accidia e accidiosi

Enciclopedia Dantesca (1970)

accidia e accidiosi. - Il concetto di accidia e accidiosi trova precisa definizione teologica in s. Tommaso d'Aquino : " Acedia... est quaedam tristitia, [...] gli accidiosi. Da ultimo, il Wenzel, in sede di illustrazione del concetto di acedia nel pensiero cristiano, trattando della Commedia dantesca, trascura il concetto di accidia e ... ... Leggi

noia

Dizionario di filosofia (2009)

Condizione, transitoria o duratura, di insoddisfazione frustrante, di indifferenza inquieta e disaffezione dolorosa verso una realtà esperita come priva [...] di significato. Come stato di passività, di pigrizia e di inerzia morale (acedia), contrapposta all’amore creatore nel senso cristiano, la noia fu condannata da Tommaso d’Aquino, ... ... Leggi

avarizia

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Nella distribuzione delle pene del Purgatorio D. si attenne alla gerarchia dei vizi capitali tradizionale nel Medioevo, che aveva avuto la sua più [...] Gregorio Magno, traducendosi nella formula mnemonica siiaagl (superbia, invidia, iracundia, acedia, avaritia, gola, luxuria). Nella gerarchia dei peccati si rispecchia pertanto la ... ... Leggi

melanconia

Enciclopedie on line

melanconia (o malinconia) Stato psichico caratterizzato da un’alterazione patologica del tono dell’umore, con un’immotivata tristezza, talora accompagnata [...] rapporto allo stomaco e all’ipocondrio. Nel Medioevo la melanconia viene vista come acedia (accidia) in contrasto polare con la vita activa. Nella psichiatria francese dell’inizio ... ... Leggi

ozio

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Ha significato affine a quello del latino otium (in quanto opposto a negotium) in Cv I I 4 la cura familiare e civile... convenevolemente a sé tiene [...] (Sum. theol. II II 35 4 ad 3), mentre assorbe l'otiositas nell'ambito dell'acedia, la distingue dalla somnolentia; ambedue consistono in un torpore " circa principia ", ma con una ... ... Leggi

scemo

Enciclopedia Dantesca (1970)

(agg.). - Compare solo nella Commedia e una volta nelle Rime, sempre in rima, con riferimento a ciò che, per effetto di un'asportazione o di un processo [...] cioè troppo tiepido e scarso, più che dal riferimento alla dottrina tomistica (" Acedia... est quaedam tristitia, qua homo redditur tardus ad spirituales actus propter corporalem ... ... Leggi

Avvegna ched el m'aggia piu per tempo

Enciclopedia Dantesca (1970)

Avvegna ched el m'aggia più per tempo. - Canzone consolatoria di Cino da Pistoia a D., per la morte di Beatrice, il cui incipit è citato in VE II VI 6, [...] Paradiso, e prega Dio di confortare D.; questi non deve abbandonarsi all'‛ acedia ', conseguente alla disperazione, che gli fa desiderare la morte, altrimenti non potrà rivederla ... ... Leggi

The Big Lebowski

Enciclopedia del Cinema (2004)

(USA 1998, Il grande Lebowski, colore, 117m); regia: Joel Coen; produzione: Ethan Coen per Working Title; sceneggiatura: Ethan Coen, Joel Coen; fotografia: [...] , il quotidiano ripetitivo di Dude è interamente occupato da esercizi di pigrizia, di acedia, e tale performance diventa il vero soggetto del film, contaminando e sabotando la ... ... Leggi
CATEGORIA: FILM

tristizia

Enciclopedia Dantesca (1970)

(trestizia). - Il vocabolo ha per lo più il significato di " afflizione dell'animo ": io rimasi in tanta tristizia, che alcuna lagrima talora bagnava la [...] tristitia, con le sue relazioni e interdipendenze con l'ira, l'invidia, l'acedia e la superbia, appare plausibile la possibilità d'identificare proprio nella tristizia il peccato ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1