ADAGIO

Enciclopedia Italiana (1929)

. - Termine di musica, che non deriva dal latino adagium, ma dall'avverbio italiano sostantivato nel gergo musicale. Era già in uso al principio del Seicento, [...] in lingua italiana anche nella musica straniera. In seguito, verso il sec. XVIII, adagio si restrinse all'andamento ed assunse il significato di tempo più lento dell'andante (v ... ... Leggi

LARGO

Enciclopedia Italiana (1933)

. - Parola che vale, come Adagio, a indicare, in musica, un movimento di tempo sostenuto. Non è dato di precisare obiettivamente la differenza tra le locuzioni [...] Largo, Adagio, Lento; ma vi è in esse una certa proprietà inconfondibile che si accerta soltanto con l'esperienza storica e che il musicista sente intuitivamente; di qui la sua ... ... Leggi

Alberto Terzi, Valentina Broggi

Scuola (2010)

“Il riso abbonda sulla bocca degli sciocchi”, ci dicevano le maestre a scuola quando eravamo presi da crisi di ilarità immotivata. Eppure questo antico [...] adagio potrebbe essere ribaltato, stando alle acquisizioni delle moderne scienze pedag ... ... Leggi

Lunedì a Roma il concerto di Nyman

Atlante (2016)

Una musica ariosa, a tratti barocca, che si regge su travolgenti progressioni di archi, sulla ripetizione insistita di frasi elementari e su melodie antiche [...] da adagio settecentesco: chi è? Sì, è lui, Michael Nyman, e lunedi 16 maggio sbarcherà all&rs ... ... Leggi

ouverture

Enciclopedie on line

Composizione, concepita come introduzione a un’opera teatrale, a un oratorio o a una cantata. Pur con precedenti fin dal 16° sec., l’ouverture conobbe [...] di un allegro fugato moderatamente sviluppato, spesso concluso da un nuovo e più breve adagio omofono. Le forme dell’ouverture italiana (o scarlattiana) constano d’un allegro, d’un ... ... Leggi
TAGS: FRANCIA ITALIA FUGATO

METRONOMO

Enciclopedia Italiana (1934)

(dal gr. μέτρον "misura" e νόμπς "legge"). - Strumento che serve nella pratica musicale a dare indicazione del tempo nel quale si deve eseguire un pezzo. [...] Le generiche indicazioni: Adagio, Allegro, Allegretto, Moderato, ecc., vengono così più nettamente determinate a mezzo di una scala numericamente graduata. Questo strumento ... ... Leggi

lento

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Ricorre con discreta frequenza nella Commedia e due volte nel Fiore, sia come predicativo che come attributivo. È usato per lo più nel senso proprio [...] di " poco veloce ", " che si muove adagio ", detto di persona (Pg III 60 una gente / d'anime... movieno i piè ver' noi, / e non pareva, sì venïan lente; in contesto metaforico, Pd ... ... Leggi

MUSCETTOLA, Antonio

Enciclopedia Italiana (1934)

MUSCETTOLA, Antonio. - Duca di Spezzano, nato a Na oli nel 1628, ivi morto il 21 ottobre 1679, dopo una quieta vita che quasi tutta, rifiutandosi egli [...] più che poté alle cariche pubbliche, si adagiò negli ozî letterarî d'una villa alle falde del Vesuvio. Il MUSCETTOLA, Antonio fu acclamato per le sue Poesie (1661 e 1669), tra le ... ... Leggi

agogica

Enciclopedie on line

Il vocabolo, già usato nell’antichità per indicare il movimento ascendente della melodia, fu introdotto nella moderna terminologia musicale da H. Riemann [...] del metronomo, ma che in realtà può essere diversamente interpretata a seconda delle epoche (la velocità di un Adagio di una composizione barocca è molto diversa da quella di un ... ... Leggi
TAGS: BEETHOVEN

sinfonia

Enciclopedie on line

Composizione per orchestra affermatasi nel 17° sec. come brano strumentale introduttivo di un’opera o di una cantata e divenuta nel 18° sec. una forma [...] e si presentava sotto due tipologie: una detta all’italiana, con una partizione dei tempi Allegro-Adagio-Allegro (per es. in A. Scarlatti), e l’altra alla francese, bipartita lento ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1