cui

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Forma presente in tutte le opere dantesche (comprese Fiore e Detto), con la variante cu', per lo più, nel D. canonico, nella sequenza cu' io (Vn XIX [...] presente, VIII 1, ecc.; Rime Cv 7; Cv I XI 21 ne la bocca meretrice di questi adulteri; a lo cui condutto vanno li ciechi, II I 8, ecc.; If VII 73, XIV 78 e 87, ecc.; Pg I 53, II ... ... Leggi

cui

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Dativo del pronome latino qui. Ricorre in Vn XII 4, nella frase che D. attribuisce ad Amore apparsogli in sogno (Ego tanquam centrum circuli, cui simili [...] se habent circumferentiae partes), e nel saluto con cui Cacciaguida accoglie D. nel cielo di Marte: O sanguis meus... sicut tibi cui / bis unquam coeli ianüa reclusa? (Pd XV 29 ... ... Leggi

PER CUI

La grammatica italiana (2012)

Nell’italiano contemporaneo per cui può essere usato con il significato di ‘e perciò, e per questo’ Stasera sono proprio stanco, per cui vado a letto [...] , quando la pioggia e la tramontana lo sorpresero di nuovo in cammino verso la parrocchia, per cui ritornò sui suoi passi nel modo più veloce che le gambe malferme per l’età e il ... ... Leggi
CATEGORIA: GRAMMATICA

Cui, Cezar Antonovič

Enciclopedie on line

Cui ‹kü̯ì› (russo Kjui), Cezar Antonovič. - Compositore e critico musicale (Vilna 1835 - Pietroburgo 1918). Figlio di padre francese e di madre lituana, di professione generale del genio e prof. di scienza delle fortificazioni nell'accademia militare di Pietroburgo. Come musicista, allievo di S. ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

CUI, Cezar Antonovič

Enciclopedia Italiana (1931)

CUI (Kui), Cezar Antonovič. - Compositore e critico musicale nato da padre francese e madre lituana il 6 gennaio 1835 a Wilna, ivi morto nel 1918. Valente [...] nella volontà di reagire all'ultra-romanticismo byroniano e all'aristocraticismo di Puškin, il CUI, Cezar Antonovic tuttavia con la sua musica non è riuscito a districarsi dalle ... ... Leggi

CHE O CUI?

La grammatica italiana (2012)

Nei ➔complementi indiretti, il pronome relativo che di regola viene sostituito dalla forma obliqua il viaggio di cui ti ho parlato l’agenzia a cui [...] ) ci si fanno i giornali. STORIA Nei testi antichi non è raro trovare che al posto di cui Questo è il diavolo di che io t’ho parlato (G. Boccaccio, Decameron). VEDI ANCHE ... ... Leggi
CATEGORIA: GRAMMATICA

CUI O A CUI?

La grammatica italiana (2012)

Quando il pronome relativo cui è usato in funzione di complemento di ➔termine, sono accettabili entrambe le soluzioni Le persone a cui (= alle quali) [...] tratta dunque di un ➔latinismo. STORIA Nei testi dei secoli scorsi, talvolta si può incontrare cui anche in funzione di complemento oggetto, ovvero al posto di che e ’l ciel ... ... Leggi
CATEGORIA: GRAMMATICA

La giovin donna cui appello Amore

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Canzone adespota del codice Vaticano 3793, attribuita talora a La giovin donna cui appello Amore, ma da ritenersi spuria (v. AMOR, PER DEO, PIÙ NON POSSO SOFFRIRE, e relativa bibliografia). ... Leggi

Testi e articoli cui si fa riferimento:

Scuola (2010)

G. García Márquez, Márquez: questo racconto è stato scritto a macchina, e si sente, in Corriere della sera, 8 ag. 1982 P. Lévy, Il virtuale, Cortina, Milano [...] ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1