pagina 1 di 2 - 15 risultati

Jarry, Alfred

Enciclopedie on line

Scrittore francese (Laval 1873 - Parigi 1907). Entrato giovanissimo al Mercure de France, fondò con R. de Gourmont la rivista L'Ymagier e pubblicò, sotto l'influenza del simbolismo, le raccolte di poesie Les minutes de sable mémorial (1894) e César-Antéchrist (1895), in cui espresse attraverso il personaggio di padre Ubu, grottesca caricatura creata nell'adolescenza al liceo di Rennes, lo spirito di rivolta contro la stupidità umana... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Alfred Jarry

JARRY, Alfred

Enciclopedia Italiana (1933)

Poeta francese, nato a Laval (Mayenne) l'8 settembre 1873, morto a Parigi il 1° novembre 1907... Leggi

Risultati relativi a Alfred Jarry

Artaud, Antonin

Enciclopedie on line

Scrittore, regista e attore francese (Marsiglia 1896 - Ivry-sur-Seine 1948); aderente al surrealismo, se ne allontanò per frequentare la scuola di Ch. Dullin, esordendo come attore all'Atelier. Nel 1926 impostò un'attività teatrale autonoma con la fondazione/">fondazione del teatro Alfred Jarry (dove esordì come regista mettendo in scena una sua pochade) e con la elaborazione di alcuni manifesti teorici sul coinvolgimento dello spettatore. Per A... Leggi

Lisboa, António Maria

Enciclopedie on line

Poeta portoghese (Lisbona 1928 - ivi 1953). Surrealista, espresse la coscienza della solitudine e l'ossessione della morte in un linguaggio scarno, ironico e irriverente, attingendo immagini al mondo dell'esoterismo. La sua opera poetica è raccolta nei volumi Ossóptico, Erro próprio (entrambi scritti nel 1949, ma pubbl. nel 1952), Isso-ontem-único (1953) e nei postumi A verticalidade e a chave (1956), Exercício sobre o sonho e a vigília de Alfred Jarry (1958), O senhor... Leggi

ARTAUD, Antonin

Enciclopedia del Cinema (2003)

(propr. Antoine Marie Joseph)Scrittore, teorico, regista e attore francese, nato a Marsiglia il 4 settembre 1896 e morto a Ivry-sur-Seine (Val-de-Marne) il 4 marzo 1948. Fu indagatore di dottrine esoteriche, sperimentatore di altre dimensioni del reale anche attraverso l'uso di droghe, agitatore culturale e figura in perenne alterità rispetto alla stessa avanguardia storica in cui pure militò, specialmente nelle stagioni dadaista e surrealista... Leggi

Vitrac, Roger

Enciclopedie on line

Scrittore francese (Pinsac, Lot, 1899 - Parigi 1952). Aderì al dadaismo, da cui è influenzata la massima parte della sua produzione, e più tardi al surrealismo. Il suo capolavoro è Victor ou les enfants au pouvoir (1928) rappresentato al Théâtre Alfred-Jarry da lui fondato con A. Artaud; ma ebbero risonanza anche le sue raccolte di poesie (Cruauté de la nuit, 1927; Connaissance de la mort, 1927) e i suoi tentativi di drammaturgia "onirica" (Les mystères de l'amour, Le... Leggi

Rachilde

Enciclopedie on line

Pseudonimo della scrittrice francese Marguerite Eymery (Château-l'Evêque, Dordogna, 1860 - Parigi 1953), moglie di A. Vallette, fondatore del Mercure de France. Nei suoi romanzi, d'ispirazione decadente, trattò di preferenza casi psicologici d'eccezione: Monsieur de la nouveauté (1879); Monsieur Vénus (1884; trad. it. 1919); L'animale (1893; trad. it. 1919); Le meneur de louves (1895); La tour d'amour (1899); La maison vierge (1920); Mon étrange plaisir (1934). Scrisse anche racconti (Le demon de l'absurde, 1893; trad. it... Leggi

IL TEATRO FRAMMENTATO

XXI Secolo (2009)

Il teatro nella società del rischio Osservare il teatro di questo inizio secolo vuol dire rivolgere lo sguardo, innanzitutto, oltre i confini del palcoscenico, o meglio oltre quel limite spaziale che, secondo un luogo comune, definisce l’ambito di tale genere di spettacolo... Leggi

Naif, Pittura

Enciclopedia dei ragazzi (2006)

Pittura Naif Spontanea espressione di pittori autodidatti Il termine francese naïf significa «ingenuo» ed è stato usato per indicare l’arte non colta, praticata da artisti autodidatti o popolari: pittori che dipingono per sé stessi, per il loro bisogno di esprimersi. Elementi tipici di quest’arte sono la mancanza di regole stilistiche e pittoriche, un approccio infantile, una rappresentazione favolistica della realtà, piena di dettagli e di elementi decorativi I primitivi moderni L’arte naïf è sorta spontaneamente, al di fuori dell’arte ufficiale... Leggi

Teatro

Enciclopedia Italiana - VI Appendice (2000)

(XXXIII, p. 353; App. II, ii, p. 948; III, ii, p. 902; IV, iii, p. 583; V, v, p. 480)Parte introduttivadi Ferdinando TavianiScorrendo le voci dedicate al t. nell'Enciclopedia Italiana (soprattutto le voci complessive teatro, e poi: attori, commedia, commedia dell'arte, dramma, dramma liturgico, farsa, giullari, mimo, scenografia, tragedia, varietà, e la voce regia introdotta nell'App. II, ii, p. 678, poi ripresa nella IV, iv, p.187) si possono ricostruire sia alcune linee di sviluppo delle arti sceniche, sia il mutare dei criteri per osservarle... Leggi

Teatro

Enciclopedia del Novecento (1984)

di Dominique Fernandez Teatro sommario: 1. La fine di un'epoca. 2. Pirandello apre la crisi del teatro drammatico. 3. Brecht impone il teatro epico. 4. Parentesi sull'Ottobre teatrale. 5. Il teatro dell'assurdo. a) Eugène Ionesco. b) Samuel Beckett. c) Arthur Adamov. 6. Il teatro della crudeltà. a) Antonin Artaud. b) Jean Genet. 7. Il teatro d'autore nel mondo oggi. a) Germania. b) Inghilterra. c) Francia. d) Altri paesi d'Europa. e) America. 8. Psicodrammi, happenings, feste. a) Lo psicodramma di Moreno. b) lI teatro povero di Grotowski. c) L'happening americano. d) Feste. 9. Conclusione... Leggi

Narrativa

Enciclopedia del Novecento (1979)

di Claudio Magris Narrativa sommario: 1. Tramonto dell'epica e crisi del romanzo: la dissoluzione del grande stile. 2. Totalità e regressione: la cancellazione del soggetto e l'avventura delle tecniche narrative. 3. La modernità come caduta: arte e vita, volgarità e morale. 4. Avanguardia e rivoluzione. 5. Il dopoguerra. □ Bibliografia. 1... Leggi