1. CARPINO

    Albero della famiglia delle Fagacee, alto sino a 10-25 m Leggi

  2. Carpine

    (o carpino) Albero (Carpinus betulus; fig. A) delle Betulacee, secondo alcuni delle Fagacee, alto 10-25 m; con foglie ovate-oblunghe, doppiamente seghettate; fiori monoici, i maschili in amenti, con 6-12 stami, i femminili in amenti terminali, che sono piccolissimi alla fioritura e poi si allungano; i frutti sono acheni accompagnati da una larga brattea triloba. Cresce nell’Europa e nell’Asia occidentale; il legno, bianco, compatto, duro, è usato per attrezzi agricoli ed elementi di... Leggi

  3. Isernia

    Comune del Molise (68,7 km2 con 21.773 ab. nel 2008), capoluogo di provincia dal 1970. È situata a 432 m. s. m. su un colle fra i torrenti Carpino e Sordo. Ha industrie molitorie, dolciarie e tessili; fabbriche di materiali da costruzione e di manufatti in plastica. Capolinea ferroviario per Sulmona. L’antica Aesernia, colonia latina nel 263 a.C., fedele ai Romani durante la seconda guerra punica, fu presa dagli Italici durante la guerra sociale e poi ripresa e devastata da Silla; da... Leggi

  4. Ardenne

    (fr. Ardennes) Altopiano della Francia nord-orientale (altezza massima Hautes Fagnes, 671 m, altezza media circa 400 m) che si stende anche, in parte, nel Belgio e nel Lussemburgo, fra i fiumi Mosa ad O e Mosella a SE, quasi a forma di triangolo isoscele. È attraversato da vari solchi di erosione, generalmente sinuosi, mentre i dorsi interposti sono ricoperti da un’immensa foresta (quercia, faggio, carpino, betulla), l’antica Silva Arduenna (dal nome di una divinità locale assimilata... Leggi

  5. Foto su Carpino

  6. Umbria

    Regione dell’Italia centrale (8456 km2 con 884.450 ab. nel 2008, ripartiti in 92 Comuni; densità 103 ab./km2). Priva di sbocco al mare, confina a N con Toscana e Marche, ancora con le Marche a E, a S con il Lazio, a O con la Toscana. Il capoluogo di regione è Perugia. 1. Caratteristiche fisicheIl territorio è prevalentemente montuoso (53%) e collinare (41%), mentre le aree pianeggianti sono per lo più rappresentate da fondi di bacini intermontani o di valli fluviali... Leggi

  7. Legno

    La parte solida e compatta del tronco, dei rami e delle radici degli alberi. 1. StrutturaTessuto tipico delle piante vascolari, il l. è costituito da lunghe cellule disposte in fasci longitudinali (elementi vasali), a cui si accompagnano elementi accessori, quali cellule parenchimatiche e fibre di sostegno. Dal punto di vista anatomico, la materia solida che sta al disotto della corteccia del fusto, dei rami e delle radici degli alberi e degli arbusti è il l. (o xilema) secondario, costituito dalle masse legnose prodotte annualmente dal cambio verso l’interno. Tale l... Leggi

  8. Contratto

    Regolamento di interessi che trae la sua forza vincolante dall’accordo di coloro che lo stipulano.1. Diritto civileIl c. è l’accordo tra due o più parti per costituire, regolare od estinguere un rapporto giuridico patrimoniale. È la massima espressione dell’autonomia privata, del potere, cioè, che hanno i soggetti di dettare una regola ai propri interessi. La conseguenza, sul piano giuridico, di tale caratteristica è la c.d. relatività del c., vale a dire il c. produce effetto solo tra le parti; può produrre effetti nei confronti dei terzi solo nei casi ammessi dalla legge (v... Leggi

  9. Francia

      Stato dell’Europa centro-occidentale; abbraccia quasi interamente la regione geografica francese, compresa fra i Pirenei a S, la parte più accidentata ed elevata della catena alpina a SE, la valle del Reno a NE e il mare sugli altri lati: l’oceano Atlantico a O, il Canale della Manica a N e il Mediterraneo a S. 1 Caratteristiche fisiche1.1 Morfologia I rilievi più alti della F... Leggi

