pagina 1 di 1 - 4 risultati

camaldolése, órdine

camaldolése, órdine Ramo dei benedettini fondato da s. Romualdo intorno al 1012 a Camaldoli (Arezzo). Oltre alla regola benedettina, i Camaldolesi hanno costituzioni speciali (del padre Rodolfo, quarto priore di Camaldoli, 1080; del priore generale Martino III, 1253, e altre), in cui si manifesta la caratteristica dell’istituto: la pratica della vita contemplativa unendo il regime cenobitico a quello eremitico (come nel monachesimo orientale)... Leggi

Pàolo Camaldolese

Monaco (sec. 12º), autore di opere grammaticali: Introductiones de notitia versificandi, con elementi di prosodia, di metrica e di ritmica; De primis syllabis, sulla quantità delle sillabe radicali; Introductiones dictandi, compendio di regole per lo stile prosastico; Registrum, serie di epistole riferentisi alla Curia, redatte come esempî pratici di stile curiale.... Leggi

Categoria:

Tags:

SIMONE CAMALDOLESE

(o da Siena)Miniatore senese attivo a Siena e a Firenze, documentato dal 1379-1380 al 1398.Non sussistono dati biografici sicuri sull'artista - allo stato attuale si ignorano le date di nascita e di morte - e altrettanto indeterminati sono gli estremi cronologici della sua attività. L'origine senese si evince dall'explicit dell'antifonario, proveniente dalla chiesa vallombrosana di S. Pancrazio (Firenze, Laur., cor. 39, c. 235v): "ad pennam miniavit eum Paulus Soldini de Florentia. Sed cum pennello miniavit eum dominus Simon de Senis monachus ordinis camaldulensis... Leggi

AMBROGIO Camaldolese, santo

Nacque a Portico, presso Firenze, il 16 settembre 1386; morì il 21 ottobre 1439. Entrato quattordicenne nell'ordine camaldolese, ne fu eletto generale nel 1431; teologo, e buon conoscitore del greco, dovette a questa sua dottrina l'essere stato scelto da Eugenio IV per missioni di fiducia, e la parte importantissima ch'ebbe nei concilî di Basilea e di Ferrara-Firenze (1435-1437)... Leggi