pagina 1 di 40 - 470 risultati

Cahiers du cinéma

Enciclopedie on line

Periodico francese di cinema fondato nel 1951 da A. Bazin e J. Doniol-Valcroze. Negli anni 1950 e 1960 fu espressione della tendenza che ebbe il nome di «nouvelle vague», pubblicando articoli di F. Truffaut, J.-L. Godard, E. Rohmer, R. e C. Chabrol. Dal 1982 la rivista è affiancata da una serie di Essais su problemi di cinematografia, montaggio, luce, scenografia, e da una collana di volumi monografici.... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Cahiers Du Cinema

CAHIERS DU CINEMA

Enciclopedia del Cinema (2003)

Cahiers du cinémaRivista francese con periodicità mensile, nata nel 1951 (il primo numero ad aprile), sulle orme della seconda serie di "La revue du cinéma" (1946-1949) diretta dal critico Jean-Georges Auriol, prematuramente scomparso nel 1950... Leggi

Risultati relativi a Cahiers Du Cinema

COMOLLI, Jean-Louis

Enciclopedia del Cinema (2003)

Critico cinematografico, teorico del cinema e regista francese, nato ad Algeri il 30 agosto 1941. Dal 1962 al 1978 è stato uno dei più importanti e attivi redattori della rivista "Cahiers du cinéma", di cui fu direttore dal 1966 al 1971. Sua è la definizione di 'cinema diretto' (1969) e suo è anche il primo fondamentale contributo critico d'impianto materialista sul rapporto fra tecnica e ideologia.Animatore del Cineclub d'Algeri dal 1958 al 1959, nel settembre 1961 si trasferì a Parigi. Attivo... Leggi

Chabrol, Claude

Lessico del XXI Secolo (2012)

. – Regista e critico cinematografico francese (Parigi 1930 -  ivi 2010). Sin da giovane si dedicò al cinema scrivendo articoli per la rivista Cahiers du cinema, per poi passare dietro alla macchina da presa. Esponente della Nouvelle vague, esplorando e indagando con il suo sguardo tagliente e critico le sfaccettature della psiche umana seppe ritrarre i vizi privati della borghesia soprattutto di provincia... Leggi

Assayas, Olivier

Enciclopedie on line

Regista, sceneggiatore e critico francese (n. Parigi 1955). È stato sceneggiatore e regista di alcuni cortometraggi alla fine degli anni Settanta prima di diventare membro della redazione dei Cahiers du cinéma (1980-85). Ha esordito dietro la macchina da presa con Désordre (1986), una dura e disincantata opera sull'universo giovanile che, con le sue ansie e le sue paure, costituirà spesso il tema principale delle sue opere, quali L'enfant de l'hiver (1989), Paris s... Leggi

NOUVELLE VAGUE

Enciclopedia del Cinema (2004)

L'espressione Nouvelle vague, che comparve e ricorse sistematicamente sulla stampa non specializzata a partire dal febbraio del 1959, rimanda a un preciso periodo della storia del cinema francese, ossia la fine degli anni Cinquanta e gli inizi degli anni Sessanta, e definisce un fenomeno cinematografico complesso, costituito da un insieme più o meno circoscrivibile di autori, di avvenimenti, di film, di idee e di concezioni della regia nell'ambito del quale però risulta difficile individuare i... Leggi

ESTETICA DEL CINEMA

Enciclopedia del Cinema (2003)

L'espressione estetica del cinema (come ogni altra espressione che leghi la parola estetica a un'arte particolare: estetica della pittura, della musica, e così via) è usata dagli addetti ai lavori (per es., già negli anni Venti, da Ricciotto Canudo nella sua Esthétique du septième art, trad. it. in "Bianco e nero", 1939, 2, come, più tardi, da M. Pezzella, Estetica del cinema, 1996, e da E. Bruno, Del gusto, 2001) come se individuasse un campo sufficientemente omogeneo di oggetti e problemi... Leggi

Les contes des quatre saisons

Enciclopedia del Cinema (2004)

Conte de printemps (Francia 1989, 1990, Racconto di primavera, colore, 112m); regia: Eric Rohmer; produzione: Margaret Ménégoz per Les Films du Losange; sceneggiatura: Eric Rohmer; fotografia: Luc Pagès; montaggio: Maria-Luisa García.Jeanne, giovane insegnante di filosofia al liceo Jacques Brel di Parigi, ha le chiavi di due appartamenti ma non sa dove dormire: il proprio alloggio lo ha momentaneamente prestato a una cugina e in quello dove abita con il fidanzato Mathieu non si sente di restare... Leggi

Begone Dull Care

Enciclopedia del Cinema (2004)

(Canada 1949, colorato, 9m); regia: Norman McLaren, Evelyn Lambart; produzione: National Film Board of Canada ‒ Office National du Film du Canada; musica: Oscar Peterson.Il più famoso e più diffusamente proiettato film astratto della storia del cinema. Si tratta dell'interpretazione visiva di tre brani jazz del trio di Oscar Peterson (pianoforte, contrabbasso e batteria): un fox-trot, uno slow e un boogie-woogie... Leggi

CINEMATHEQUE FRANCAISE

Enciclopedia del Cinema (2003)

Cinémathèque françaiseArchivio di film, fondato a Parigi nel 1936 da Henri Langlois (1914-1977) e Georges Franju, grazie al sostegno finanziario di Paul-Auguste Harlé, allora direttore della rivista "La cinématographie française", e la complicità di Jean Mitry. Il percorso della C. f., singolare rispetto a quello delle altre cineteche mondiali, arroccate inizialmente su posizioni più caute e conservatrici nei confronti dei propri patrimoni, è stato caratterizzato da una straordinaria e audace diffusione. La filosofia di Langlois (al quale è indissolubilmente legata la storia della C. f... Leggi

Cinema

Enciclopedia del Novecento II Supplemento (1998)

sommario: 1. Le nuove scuole nazionali degli anni sessanta. 2. La fine di Hollywood e la rinascita del cinema americano. 3. Il cinema europeo dell'ultimo trentennio. 4. Il cinema dei paesi extraeuropei. 5. Nuova critica e nuovo pubblico. □ Bibliografia. 1... Leggi

L'immagine del corpo nei nuovi media

Universo del Corpo (1998)

Fra il 19° e il 20° secolo, l'avvento e la diffusione di nuove forme di comunicazione, soprattutto visiva, quali la fotografia, il cinema, il video, e, da ultimo, la realtà virtuale, nonché la scoperta e l'adozione generalizzata dei nuovi strumenti di indagine diagnostica per immagini, hanno determinato una progressiva espansione, in termini sia quantitativi sia qualitativi, della 'visibilità' del corpo umano... Leggi