  10. Giovanni dal Piano dei Carpini

    Frate dell'ordine dei minori (Pian del Carpine, Umbria, fine del sec. 12º - Antivari 1252); fu uno dei primi seguaci di s. Francesco, e inviato da questo con altri confratelli in Germania per diffondervi l'ordine; custode della provincia della Sassonia (1222), poi a Colonia, quindi provinciale della Germania (1228), istituì l'ordine in Lotaringia e inviò missioni in Boemia, Ungheria, Danimarca e Norvegia. Tornato in Italia (1230) per la traslazione del corpo di s... Leggi

  11. Illecito civile

    Per illecito civile si intende in generale qualunque fatto, doloso o colposo, che cagiona ad altri un danno ingiusto (art. 2043 c.c.). Colui che lo ha commesso è obbligato a risarcire il danno causato, salvi i casi di stato di necessità, di legittima difesa o di incapacità di intendere o di volere. Si ha illecito al di fuori di un preesistente rapporto obbligatorio ed anche l’obbligazione risarcitoria che ne deriva è extracontrattuale (v. più ampiamente Responsabilità civile)... Leggi

  12. Ceduo, bosco

    Bosco che si taglia periodicamente per la legna, lasciando i ceppi da cui si origineranno nuovi polloni. I boschi c. sono costituiti da latifoglie che producono buona legna da taglio, quali querce, carpini, faggi. In Italia occupano le pendici più basse delle Alpi e degli Appennini, per un’estensione pari al 55% dell’intera area forestale, cioè circa 3 milioni di ettari.... Leggi

  13. Corilacee

    Famiglia di piante Dicotiledoni, attualmente inclusa, come tribù, nelle Betulacee; comprendeva i generi Carpinus, Corylus e Ostrya (➔ carpine, nocciolo).... Leggi

  14. Simóne di San Quintino

    Frate predicatore francese (sec. 13º). Con altri tre domenicani svolse per incarico del papa Innocenzo IV una missione presso i Tatari, quasi contemporanea a quella di Giovanni da Pian del Carpine. Di essa, e del viaggio attraverso l'Armenia, la Georgia e la Persia, lasciò una narrazione, che Vincenzo di Beauvais incorporò nel suo Speculum historiale.... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    domenicani,
    georgia,
    persia
  15. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • CARPINO

      CARPINO (lat. scient. Carpinus betulus L.; fr. charme; sp. charmilla; ted. Hagebuche; ingl. hornbeam). - Albero della famiglia delle Fagacee, alto sino a 10-25 m., con foglie brevemente picciolate, ovato-oblunghe, acute o acuminate, doppiamente seghettate, con le piccole nervature anastomosate in rete ben visibile. I fiori sono monoici: con amenti maschili portanti fiori con 6-12 stami e i femminili con fiori circondati da tre brattee, una esterna caduca e due interne involucrali aperte. Leggi

    • LEGNO

      LEGNO (dal lat. lignum che indica propriamente la parte legnosa della pianta, mentre materies indica il legname adibito ad uso di costruzione [in gr. ξῦλον e ὕλη sono usati promiscuamente nell'uno e nell'altro significato]; fr. bois; sp. madera; ted. Holz; ingl. wood, timber). - Col nome di legno o legname s'intende la materia solida del fusto, dei rami e delle radici degli alberi e degli arbusti posta al disotto della corteccia; legna o, più comunemente, legne sono detti invece i legni da bruciare.L'uso del legno è, si può dire, coevo dell'umanità. Leggi

    • CARPINELLA

      CARPINELLA (lat. scient. Ostrya carpinifolia Scop.; fr. Charme hobolon; ted. Hopfenbuche; ingl. hop-hornbeam). - Arbusto o albero alto 12-15 m. e. talvolta sino a 20, della famiglía delle Fagacee, d'aspetto molto simile al Carpino (v.) dal quale differisce per le foglie. presentanti un reticolo nervoso per lo più non appariscente a occhio nudo, per gli amenti maschili lunghi 5-8 cm. anziché 1/2-4 cm., per le brattee del frutto saldate e vescicolose, mentre sono aperte e trilobe nel carpino. Il. Leggi

