pagina 1 di 2 - 13 risultati

Gentiléschi, Artemisia

Enciclopedie on line

Pittrice (Roma 1597 - Napoli 1652 circa). Allieva del padre Orazio, lavorò a Firenze, a Roma e a Venezia ed infine, poco dopo il 1630, a Napoli, dove tornò dopo aver lavorato per qualche tempo a Londra. Fu ottima ritrattista, ma dipinse anche molti quadri religiosi o di soggetto biblico, come la Giuditta (Firenze, palazzo Pitti), di una violenta espressività. Pur nella sua costante preziosità, il colorito della G. è più intenso di quello del padre, più vivace il contrasto chiaroscurale (Miracolo di s. Gennaro, nel duomo di Pozzuoli)... Leggi

Risultati relativi a Artemisia Gentileschi

RODRIGUEZ, Alfonso

Enciclopedia Italiana (1936)

Artemisia Gentileschi), nella chiesa di S. M. di Gesù inferiore un'Ultima Cena... Leggi

Longhi, Roberto

Il Contributo italiano alla storia del Pensiero - Politica (2013)

Roberto Longhi Roberto Longhi è stato il più importante storico dell’arte e uno dei principali scrittori del Novecento italiano. Le sue ricerche, il suo insegnamento e il suo pensiero non sono solo di estremo rilievo in sé, ma lo sono altresì perché la sua scuola ha rappresentato, e ancora rappresenta, la migliore e più influente componente della storia dell’arte italiana... Leggi

Napoli

Il Libro dell'Anno 2007 (2007)

Napul’è mille culureNapul’è mille paure(Pino Daniele)Tra autocritica e autoincantodi Raffaele La Capria5 aprileVa in scena al Teatro Mercadante, alla presenza del presidente della Repubblica, Ubu sotto tiro, uno spettacolo diretto da Marco Martinelli e recitato da ragazzi di Scampia, il sobborgo di Napoli più violento e problematico. Anche questa è un’occasione per ricostruire – come auspica Napolitano – «un clima di fiducia nella città, un clima di fiducia nei giovani dei quartieri a rischio»... Leggi

iconografia

Enciclopedia dei ragazzi (2005)

Decifrare i significati delle immaginiUna dama accanto a un animale fiabesco come l'unicorno; una santa con una foglia di palma e una ruota; una fanciulla che si trasforma in una pianta di alloro. Sono tanti i dipinti e le statue, dall'antichità a oggi, che rappresentano soggetti di questo tipo, e altri ancora il cui significato non appare chiaro se non si conoscono le storie e le tradizioni a cui alludono. Per spiegarli esiste l'iconografiaIl significato delle immaginiIconografia (dal greco eikòn "immagine" e graphìa "scrittura") significa letteralmente "descrizione delle immagini"... Leggi

arte

Enciclopedia dei ragazzi (2005)

Una straordinaria espressione della creatività umanaFin dalla preistoria, l'uomo ha inventato diverse tecniche per realizzare oggetti il cui valore non fosse solo quello dell'utilità. Ornamenti di osso, immagini magiche, statuine rituali furono le prime forme d'arte, mentre suoni e parole venivano elaborati non solo per comunicare, ma per procurare piacere all'udito e all'immaginazione... Leggi

STANZIONI, Massimo

Enciclopedia Italiana (1936)

Pittore, nato a Orta d'Atella (Napoli) nel 1585, morto a Napoli nel 1656. Essendosi occupato dapprima di lettere e di musica, si diede tardivamente alla pittura sotto la guida di Fabrizio Santafede, dedicandosi per lungo tempo ad accurati studî di disegno "senza toccar pennelli", esercitandosi poi in dipinti a mezze figure e in ritratti.Il plasticismo cromatico serrato e saldo, col quale lo St... Leggi

NEW HAVEN

Enciclopedia Italiana (1934)

La seconda città dello stato di Connecticut (Stati Uniti) per numero di abitanti, capoluogo dell'omonima contea, situata sulla costa settentrionale del Long Island Sound, frastagliata dagli estuarî dei fiumi Quinnipiac, Mill e West, a 114 km. a oriente di New York City. Il clima ha caratteristiche continentali, con una temperatura media annua di 10°, con inverni freddi (gennaio −2°,2), estati calde (luglio 22°,3), e con enormi scarti tra minimi assoluti (−25°,6) e massimi assoluti (37°,8); abbondante la nevosità (oltre 1000 mm... Leggi

CAVALLINO, Bernardo

Enciclopedia Italiana (1931)

Pittore, nato, secondo il De Dominici, in Napoli il 10 dicembre 1622, morto ivi nei primi giorni del 1654.. La data iniziale della sua carriera può esser fissata nel 1638-39, tra la morte di Battistello Caracciolo, primo maestro del Seicento in Napoli, e la vigilia del più ricco periodo di sviluppi della pittura napoletana secentesca. Ma non v'è documento che valga ad assegnare una data alle sue pitture, e la sola opera sua firmata e datata è la S. Cecilia della raccolta Wenner in Napoli, dipinta nel 1645, termine medio della sua attività pittorica... Leggi

NAPOLI

Enciclopedia Italiana (1934)

È il capoluogo della Campania e la città più importante del Mezzogiorno d'Italia, di cui fu per molti secoli capitale e di cui riassume anche oggi le aspirazioni e molte delle più spiccate caratteristiche fisiche e antropiche. È una delle maggiori città del regno d'Italia, per sviluppo demografico, per tradizioni storiche, per importanza economica.Sommario. - Posizione (p. 227); Clima (p. 227); Sviluppo topografico (p. 228); Sviluppo demografico (p. 230); Attività economica (p. 231); Porto (p. 231); Aeroporto (p. 233); Comunicazioni terrestri (p... Leggi

ARAZZO

Enciclopedia Italiana (1929)

Tecnica. - "Panno tessuto a figure, per uso di parare e addobbare; così detto dalla città di Arras in Francia, donde da prima veniva, per lo che fu anche detto panno di Arazzo o di Arazza". Così il vocabolario della Crusca definisce, più etimologicamente che tecnicamente, l'arazzo... Leggi

GENTILESCHI LOMI, Orazio

Enciclopedia Italiana (1932)

Pittore, nato a Pisa nel 1563 (o 1565), morto a Londra nel 1647 (o 1638). Si formò a Firenze sotto il proprio fratello Aurelio Lomi nella tradizione tecnica del Pontormo e con influenza cromatica del Ligozzi. A 17 anni andò a Roma presso uno zio materno, di cui tolse il cognome. Ivi subì influenze romane e bolognesi soprattutto di Guido Reni, poi quella più potente e decisiva del Caravaggio... Leggi