1. Denver

    Città (557.917 ab., stima 2006; circa 2.360.000 nell'area metropolitana, stima 2005) degli USA, capitale dello stato del Colorado, fondata nel 1858 ai piedi orientali delle Montagne Rocciose, a 1609 m. s. m., nel luogo di giacimenti auriferi scoperti precedentemente. Divenne capitale del territorio nel 1867. Centro commerciale e finanziario più notevole fra il f. Missouri e la regione costiera del Pacifico, è un fiorente mercato dei prodotti agricoli e dell'allevamento e nodo stradale di grande rilievo Leggi

    denver si trova anche nelle opere:
    Enciclopedie on line (2010)

    Città degli USA (588.349 ab. nel 2007), capitale dello Stato del Colorado. Si trova ai piedi orientali delle Montagne Rocciose, a 1609 m s.l.m., nel luogo di giacimenti auriferi scoperti precedentemente. È il centro commerciale e finanziario più notevole fra il fiume Missouri e la regione costiera del Pacifico. Fiorente mercato dei prodotti agricoli e dell’allevamento, ha una forte attività secondaria: zuccherifici, industrie meccaniche, elettrotecniche, petrolchimiche, lavorazione della gomma, editoria

    Enciclopedia Italiana (1931)

    Capitale dello stato di Colorado (Stati UJniti), a 39°47′ N. e 105° O., alla confluenza del South Platte River e del Cherry Creek, a 1579 m. sul mare

  2. Colorado

    Stato federato degli USA (269.596 km2 con 4.861.515 ab. nel 2007; densità 18 ab./km2 ) con capitale Denver. Abbraccia a E un lembo dei tavolati che formano la parte più occidentale dei Great Plains, a O una sezione dell’Altopiano del C. e nel mezzo le dorsali delle Montagne Rocciose (M. Elbert 4399 m). Confina con Wyoming, Nebraska, Kansas, Oklahoma, New Mexico e Utah. Il clima è continentale, con forti escursioni termiche e piogge inferiori a 400 mm annui. La vegetazione dominante è... Leggi

  3. Whiteman, Paul

    Violinista e direttore d'orchestra (Denver 1890 - Doylestown, Pennsylvania, 1967). Suonò nell'orchestra sinfonica di Denver e nella S. Francisco People Orchestra. Dal 1920 raccolse grandi successi in una sorta di jazz sinfonico che vide il suo apice nella commissione a G. Gershwin della Rapsody in blue (1924), da lui stesso diretta in prima assoluta... Leggi

  4. Searle, John Roger

    Filosofo statunitense (n. Denver 1932); dal 1959 prof. nell'univ. della California a Berkeley. Formatosi a Oxford, dove è stato in contatto con i maggiori esponenti della "filosofia del linguaggio ordinario" (J. L. Austin in particolare), S. è noto soprattutto per il suo approccio pragmatico al problema del significato, caratterizzato dalla teoria degli "atti linguistici", per la quale le emissioni verbali significanti sono delle forme di comportamento. Particolare rilievo... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    franz brentano,
    mind,
    berkeley,
    science,
    austin
  5. Michals, Duane

    Fotografo statunitense (n. McKeesport, Pennsylvania, 1932). Compiuti gli studi artistici alla University of Denver (1953), ha lavorato nell'ambito dell'editoria e della pubblicità. Durante un breve soggiorno in Unione Sovietica (1958) ha scoperto la fotografia, di cui si è poi totalmente occupato, lavorando, tra l'altro, per diverse riviste (Vogue, New York Times, ecc.). Particolarmente interessato al ritratto, vi si è dedicato con continuità; nei primi lavori... Leggi

  6. Fairbanks ‹fèëbäṅks›, Douglas

    Pseudonimo dell'attore cinematografico statunitense D. Elton Ulman (Denver 1883 - Santa Monica 1939); dapprima attivo sulle scene, esordì sugli schermi con The lamb (1915)... Leggi

  7. Haraway, Donna Jeanne

    Filosofa statunitense (n. Denver 1944). Caposcuola del pensiero femminista dei gender studies, restia all'applicazione degli schematismi antinomici femmina/maschio, mente/corpo, natura/cultura, ha definito l’identità contemporanea attraverso la «teoria del cyborg» come forma ibrida diorganico e tecnologico. Accantonata la pretesa «naturalità» di un dato corporeo che si serve sempre più di protesi artificiali (lenti, apparecchi, regolatori), secondo la H... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    cyborg,
    protesi
  8. Woodman, Francesca

    Fotografa statunitense (Denver 1958 - New York 1981). Cresciuta in una famiglia di artisti, a quattordici anni cominciò a dedicarsi alla fotografia, mostrando notevoli capacità tecniche e creative. Formatasi dal 1975 alla RISD (Rhode Island school of design) a Providence, fu suggestionata dalle foto di Man-Ray, D. Michals e A. F. Weegee. Trasferitasi a Roma (1977) per perfezionare gli studi, frequentò la libreria Maldoror, dove espose anche le sue foto... Leggi

  9. Boulder

    Città degli USA (91.685 ab. nel 2006), nel Colorado, alle falde orientali della Front Range, 45 km circa a NO di Denver. Stazione climatica estiva e invernale. Fondata nel 1860, sorge in una zona ricca di giacimenti minerari. È sede della Colorado University (1876) e centro di ricerca scientifica.... Leggi

    Categoria: America
    Tags:
    colorado
  10. Moore, Wilbert Ellis

    Sociologo statunitense (n. Elma 1914 - m. 1987), dal 1970 titolare della cattedra di sociologia e legge presso l'univ. di Denver. Tra i primi sistematizzatori della sociologia industriale, M. si è interessato anche a problemi di demografia, di sociologia economica, di mutamento sociale e di sociologia del lavoro. Opere principali: Economic demography of eastern and south ern Europe (1945); Industrial relations and the social order (1946, 2a ed. 1951); Industrialization... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    demografia,
    sociologia
  11. Meselson, Matthew Stanley

    Biologo molecolare statunitense (n. Denver, Colorado, 1930), prof. di biologia alla Harvard Univ. dal 1964. A lui si deve la messa a punto della tecnica di ultracentrifugazione in gradiente di densità e, con questo metodo, la dimostrazione che la duplicazione del DNA nei batterî avviene secondo uno schema semiconservativo. Questo tipo di duplicazione era già stato ipotizzato da D. J. Watson e da F. H. Crick con la teoria della doppia elica, ma la sua... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    stanley,
    colorado,
    harvard