pagina 1 di 1 - 6 risultati

Arpino, Cavalier d'

Soprannome del pittore Giuseppe Cesari: v. Cavalier d'Arpino.... Leggi

CAVALIER D'ARPINO

Pittore, nacque nel 1568, forse in Arpino, donde la sua più comune denominazione; morì in Roma nel 1640. La maggior influenza su di lui giovinetto fu esercitata dal Roncalli, come è dimostrato da opere del suo primo periodo. Dal 1589 al 1591 condusse in Napoli, oltre varie opere, la vasta decorazione della cupola e della sagrestia nella chiesa di S. Martino. Tornato in Roma ebbe molte commissioni da cardinali e famiglie patrizie. Nella cappella della... Leggi

Cavalièr d'Arpino, Giuseppe Cesari detto il

Pittore (Arpino 1568 - Roma 1640). Tipico rappresentante delle tendenze naturalistiche tardo manieriste, fu incaricato di vaste imprese decorative (decorazione della cupola e della sagrestia della Certosa di S. Martino a Napoli, 1589-91; a Roma: salone del pal. dei Conservatori, 1596-1640; capp. Paolina, in S. Maria Maggiore, 1605-12; cartoni per i mosaici della cupola di S. Pietro in Vaticano, 1603-12; a Frascati, Villa Aldobrandini, 1602-03, ecc... Leggi

CESARI, Giuseppe, detto il Cavalier d'Arpino

Figlio di Muzio di Polidoro, "Pintore d'Arpino, che con maniera assai grossa dipingeva de' voti" (Baglione, p. 367), e di una Giovanna, figlia di un nobile spagnolo (van Mander), nacque ad Arpino nel febbraio 1568 come risulta dalla sua lastra tombale in S. Giovanni in Laterano a Roma. Probabilmente il C... Leggi

CAVALIER D'ITALIA

CAVALIER D'ITALIA (lat. scient. Himantopus h. himantopus L.; fr. échasse blanche; ted. Stelzenläufer; ingl. black-winged stilt). - Uccello di mediocre statura, dell'ordine Limicolae, famiglia Charadriidae: bianco e nero, con gambe lunghissime (tarso 120-138 mm.), ala 241-250 mm. Vive nelle paludi, ma non tra le canne; depone uova macchiate, si ciba d'insetti e molluschi, ha carni poco saporite. Specie di passo in Italia, poco regolare e scarsa, essa nidifica soltanto eccezionalmente.... Leggi

MEDICI, Luigi cavalier de', principe d'Ottaiano e duca di Sarno

Uomo politico, nato a Napoli il 22 aprile 1759, morto a Madrid il 25 gennaio 1830. Cominciò a esercitare la professione forense, ma presto (1783) passò alla pubblica amministrazione raggiungendo giovanissimo la carica di reggente della Gran Corte della Vicaria (3 novembre 1791). Spazzò Napoli dai ladri e dagli accattoni; illuminò la città di notte e diede nomi alle piazze e alle vie e numeri alle case. Già si parlava di lui come... Leggi