pagina 1 di 77 - 916 risultati

Etnologia mediterranea

All'interno della comunità scientifica internazionale l'e. m. è anche conosciuta come antropologia dell'area mediterranea poiché, come disciplina specialistica dell'antropologia più generale, l'e. m. è nata nel mondo anglosassone, soprattutto in Gran Bretagna, dove il termine etnologia era stato relegato da A.R. Radcliffe-Brown a designare lo studio storico delle popolazioni 'primitive'... Leggi

PITTURA dal 1000 al 11

In età romanica, la storia della p. murale nell'Europa mediterranea - dall'Adriatico alla penisola iberica - costituisce un fenomeno regionalmente assai differenziato. Pur all'interno degli specifici indirizzi di territori e scuole, il punto di riferimento comune è rappresentato dal modello figurativo bizantino, che fece sentire - con maggiore o minore intensità a seconda dei momenti - la sua indiscutibile auctoritas iconografica e formale... Leggi

Mediterraneo

Mediterràneo. – Osservando l’area mediterranea nel primo scorcio del nuovo millennio, si rivelano, su scala locale, tutte le linee di contraddizione, divisione e conflitto che attraversano lo spazio globale. Le rivendicazioni identitarie su base etnica o religiosa, l’emigrazione di massa dai paesi poveri verso quelli più ricchi, la chiusura localistica di alcune politiche nazionali o ancor peggio regionali, sembrano fare da contraltare all’apertura dei mercati e agli effetti dirompenti della... Leggi

finocchio 

Pianta appartenente alla specie Foeniculum vulgare, diffusa in tutta l’area mediterranea. Se ne utilizzano i semi, contenenti olio essenziale (con anetolo, estragolo, fencone, limonene, pinene), flavonoidi (rutina, quercetina), cumarine, lipidi. Svolge azione spasmolitica, carminativa, galattogaga, espettorante; viene utilizzato in infusi e decotti come blando lassativo, con lo scopo di alleviare gli spasmi addominali nei lattanti; negli sciroppi per la tosse. finocchio... Leggi

limone 

Frutto della pianta Citrus limon, originaria dell’area mediterranea. La polpa e il succo del frutto hanno un elevato contenuto di vitamina C e un moderato potere antisettico, conferito dall’acido citrico. Dall’epicarpo (la buccia) si estrae un olio essenziale, contenente limonene, mircene, terpinene, pinene, ecc., utilizzato sia come decongestionante delle vie respiratorie, sia per favorire la digestione nelle dispepsie. limone... Leggi

TURCHIA

Geografia umana ed economicaStato dell'Asia sud-occidentale e, in piccola parte, dell'Europa sud-orientale. Il Paese, che al censimento del 2000 aveva registrato una popolazione pari a 67.803.927 ab., è il più popoloso dell'area mediterranea. La densità media (poco meno di 90 ab./km2nel 2006) nasconde forti diseguaglianze distributive, che vanno dai 300-400 ab./km2 della Tracia orientale, di alcune aree pontiche e di zone costiere egee e mediterranee, ai 50-60 ab./km2 dell... Leggi

FENICI

Le conoscenze sui F. si sono grandemente accresciute negli anni recenti, soprattutto in seguito alle ricerche archeologiche effettuate in più punti dell'area mediterranea. Emergono a oriente gli scavi del Dipartimento delle antichità di Cipro a Kition, dove è stato posto in luce un insediamento che attesta la presenza fenicia dal 10°-9° secolo a. Cristo... Leggi

castagno

Un albero diffuso in Italia da migliaia di anniOriginario dell'area mediterranea, il castagno è un maestoso albero della famiglia delle Fagacee che vive a medie altitudini dove forma boschi puri o misti. Il suo frutto nutriente, la castagna, il legno lavorabile e la bellezza del portamento ne fanno un componente essenziale del nostro paesaggio e un protagonista della cultura contadinaUn albero italianoIl castagno, insieme all'olivo e alla quercia, è una delle forme arboree più caratteristiche e... Leggi

Calabriano

Termine non più in uso nella cronologia geologica con cui si indicava il Pleistocene inferiore marino dell’area mediterranea, in relazione a vaste zone lungo i litorali di Calabria, Sicilia, Puglia e Romagna, caratterizzate da depositi sabbioso-argillosi contenenti molluschi e foraminiferi tipici di acque fredde (Arctica islandica, Hyalinea baltica). Nel nuovo ordinamento cronostratigrafico del Pleistocene marino, il C. è stato sostituito dal Selinuntiano (➔ Pleistocene).... Leggi

svastica

Segno simbolico di significato discusso, attestato in civiltà diverse sin dall’età litica (Sudan occidentale, Guinea superiore ecc.), nell’area indo-mediterranea antica e nell’Europa barbarica. Consiste in una croce a 4 bracci di uguale lunghezza, terminanti con uncini volti in senso orario o antiorario (in India sempre in senso orario), da cui il tedesco Hakenkreuz e l’italiano croce uncinata o a quattro battenti (il fr. croix gammée, croce gammata, si riferisce all’uncino volto a destra... Leggi

L'AREA DEL MEDITERRANEO

L’area del Mediterraneo Non è facile occuparsi del Mediterraneo: non ci sono punti di osservazione privilegiati, né discipline esclusive attraverso cui guardarlo, né tanto meno è possibile averne una visione univoca. Ogni osservazione, com’è ovvio, è relativa, così come relativa risulta ogni rappresentazione grafica o letteraria che su quella si fondi, in quanto entrambe condizionate dalla formazione di chi guarda, nel nostro caso occidentale, o meglio eurocentrica... Leggi

Mediterraneo, Mare

Mare interno compreso fra le coste meridionali dell’Europa, settentrionali dell’Africa e occidentali dell’Asia Anteriore. Si estende per circa 2.505.000 km2 (non considerando il Mar Nero e il Mar di Marmara), con una profondità media di 1430 m e una massima, presso le coste sud-occidentali del Peloponneso, di 5121 m. 1. Caratteristiche fisicheGeograficamente il M... Leggi