aedo

Enciclopedie on line

Cantore di professione dei canti epici della Grecia antica, che accompagnava il canto con il suono della cetra. Famosi gli aedo dell’Odissea, Femio e Demodoco. ... Leggi

AEDO, Diego

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 1 (1960)

AEDO (Aiedo, Avedo, Haëdo), Diego. - Nacque a Carranza (Spagna) nella prima metà del sec. XVI; ordinato sacerdote, fu inquisitore in Valenza e in Aragona. Passato [...] seriamente minacciati dal viceré M. A. Colonna. Nel 1578 scoppiarono i primi incidenti tra l'AEDO, Diego e il Colonna, a causa di alcuni ufficiali e familiari del Santo Ufficio che ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

ORFEO

Enciclopedia dell' Arte Antica (1963)

(῾Ορϕεύς, dorico ῎Ορϕης; Orpheus). - Mitico aedo di Tracia, considerato dalla tradizione greca figlio del re Eagro e della musa Calliope. 1. - L'origine della sua figura è difficilmente individuabile: mentre, secondo la leggenda, sarebbe vissuto anteriormente ad Omero, all'epoca favolosa degli ... Leggi

rapsodo

Enciclopedie on line

Antico recitatore professionale dell’epica greca. ● Omero usa il nome di aedo (ἀοιδός «cantore») sia per il poeta sia per il recitatore; solo dal 5° sec. [...] termine ῥαψῳδός, inteso poi dai moderni come recitatore di canti altrui in opposizione ad aedo, poeta. Tale contrapposizione non pare accettabile, perché in Omero ῥάπτω vale anche ... ... Leggi
TAGS: EPICA GRECA ESIODO ELEGIA GIAMBO OMERO

FEMIO

Enciclopedia Italiana (1932)

(Φήμιος, Phemius). - È l'ispirato cantore (il nome, che vale loquace, è ben adatto per un aedo) che allieta con l'arte sua la mensa nella casa di Ulisse e per forza serve ai Proci. Nel primo libro dell'Odissea egli intona la canzone del tristo ritorno che ai Greci mossi alla conquista d'Ilio diede ... Leggi

CIUSA, Francesco

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 26 (1982)

CIUSA, Francesco. - Figlio di Giacomo e di Giovanna Guidacciolu, nacque a Nuoro il 2 luglio 1883. Scultore e disegnatore, fu considerato dai contemporanei [...] l'aedo della sua gente; come per la poesia era Sebastiano Satta, suo amico, confidente ed ammiratore entusiasta (In lode di F. CIUSA, Francesco, in Canti, Milano 1962, ad Indicem), ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

KUNERT, Günter

Enciclopedia Italiana - V Appendice (1993)

KUNERT, Günter Scrittore tedesco, nato a Berlino il 6 giugno 1929. Genesi e finalità della sua opera, prevalentemente lirica, sono legate alle vicende [...] presa di coscienza disincantata e, infine, disillusa. Coerentemente influenzato più che dall'aedo nazionale J. Becher dal marxismo critico di B. Brecht, affronta senza preclusione ... ... Leggi

DIDASCALICA, POESIA

Enciclopedia Italiana (1931)

DIDASCALICA, POESIA. - Antichità. - La poesia didattica appartiene al medesimo ceppo dell'epica; una distinzione teoretica, come fra due generi essenzialmente [...] di un'identica creazione; era lecito, tutt'al più, dire con arguzia che Omero era l'aedo dei re, Esiodo quello degli agricoltori (Dio Chrys., II, 6-8), creatore uno di più alta ... ... Leggi

OMERO

Enciclopedia Italiana (1935)

. - A OMERO la tradizione più antica assegnava ben più che non gli lascino oggi anche i critici più conservatori. Già nel sec. VII Callino citava la Tebaide [...] , gli allestisce una nave che lo accompagnerà a casa; e intanto l'onora celebrando feste. L'aedo Demodoco, cantando il cavallo di legno e la fine di Troia, muove il pianto a Ulisse ... ... Leggi

Pascarèlla, Cesare

Enciclopedie on line

Pascarèlla, Cesare. - Poeta dialettale (Roma 1858 - ivi 1940). Fra i più significativi esponenti dei «XXV della Campagna Romana», Pascarella, Cesare dal [...] di La scoperta de l'America, dove le avventure di Colombo vengono narrate dal consueto aedo popolare con tale partecipazione, che quella storia remota diventa storia d'oggi e quasi ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1