che

Enciclopedia Dantesca (1970)

(cong. e pron.). - La presenza in D. di questa voce grammaticale supera le 12.000 occorrenze, se nel calcolo si includono il Fiore e il Detto. La sua stessa [...] come pron. relativo); XXV 3 Togli, Dio, ch'a te le squadro!; XXX 132 Or pur mira, / che per poco che teco non mi risso! (ma la '21 legge ch'è per poco); Pd IX 51 tal signoreggia e ... ... Leggi

CHÊ-KIANG

Enciclopedia Italiana (1931)

CHÊ-KIANG (A. T., 99-100). - Provincia della Cina, che prende il nome dall'antico nome Chê del fiume Ts'ien-t'ang. Sembra che il nome significasse "ricurvo", [...] nel N. il dialetto di Ning-po, al dialetto di Shang-hai. I monti del Chê-kiang, che offrono i paesaggi più belli della Cina, illustrati da poeti e pittori, costituiscono un sistema ... ... Leggi

CHE-FU

Enciclopedia Italiana (1931)

(A. T., 99-100). - Città e porto della Cina, nello Shantung. Il nome, secondo le dogane cinesi, segue l'ortografia inglese Chefoo (pechin. Chih-fu). Il [...] speciale. La popolazione, 100.000 abitanti nel 1923, cresce rapidamente. La nuova ferrovia che lo collegharà con Wei-hsien ne accrescerà l'importanza. Ha un clima eccellente e un ... ... Leggi

pero che

Enciclopedia Dantesca (1970)

però che. - Congiunzione fondamentalmente di tipo causale, abbastanza frequente nelle opere di D.: 48 volte nella Vita Nuova (tra le quali 9 casi di ‛ [...] (tra le quali 46 ‛ e pero che che ' e 24 ma pero che che '), 61 nella Commedia (di cui 2 ‛ e pero che che ', 3 ma pero che che ', e 2 ‛ ma non pero che che '), e infine 3 volte nel ... ... Leggi

che polivalente

Enciclopedia dell'Italiano (2010)

che polivalente 1. Definizione In italiano standard la congiunzione che è propria di alcune frasi subordinate: le oggettive (vedo che ti stai comportando [...] uno ne deve parlare [= di cui uno deve parlare] (15) c’è stata una grande festa che c’ero io lì a mette’ musica (LIP, FB14-649) Gli esempi (10-15) sono dello stesso tipo di (4 ... ... Leggi
CATEGORIA: GRAMMATICA

avvegna che

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Congiunzione subordinativa dell'uso antico, ben testimoniata in D. a introdurre in particolare diversi tipi di proposizioni concessive, ma anche dichiarative-causali [...] principale quanto di altra subordinata, rilevando inoltre l'uso di ‛ e avvegna che che ', ‛ ma avvegna che che ', all'inizio o no di periodo. Bibl. - C. Segre, La sintassi del ... ... Leggi

accio che

Enciclopedia Dantesca (1970)

acciò che. - La congiunzione subordinativa viene rappresentata dagli editori delle opere di D. con grafia non unita; è infatti sentita distinta nei suoi [...] E io non vo' parlar si altamente, / ch'io divenisse per temenza vile); XXX 1 questo dico, acciò che altri non si maravigli perch'io l'abbia allegato di sopra; e VIII 7, X 1, XIX 15 ... ... Leggi

da che

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - La congiunzione subordinativa, rappresentata di solito dagli editori con grafia non unita, ha nelle opere di D. una limitata presenza (e solamente [...] tanto Amor m'avvezza / con un martiro e con una dolcezza, / quanto è quel tempo che spesso mi pugne, / che dura da ch'io perdo la sua vista / in fino al tempo ch' ella si racquista ... ... Leggi

come che

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - La locuzione, dell'uso antico o letterario, scritta anche in grafia unita (comeché, comecché), è dagli editori di D. rappresentata sempre con grafia [...] ' la farò, come ch'ella mi spiaccia, e LIX 8, CLXXVI 9; Detto 47 almen può dir che serv'ha, / com ch'I' poco vaglia (dove si ha correlazione con almeno). 2. Con funzione avverbiale ... ... Leggi

mai che

Enciclopedia Dantesca (1970)

(ma' che). - La congiunzione (" di uso quasi esclusivamente poetico con un valore che passa da ‛ pur. che ' a un semplice ‛ ma ' - calco del provenzale [...] levava; XXVIII 66 non avea mai ch'una orecchia sola; Pg XVIII 53 né si dimostra mai che per effetto (" fuorché ", " se non "); Pd XXII 17 La spada di qua sù non taglia in fretta ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1