1. Baudelaire, Charles

    Poeta francese (Parigi 1821 - ivi 1867). Pur fra interpretazioni diverse o opposte, è ritenuto l'iniziatore di un nuovo corso poetico, e la sua opera viene collocata fra le più alte espressioni della poesia di tutti i tempi e paesi... Leggi

  2. Lévy, Bernard-Henry

    Filosofo francese (n. Beni Saf, Algeria, 1948). Maggiore rappresentante, insieme con André Glucksmann, dei nouveaux philosophes, ha duramente criticato il pensiero marxista, da lui in precedenza condiviso, opponendosi a ogni forma di totalitarismo. VitaDopo essersi laureato in filosofia all'Ecole normale supérieure di Parigi, dove gravitavano alcune tra le più importanti personalità intellettuali francesi, tra cui L. Althusser, J. Derrida,  M. Foucault, ha comiciato molto presto a collaborare con giornali e riviste, all'inizio come cronista di guerra... Leggi

  3. Symons, Arthur

    Poeta e critico inglese (Milford Haven, Galles, 1865 - Wittersham, Kent, 1945). Nel 1886 il suo primo studio critico, An introduction to the study of Browning, attrasse l'attenzione di W. Pater, che fu suo amico e del quale S. subì l'influenza. Collaboratore fisso dell'Athenaeum, del Saturday review e del Fortnightly review, nel 1896 fondò con A. Beardsley il Savoy. Nel 1899 pubblicò il suo primo volume di versi, Days and nights. Ma S... Leggi

  4. Asselineau, Charles

    Critico, erudito, bibliofilo e novelliere (Parigi 1820 - Châtelguyon 1874). Oltre a un'Histoire du sonnet pour servir à l'histoire de la poésie française (2a ediz. 1856), a studî su Jean de Schelandre (1854) e su A. Furetière (introd. e note all'ediz. dei Factums, 1859), ecc., e ai racconti fantastici La double vie (1858), Le Paradis des gens de lettres (1862), lasciò importanti scritti sulla letteratura del suo tempo: Mélanges tirés d'une petite bibliothèque... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    tires,
    introd
  5. Francia

      Stato dell’Europa centro-occidentale; abbraccia quasi interamente la regione geografica francese, compresa fra i Pirenei a S, la parte più accidentata ed elevata della catena alpina a SE, la valle del Reno a NE e il mare sugli altri lati: l’oceano Atlantico a O, il Canale della Manica a N e il Mediterraneo a S. 1 Caratteristiche fisiche1.1 Morfologia I rilievi più alti della F... Leggi

  6. Debussy, Claude-Achille

    Musicista francese (Saint-Germain-en-Laye 1862 - Parigi 1918). Figura geniale di innovatore, profondamente anticonvenzionale, rivoluzionò l'armonia, il ritmo, la sonorità e la forma della musica occidentale della seconda metà del XIX secolo.VitaStudiò con varî maestri, tra i quali J.-F. Marmontel ed E. Guiraud. Ebbe nell'84 il Prix de Rome, rimanendo quindi tre anni a villa Medici. Durante questo periodo compose un frammento d'opera lirica (Almanzor, da H... Leggi

  7. Swinburne, Algernon Charles

    Poeta inglese (Londra 1837 - ivi 1909). Autore dotato di sensibilità, era incline all'edonismo e all'erotismo, che sono espressi nella sua produzione teatrale (Atalanta in Calydon, 1865; Poems and ballads, prima serie 1866). Ispirati dalla sua attenzione per gli ideali repubblicani furono A song of Italy (1867) e i Songs before sunrise (1871)... Leggi

  8. Delacroix, Eugène

    Pittore (Charenton-Saint-Maurice 1798 - Parigi 1863), figlio di Charles de Contaut. È il maggiore pittore romantico francese: la sua opera segna una svolta decisiva nella storia della pittura e apre la strada alle correnti realiste ed espressioniste.Vita e opereAllievo di P.-N. Guérin, nel cui studio conobbe Géricault, da D. considerato come maestro, si formò soprattutto studiando al Louvre le opere di P. P. Rubens e di P. Veronese. Grande fu l'impulso dato alla sua... Leggi

  9. Mauron, Charles

    Critico letterario francese (Saint-Rémy-de-Provence, Arles, 1899 - ivi 1966). Dopo aver compiuto studî di chimica e ingegneria, insegnò alla facoltà di lettere di Aix-en-Provence. Fondò, ispirandosi alla psicanalisi, un metodo di interpretazione, la psicocritica, tesa a rinvenire, attraverso la sovrapposizione di diversi brani, le metafore ossessive e involontarie, il mito personale dello scrittore in quanto espressione della sua personalità inconscia e della sua... Leggi

  10. Méryon, Charles

    Incisore (Parigi 1821 - Charenton 1868). Entrato giovanissimo in marina, fece grandi viaggi riportandone impressioni e disegni. Dal 1849 si dedicò all'incisione, introdotto alla tecnica da E. Bléry. Le Eaux-fortes sur Paris (tre serie, 1852-54) sono il suo capolavoro per compiutezza tecnica e per l'intensa interpretazione poetica del soggetto; i cieli delle sue vedute sono popolate, a volte, di figure chimeriche. Amico di Ch. Baudelaire, che ne esaltò la potenza... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    paris
  11. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • BAUDELAIRE, Charles-Pierre

      BAUDELAIRE, Charles-Pierre. - Poeta e critico francese. Nacque a Parigi il 9 aprile 1821. Della sua educazione giovanile si può dire che non fosse trascurata, ma che le mancasse il sostegno ed il conforto di caldi affetti famigliari. Nel 1827 gli morì il padre; la madre, passata a seconde nozze col tenente colonnello Aupick, seguì il nuovo marito a Costantinopoli, a Londra, a Madrid, ove questi, entrato nella diplomazia, fu successivamente ambasciatore. Il B., rimasto in Francia, fece i primi. Leggi

