pagina 1 di 44 - 524 risultati

CORTOMETRAGGIO

Nell'uso corrente, film di lunghezza compresa tra i 290 e i 900 m circa per il formato 35 mm (ovvero di durata massima di circa 30 min), in genere di argomento pubblicitario, ma anche di finzione narrativa o a carattere documentario (come per es. i cinegiornali), oppure sperimentale o di animazione. Nel periodo del cinema muto e nei primi anni del sonoro erano frequenti i cortometraggi comici, detti anche comiche.  *... Leggi

PALESTINESE

, cinemaDopo i primi cortometraggi realizzati in maniera pionieristica tra il 1935 e l'inizio degli anni Quaranta dall'operatore Ibrahim Hasan Sarhan ‒ fondatore peraltro della prima casa di produzione palestinese ‒, la storia del c. p. è stata di fatto per molto tempo paralizzata dagli sconvolgimenti storico-politici successivi alla creazione dello Stato di Israele (maggio 1948) e dal conseguente endemico conflitto politico, militare e sociale tra i due popoli... Leggi

Lynch, David

Regista cinematografico statunitense (n. Missoula, Montana, 1946). Dopo aver studiato pittura, realizzò cortometraggi sperimentali. Con il primo film, Eraserhead (1977), rivelò un talento visionario nel rappresentare le situazioni allucinate e i personaggi deformi che, in varie sfumature, ricorrono nelle opere successive: The elephant man (1980); Dune (1984); Blue velvet (1986); Wild at heart (Cuore selvaggio, 1990); Twin Peaks. Fire walks with me (1992; già fortunata serie... Leggi

URUGUAY

CinematografiaL'invenzione del cinema arrivò in U. il 18 luglio 1896, quando in una sala da ballo di Montevideo si effettuò la prima proiezione pubblica a pagamento di alcuni cortometraggi realizzati con l'apparecchio dei fratelli Lumière. Il primo film uruguaiano, Carrera de bicicletas en el velódromo de Arroyo Seco (1898), fu girato da Felix Oliver, un commerciante spagnolo residente in U. che, procuratosi in Francia una macchina da presa e della pellicola vergine, realizzò alcuni film... Leggi

Sibilia, Sydney

.  – Regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano (n. Salerno 1981).  Ha esordito nel cinema realizzando i cortometraggi Cachaça (2005), Iris blu (2005) e Noemi (2007), di cui è stato attore, regista e sceneggiatore... Leggi

Weerasethakul, Apichatpong

. – Videoartista e regista thailandese (n. 1970). Dagli anni Novanta realizza documentari, cortometraggi e video d’arte. Nei primi anni del 21° secolo riceve importanti riconoscimenti a Cannes: per Sud sanaeha (2002; Blissfully yours) vince il premio Un certain regard e per Sud pralad (2004; Tropical malady) il premio della giuria... Leggi

Sollima, Stefano

. – Regista italiano (n. Roma 1966). Ha iniziato la sua carriera come cameraman per CNN, NBC, CBS, realizzando documentari da zone di guerra, per poi cimentarsi in cortometraggi. Dopo aver diretto alcuni episodi di Un posto al sole e La squadra, nel 2008 diventa noto per la serie televisiva di grande successo Romanzo criminale basato sul romanzo di G. De Cataldo. Nel 2012 ha esordito sul grande schermo con il film drammatico tratto dall’omonimo libro di C. Bonini, ACAB... Leggi

Andersson, Roy

. – Regista svedese (n. Gothenburg 1943). Dopo aver iniziato la sua carriera girando cortometraggi amatoriali, nel 1970 dirige En kärlekshistoria (Una storia d'amore), candidato all’Orso d’oro del Festival di Berlino dello stesso anno. Successivamente si è dedicato alla regia di spot pubblicitari e documentari su tematiche ambientali e politiche, fino al 2000 quando esce Sånger från andra våningen (Canzoni del secondo piano) che ha ricevuto il Premio della Giuria a Cannes... Leggi

Waters, John

Regista, sceneggiatore, attore e produttore cinematografico statunitense (n. Baltimora 1946). Si è avvicinato al cinema giovanissimo realizzando i cortometraggi Hag in a black leather jacket (1964) e Roman candles (1966). Dopo il film in 16 mm Eat your make up! (1967), si è imposto con Mondo trasho (1969), Multiple maniacs (1970), Pink flamingos (1972), Female trouble (1975) e Desperate living (Nuovo punk story, 1977), proponendo situazioni deliberatamente disgustose e... Leggi

BURCH, Noel

Burch, NoëlCritico e teorico del cinema statunitense, naturalizzato francese, nato a San Francisco il 31 gennaio 1932. Già aiuto regista e autore di cortometraggi, B. ha intrapreso con successo la strada della riflessione teorica con Praxis du cinéma (1969; trad. it. 1980), testo diventato ben presto un classico. Sempre legata alla prassi cinematografica e all'insegnamento, la sua elaborazione teorica ha costituito un ponte fondamentale tra la scuola francese e i nuovi orientamenti degli studi... Leggi

Assayas, Olivier

Regista, sceneggiatore e critico francese (n. Parigi 1955). È stato sceneggiatore e regista di alcuni cortometraggi alla fine degli anni Settanta prima di diventare membro della redazione dei Cahiers du cinéma (1980-85). Ha esordito dietro la macchina da presa con Désordre (1986), una dura e disincantata opera sull'universo giovanile che, con le sue ansie e le sue paure, costituirà spesso il tema principale delle sue opere, quali L'enfant de l'hiver (1989), Paris s... Leggi

Ruttmann, Walter

Regista cinematografico (Francoforte sul Meno 1887 - Berlino 1941). Pittore non figurativo, sperimentò il cinema astratto in diversi cortometraggi e collaborò con F. Lang, L. Reiniger, E. Piscator. Del 1927 è il suo film più noto, Berlin, die Symphonie der Grossstadt, descrizione della vita di una metropoli in cui applicò lucidamente quei principî compositivi, basati sulla dialettica di suono e immagine e sul montaggio ritmico, che caratterizzeranno il seguito della... Leggi