acerbo

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Aggettivo usato da D. solo in poesia e, meno che in un caso, sempre in rima. In Pg XI 117, detto dell'erba, e con relazione al significato proprio [...] Or drizza il nerbo / del viso su per quella schiuma antica / per indi ove quel fummo è più acerbo (If IX 75), dove il fumo è, cioè, più fastidioso e pungente agli occhi, quindi più ... ... Leggi

MORENA, Acerbo

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 76 (2012)

MORENA, Acerbo. – Nacque verso il 1120-25 dal giudice, console e cronista lodigiano Ottone. È attestato, solo per la sua attività di giudice ed esperto [...] aveva seguito Federico nel 1167 a Roma (Güterbock, 1930, p. 205; Schmale, 1986, p. 226). Acerbo, inoltre, risulta a due riprese (1160 e 1162) tra i podestà di Lodi, i quali – come ... ... Leggi

Acèrbo, Giacomo

Enciclopedie on line

Acèrbo, Giacomo. - Uomo politico (Loreto Aprutino 1888 - Roma 1969), prof. di economia e politica agraria nell'univ. di Roma (dal 1927). Più volte decorato al valor militare, deputato fascista (1921), dopo la marcia su Roma fu sottosegretario alla presidenza del Consiglio fino al 1924 (in quell'anno ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Acèrbo, Tito

Enciclopedie on line

Acèrbo, Tito. - Medaglia d'oro al valor militare (Loreto Aprutino 1890 - Croce di Piave 1918); fratello di Giacomo, caduto nella prima guerra mondiale. ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Morèna, Ottone e Acerbo

Enciclopedie on line

Morèna, Ottone e Acerbo. - Cronisti lodigiani. Ottone visse sotto Lotario III, almeno fino al 1165; Acerbo, suo figlio, morì nel 1167. Entrambi partigiani [...] , la proseguì fino al 1168, attenuando l'atteggiamento politico dei due Morena, Ottone e Acerbo, evidentemente per la nuova politica seguita da Lodi dopo il 1167. Per la storia ... ... Leggi
TAGS: LOTARIO III LOMBARDIA BORGOGNA ROMA

ACERBI o Acerbo, Francesco

Enciclopedia Italiana (1929)

ACERBI o Acerbo, Francesco. - Gesuita italiano, nato a Nocera dei Pagani nel 1606. Fu poeta latino e professore di teologia e di filosofia ad Aquila, quindi a Napoli, dove morì nel 1690. Scrisse un Aegro corpori a musa solatium (Napoli 1666), un Polypodium Apollineum (Capua 1668), delle Areolae ... Leggi

severo

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - " Rigido ", " acerbo ": Se fosse stato lor volere intero, / come tenne Lorenzo in su la grada, e fece Muzio a la sua man severo (Pd IV 84), " così rigido contro la sua mano " (Ottimo). Il gesto di Muzio Scevola, che lasciò bruciare la propria mano sopra un braciere (cfr. Cv IV V 13) per punirla ... Leggi

GIOVANNI d'Aragona

Enciclopedia Italiana (1933)

GIOVANNI d'Aragona. - Cardinale, nato nel 1463, morto nel 1485. Figlio di Ferrante re di Napoli, fu, "non maturo di senno, acerbo di anni" (L. Tosti), creato protonotario e abate di Montecassino, nel primo fervore di Sisto IV per un accordo col re contro i Turchi (1471). A Roma pronunziò allora un ... Leggi

MORENA, Ottone

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 76 (2012)

MORENA, Ottone. – Lodigiano, nacque verso il 1100. La sua famiglia, non identificabile prima, è nel secolo XII ai vertici della società cittadina, con [...] , pp. 129 s.; Schmale, p. 154); Schmale, pp. 9 s., ritiene invece che l’apporto di Acerbo abbia inizio un anno dopo, quando si avviò la nuova strategia di Federico che portò alla ... ... Leggi

RADIGUET, Raymond

Enciclopedia Italiana - II Appendice (1949)

RADIGUET, Raymond. - Narratore francese, nato a Parc-Saint-Maur il 18 giugno 1903, morto a Parigi il 12 dicembre 1923. Figlio d'un disegnatore umoristico, [...] en Feu. Bibl.: Per gli scritti fino al 1944 si veda M. Ortiz, Prefazione a Cuore acerbo, Roma 1945. Inoltre: L. Leighton, An autopsy and a prescription, in Hound and Horn, luglio ... ... Leggi
TAGS: PARIGI ROMA
Pubblicità
pagina 1