    • ISERNIA

      ISERNIA (A. T., 27-28-29). - Cittadina del Molise (provincia di Campobasso), posta su un altipiano, alla confluenza dei torrenti Carpino e Sordo, che uniti formano il fiume Cavaliere, affluente del Volturno. La pianta della città presenta una lunga via principale, con poche vie laterali, che partendo dal piano della stazione (m. 557) a O. del nuovo rione, scende fino al Cavaliere. Le numerazioni dei fuochi dànno cifre saltuarie della popolazione d'Isernia; le diminuzioni si devono probabilmente. Leggi

    • PIAN DEL CARPINE, Giovanni da

      PIAN DEL CARPINE, Giovanni da. - Frate dell'ordine dei minori, nato con tutta probabilità agl'inizî dell'ultimo decennio del sec. XII, e uno dei primi compagni di S. Francesco. Secondo l'opinione più accreditata, egli avrebbe avuto i natali in località di Pian del Carpine (o Villa del Carpine), che si trova indicata con questo nome anche in vecchie carte, nel territorio perugino, non lungi dal Trasimeno, e detta attualmente Magione. È da escludersi in modo assoluto qualsiasi parentela con la famiglia dei Nobili del Piano dei Carpini, ora estinta. Il nome di fra Giovanni dal P. del C. Leggi

    • MASSA TRABARIA

      MASSA TRABARIA. - Regione storica delle Marche corrispondente alla montuosa, selvosa, impervia zona interna dell'estremo angolo nord del Piceno, posta immediatamente a oriente delle vene del Tevere; onde essa viene a incunearsi tra quattro regioni medioitaliche, Romagna, Toscana, Marche e Umbria. Detta zona circonda il Carpegna (m. 1415), fino al Titano di San Marino. L'alte valli della Marecchia e del Metauro la stringono a N. e a S. Leggi

    • CAPILUPI, Lelio, Ippolito e Camillo

      CAPILUPI, Lelio, Ippolito e Camillo. - Figli di Benedetto, segretario e confidente d'Isabella d'Este fino al 1515. Lelio (1497-1563), uomo assai dotto, fu buon petrarchista e poetò anche in latino e in lingua maccheronica; trasse centoni in volgare (sonetti) dalle opere di Virgilio. Ippolito nacque a Mantova (8 luglio 1511), terzogenito di Benedetto. Rimasto orfano, fu fatto educare a Roma dal fratello Lelio. Poeta latino e volgare, filologo, grammatico, erudito, tradusse dal latino e dal greco. Ministro di don Ferrante Gonzaga, fu prigioniero sotto Paolo IV in Castel S. Angelo. Leggi

    • CICERIA o Cicceria

      CICERIA o Cicceria. - Con il nome di Cicerìa è comunemente denominato l'altopiano ondulato, arido, sterile, in gran parte disabitato, ove i caratteri del Carso sono maggiormente pronunciati, alla base della penisola istriana, limitato a sud dalla serie montuosa, che culmina nel M. Maggiore, a nord dal Carso Triestino e dalla valle della Rosandra, a est dalla rotabile Fiume-Trieste, a ovest dai ciglioni che sovrastano Pinguente e Razzo. Leggi

    • AMANDOLA

      AMANDOLA (A. T., 24-25-26). - Comune marchigiano. Il centro capoluogo è situato nell'alto bacino del Tenna, con bellissima vista sui prossimi Sibillini, a 550 m. s. m., a 32 km. da Ascoli; capolinea della ferrovia del Tenna (Amandola-Fermo-Porto S. Giorgio). È nella provincia di Ascoli, mandamento di Amandola, diocesi di Fermo; possiede un ospedale, un acquedotto, due monti frumentarî, una cassa di risparmio (1862). In prossimità di Amandola vi sono tracce preistoriche. Leggi

    • CURCULIONIDI

      CURCULIONIDI (lat. scient. Curculionidae; fr. Charançons; sp. Curculiónidos; ted. Rüssler, Rüsselkäfer; ingl. Weevils, Snout Beetles). - Famiglia d'Insetti Coleotteri, del sottordine dei Polifagi e della serie dei Rincofori, che può considerarsi la più grande esistente nel regno animale, comprendendo attualmente circa 30.000 specie descritte. Leggi