Cavalièr d'Arpino, Giuseppe Cesari detto il

Enciclopedie on line

Cavalièr d'Arpino, Giuseppe Cesari detto il. - Pittore (Arpino 1568 - Roma 1640). Tipico rappresentante delle tendenze naturalistiche tardo manieriste, [...] termini controriformati, dei modelli raffaelleschi. Ebbe una vastissima produzione sia di pale d'altare, per le quali elaborò una efficace formula pietistica, sia di quadretti da ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Arpino, Cavalier d'

Enciclopedie on line

Arpino, Cavalier d'. - Soprannome del pittore Giuseppe Cesari: v. Cavalier d'Arpino. ... Leggi

ARPINO

Enciclopedia Italiana (1929)

(A. T., 24-25-26). - Gia comune della provincia di Caserta, ora incluso in quella di Frosinone: sito a 450 m. s. m. Ha 10.194 ab., per la maggior parte [...] i natali a Mario, il rivale di Silla, a Cicerone e a Giuseppe Cesari, detto il Cavalier d'Arpino, è ricca di avanzi dell'età preromana e medievale. Poco discosta dalla città è l ... ... Leggi

Italia

Enciclopedie on line

Stato dell’Europa meridionale, corrispondente a una delle regioni naturali europee meglio individuate, data la nettezza dei confini marittimi e di quello [...] ... ... Leggi

VATICANO, Stato della Città del

Enciclopedia Italiana (1937)

VATICANO, Stato della Città del (A. T., 24-25-26 bis). Sommario. Topografia (p. 1032); Diritto (p. 1033); Diplomazia pontificia (p. 1036); Famiglia pontificia [...] dei Chiaroscuri" lavorarono Taddeo e Federico Zuccari, poi subentrarono Gio. Alberti, il Cavalier d'Arpino, e altri. Nella sala degli Svizzeri quasi tutto è del tempo di Gregorio ... ... Leggi

ROMA

Enciclopedia Italiana - V Appendice (1994)

(XXIX, p. 589; App. I, p. 971; II, II, p. 728; III, II, p. 628; IV, III, p. 232) La città, che si era accresciuta con un ritmo preoccupante, nell'ultimo [...] (i cui primi risultati furono presentati nel 1980 con la mostra Affreschi del Cavalier d'Arpino in Campidoglio. Analisi di un'opera attraverso il restauro). Nella stessa occasione ... ... Leggi

FARNESE, Odoardo

Dizionario Biografico degli Italiani - Volume 45 (1995)

FARNESE, Odoardo. - Nacque a Parma l'8 dic. 1573, da Alessandro - poi duca di Parma e Piacenza - e da Maria di Portogallo. Era il terzogenito, dopo Margherita [...] il Carracci si guastarono così seriamente che, forse verso il 1602, egli contattò il Cavalier d'Arpino ed anche Cherubino e Giovanni Alberti per la decorazione a stucco ed a fresco ... ... Leggi

Caravàggio, Michelangelo Merisi detto il

Enciclopedie on line

Caravàggio, Michelangelo Merisi (o Amerighi) detto il. - Pittore (Milano 1571 - Porto Ercole 1610), detto Caravaggio, Michelangelo Merisi detto il dal [...] al 1592 andò a Roma, dove il Cavalier dArpino lo avrebbe applicato «a dipingere fiori e frutta stata richiesta una seconda versione della pala d’altare) e avviò la celebrità dell ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: PORTO ERCOLE CARDINALE IMMANENZA SICILIA BACCO

manierismo

Enciclopedie on line

Il complesso di esperienze artistiche elaborate tra il secondo e l’ultimo decennio del 16° sec.; nato con particolare riferimento alle arti figurative [...] , Salviati, Vasari, P. Tibaldi (cui fecero seguito Taddeo e Federico Zuccari, il Cavalier dArpino); e così per il cosiddetto manierismo al di là delle Alpi, a Fontainebleau con ... ... Leggi

Rèni, Guido

Enciclopedie on line

Rèni, Guido. - Pittore (Bologna 1575 - ivi 1642). Tra i maggiori artisti del tempo, molto apprezzato dai contemporanei, operò a Roma, a Napoli ma soprattutto [...] Dal 1608 iniziò l'attività per la famiglia Borghese a Roma, per tramite del Cavalier d'Arpino (affreschi nella Sala delle nozze Aldobrandini e nella Sala delle Dame in Vaticano; S ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1