acuità

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

acuità [Der. del lat. acuitas -atis "acutezza", da acies "punta"] acuita uditiva: la capacità dell'apparato uditivo di distinguere tra differenti livelli [...] di intensità di una stimolazione sonora (eventualmente di frequenza prefissata). ◆ acuita visiva: la capacità dell'occhio di vedere distintamente gli oggetti; due punti luminosi ... ... Leggi

acuita  

Dizionario di Medicina (2010)

acuità Sensibilità di un organo. acuita   uditiva: la capacità dell ’apparato uditivo di distinguere tra differenti livelli di intensità di una stimolazione [...] è troppo piccolo: il minimo valore di tale angolo per il quale si ha ancora la visione distinta si assume come misura dell’acuita  ; per l’occhio normale tale valore è di circa 1. ... ... Leggi

acuità visiva

Enciclopedie on line

acuità visiva (o visus) Capacità dell’occhio di vedere distintamente gli oggetti. Il minimo valore dell’angolo sotto il quale si ha la visione distinta [...] di due punti luminosi si assume come misura dell’acuita visiva (per l’occhio normale circa 1′). ... ... Leggi

acuita tattile

Enciclopedia della Scienza e della Tecnica (2008)

acuità tattile Capacità dei recettori del tatto – terminazioni nervose sensitive dette corpuscoli tattili – di distinguere la distanza minima tra due [...] terminazioni nervose più profonde e rivestite di strati di tessuto più spesso. Nell’acuità tattile si distinguono la soglia e la discriminazione delle relazioni spaziali. La soglia ... ... Leggi
CATEGORIA: TEMI GENERALI

acumetria

Enciclopedie on line

Misurazione dell’acuità uditiva. acumetria vocale Quella che si esegue con voce di conversazione a varie distanze, valutando percentualmente la comprensibilità di parole foneticamente bilanciate. acumetria tonale Quella che si esegue con una serie di diapason con i quali l’audiologo è in grado di ... Leggi
TAGS: AUDIOLOGO

acumetria 

Dizionario di Medicina (2010)

Misurazione dell’acuità uditiva con mezzi elementari. acumetria  vocale: si esegue con voce di conversazione a varie distanze, valutando percentualmente la comprensibilità di parole foneticamente bilanciate; può essere eseguita anche con voce afona che aumenta la prevalenza delle alte frequenze dell ... Leggi

decimo

Enciclopedie on line

Nella pratica oculistica, misura convenzionale dell’acuità visiva, per cui il visus normale è considerato pari a 1 = 10/10, che scendono gradualmente a 9/10, 8/10 ecc. per capacità visive ridotte. ... Leggi
CATEGORIA: PATOLOGIA

FONETICA

Enciclopedia Italiana (1932)

(dal gr. ϕωνητικὴ [τέχνη] "[scienza] dei suoni" fr. phonétique; sp. fonética; ted. Phonetik, Lautlehre; ingl. phonetics). - Il pensiero costruisce sé stesso, [...] dunque ó in capitó è più lungo di á in cápito e di í in capíto. Riguardo all'acuità delle suddette parole c'è da osservare che la vocale intensa è sempre più alta di quella debole ... ... Leggi

affaticaménto

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

affaticaménto [Atto ed effetto dell'affaticare o dell'affaticarsi, da fatica] affaticamento acustico: diminuzione dell'acuità acustica in relazione al persistere dello stimolo. ◆ affaticamento meccanico: diminuzione della resistenza di un materiale, causata da sollecitazioni ripetute o alternate. ... Leggi

fovea

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

fòvea [Der. del lat. fovea "fossa"] Leggero infossamento della macula lutea nei Vertebrati, dove è massima l'acuità visiva (→ occhio). ... Leggi
CATEGORIA: BIOFISICA OTTICA
Pubblicità
pagina 1