CLUENZIO, Aulo

Enciclopedia Italiana (1931)

CLUENZIO, Aulo (Aulus Cluentius). - Accusò nel 74 a. CLUENZIO, Aulo il patrigno Atazio Albio Oppianico di aver tentato con la complicità di altri di avvelenarlo, [...] se ne servì nelle Verrine. Ma nel 66, chiamato a difendere CLUENZIO, Aulo dall'accusa di aver corrotto i giudici di Oppianico, e d'averlo poi avvelenato nell'esilio, sbrigatosi ... ... Leggi

DELAZIONE

Enciclopedia Italiana (1931)

(lat. delatio, da defĕro "deferisco, accuso"). - In Roma (per la Grecia e in particolare Atene, v. sicofante), già dal primo secolo a. C., la delazione [...] l'uso comune, i colpevoli di spionaggio, di tradimento e, in generale, di qualunque accusa o rivelazione ingiusta. Il diritto canonico non considera e non punisce la delazione come ... ... Leggi

Timarco

Dizionario di Storia (2011)

Politico ateniese (sec. 4° a.C.). Collaboratore di Demostene; accusò Eschine per motivi politici ma, accusato a sua volta da lui per indegnità morale, fu colpito da atimia (fu cioè privato dei diritti politici e civili); secondo la tradizione si sarebbe ucciso prima del giudizio. ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Moglie di Putifarre

Enciclopedia Dantesca (1970)

Moglie di Putifarre. - La m. di Putifarre, " eunuchus Pharaonis, princeps exercitus ", accusò falsamente Giuseppe di aver tentato di farle violenza (Gen. [...] menziona, insieme con Sinon greco, nella decima bolgia (If XXX 97 L'una è la falsa ch'accusò Gioseppo). Sia la m. di Putifarre che Sinone, indicati da maestro Adamo a D. che aveva ... ... Leggi

Mèmmio, Gaio

Enciclopedie on line

Mèmmio, Gaio (lat. C. Memmius). - Tribuno della plebe nel 111 a. C., accusò i capi militari romani, L. Calpurnio Bestia e M. Emilio Scauro, di essere stati subornati da Giugurta; fece anzi approvare una speciale legge, che consentiva di perseguire i generali. Pretore nel 104, avversò gli ottimati, ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

accusare

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Vale " incolpare ", " muovere un'accusa ", " imputare altrui una colpa ": la falsa ch'accusò Gioseppo (If XXX 97); coloro che accusano la italica loquela [...] e le parole) la propria personalità, e quindi di " rivelarsi ", in If XXXI 76 Elli stessi s'accusa; / questi è Nembrotto per lo cui mal coto / pur un linguaggio nel mondo non s'usa ... ... Leggi

Adórno, Mario

Enciclopedie on line

Adórno, Mario. - Patriota (Siracusa 1773 - ivi 1837). Avvocato, prese parte ai moti carbonari del 1820-21; nel 1837 accusò, in un proclama fatto firmare al sindaco di Siracusa Pancali, il governo borbonico di essere stato causa della diffusione del colera in Sicilia, ponendosi così a capo dell' ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: SIRACUSA SICILIA COLERA

Keill, John

Enciclopedie on line

Keill ‹kìil›, John. - Astronomo (Edimburgo 1671 - Oxford 1721), allievo di I. Newton, prof. all'univ. di Oxford. In una Epistola (1708) accusò G. W. Leibniz di plagio del calcolo infinitesimale, rivendicando la priorità del suo maestro Newton, e dando così origine alla lunga polemica fra i due ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Labièno, Tito

Enciclopedie on line

Labièno, Tito (lat. T. Labienus). - Generale romano (m. 45 a. C.). Tribuno della plebe nel 63 a. C. e partigiano di Cesare, accusò Gaio Rabirio come responsabile dell'uccisione di Saturnino; legato di Cesare in Gallia, si segnalò nella lotta contro i Tigurini (58), i Treveri (54), i Belgi (53), e ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Teòcrito di Chio

Enciclopedie on line

di Chio. - Retore e sofista (sec. 4º a.Teocrito di Chio). Ostile alla politica della Macedonia e ai suoi re Filippo II e Alessandro, accusò Aristotele di aver tradito gli ideali dell'Accademia platonica per i servigi da lui prestati alla corte macedone. Fu fatto giustiziare da Antigono Monoftalmo. ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
Pubblicità
pagina 1