    • CRITICA

      CRITICA (gr. κριτικὴ [τέχνη], da κρίνω "giudico"). - Con questo nome si indica, in generale, ogni atteggiamento e funzione dell'umano conoscere che miri a distinguere nel proprio oggetto ciò che in esso ha, comunque, valore da ciò che valore non ha. ll nome di critica è usato quindi, in maggiore o minor misura, nell'ambito di ogni scienza (v. perciò, per la dottrina propriamente filosofica della critica, criticismo; per la critica storica, storiografia; per la critica biblica, bibbia; per la critica dei testi, edizione; per la critica musicale, musica, ecc. Leggi

    • Benjamin, Walter

      Benjamin, WalterFilosofo, saggista e critico letterario tedesco di famiglia ebraica, nato a Berlino il 15 luglio 1892, morto suicida a Port Bou (Catalogna) il 26 settembre 1940. Studiò nelle università di Friburgo, Berlino, Monaco e Berna, e in quest'ultima si laureò in filosofia (1919) con una tesi sul concetto di critica d'arte nel romanticismo tedesco (Der Begriff der Kunstkritik in der deutschen Romantik, pubblicata nel 1920; trad. it. Torino 1982). Leggi

    • MAUCLAIR, Camille Faust, detto

      MAUCLAIR, Camille Faust, detto. - Letterato francese, nato a Parigi il 29 novembre 1872. Il M. ha rivolto la sua sensibilità romantico-decadentista alla poesia e alla critica, sempre in margine all'una e all'altra. Sorretto da una cultura vivace, se non sempre storicamente controllata, ha scritto con disinvoltura sulla letteratura, sulle arti figurative, sulla musica.Iniziò con saggi su St. Mallarmé (1894), J. Laforgue (1896) e M. Maeterlinck (1900), i poeti da cui il M. ha derivato la sua educazione artistica (cfr. Sonatines d'automne, 1894; Couronne de clarté, 1895). Leggi

    • CROS, Charles

      CROS, Charles. - Scrittore francese, nato a Fabrezan nel 1842, morto nel 1888, fratello del precedente. Coltivò dapprima studî di fisica e di chimica - gli vengono attribuite, fra l'altro, l'invenzione della fotografia a colori e la scoperta del principio su cui si basa il telefono - ma dedicò alla poesia gran parte della sua vita. Fu tra i devoti di Baudelaire: e sta fra il parnassianismo e il simbolismo, anche se a una piana comprensione di Mallarmé non giunse mai. Leggi

    • DE GROUX, Charles

      DE GROUX, Charles. - Pittore, nato nel 1825 a Comines, morto a Bruxelles il 30 marzo 1870. Fu allievo nell'Accademia di Bruxelles di F.-J. Navez e di J.-B. Van Eycken, e ottenne il secondo premio di Roma nel 1850. Viaggiò in Germania e studiò nell'accademia di Düsseldorf. Dipinse qualche scena storica, ma si dedicò soprattutto ai soggetti di genere e s'incamminò per la via del realismo; questa tendenza appare nei quadri: L'ubbriacone, La partenza del coscritto, La rissa, Il Benedicite, Le. Leggi

    • MERYON, Charles

      MÉRYON, Charles. - Incisore d'origine inglese, nato a Parigi il 23 novembre 1821. Servì in marina facendo grandi viaggi, segnatamente in Oceania, e ne riportò disegni e gli elementi d'una composizione più vasta: L'assassinat de Marion-Dufrêne dans la baie des Îles, Nouvelle Zélande. Copiando acqueforti di Zeeman e di Van de Welde e seguendo i consigli di Bléry, si orientò verso la incisione. Riproducendo i monumenti della vecchia Parigi, conservò la precisione d'un disegnatore navale; all. Leggi

    • SWINBURNE

      SWINBURNE, Algernon Charles. - Poeta, nato a Londra il 5 aprile 1837, ivi morto il 10 aprile 1909. Discendeva da antica e nobile famiglia del Northumberland che fino alla fine del Settecento ebbe stretti contatti con la Francia. Ebbe grande influenza su di lui il nonno, sir John Edward Swinburne, che, educato in Francia e simile in apparenza a un nobile francese (come può vedersi da un ritratto del Gainsborough), pose fine alla tradizione cattolica e giacobita della famiglia facendosi. Leggi

    • SAINTE-BEUVE

      SAINTE-BEUVE, Charles-Augustin de. - Letterato, nato a Boulogne-sur-Mer il 23 dicembre 1804, morto a Parigi il 1° ottobre 1869. Di famiglia agiatamente borghese, orfano di padre prima di nascere, ebbe adolescenza solitaria. Fece gli studî classici a Boulogne e poi a Parigi, al Collège Charlemagne e al Bourbon. Nel 1823 si iscrisse alla facoltà di medicina. Filosoficamente, si formò sui materialisti-ideologhi: Destutt de Tracy e Daunou. Abbastanza simile in questo a Stendhal; egli vi aggiunse. Leggi

    • SIMBOLISMO

      SIMBOLISMO. - Nel 1885 Jean Moréas in una replica (sul XIXme Siècle, 11 agosto) a P. Bourde, collaboratore del Temps, il quale aveva tacciato Verlaine, Mallarmé e i loro seguaci di "decadentismo" (v.), li definiva invece poeti "simbolici" (symboliques) e nell'86 continuava (supplemento del Figaro, 18 settembre) a propugnare codesta definizione (piaciuta a qualche critico sottile, come E. Hennequin) contro quella foggiata dai detrattori. Leggi