pagina 1 di 1 - 4 risultati

INVERNIZIO, Carolina

Nacque a Voghera il 28 marzo 1851 da Ferdinando, funzionario del Regno di Sardegna, cui la città allora apparteneva, e da Anna Tettoni. La data, accertata solo nel 1983 presso i registri comunali, anticipa di ben sette anni quella accreditata dalla stessa I. e poi accolta nelle sue biografie. La famiglia, appartenente all'agiata borghesia, si trasferì nel 1865 - in occasione dello spostamento della capitale - a Firenze, dove l'I. frequentò l'istituto magistrale... Leggi

Invernìzio, Carolina

Scrittrice italiana (Voghera 1851 - Cuneo 1916). Autrice di romanzi, tipica espressione, in Italia, del cosiddetto romanzo d'appendice. Sulle orme di X.-A. de Montépin, nei suoi libri narrò con facile maniera storie emozionanti e patetiche, che ebbero larghissima diffusione popolare e piccolo-borghese (Rina o l'angelo delle Alpi, 1877; La vendetta d'una pazza, 1900; La sepolta viva, 1900; Il bacio d'una morta, 1903; ecc.). Da alcuni romanzi sono stati tratti film... Leggi

Categoria:

Tags:

INVERNIZIO, Carolina

Nata a Voghera il 28 marzo 1851, come risulta dai registri della parrocchia di S. Lorenzo Martire in Voghera.... Leggi

INVERNIZIO, Carolina

Romanziera, nata a Voghera il 28 marzo 1851, morta a Cuneo il 27 novembre 1916. Trascorse gran parte della sua vita a Firenze, e qui furono stampati i suoi numerosissimi romanzi, i primi dei quali erano apparsi nelle appendici della Gazzetta di Torino. Tutti, quale più quale meno, raggiunsero altissime tirature, ché l'I., dietro alle orme di S. de Montépin, seppe andare incontro al gusto dei ceti popolari e piccolo-borghesi, desiderosi di letture facili, emozionanti e... Leggi