pagina 1 di 9 - 101 risultati
Malattia cutanea assai frequente, caratterizzata dalla presenza di un intenso arrossamento e di vescicole puntiformi che, rompendosi, danno luogo a fuoriuscita di siero che si concreta in crosticine giallastre. È espressione di un’abnorme reazione della cute (nella maggior parte dei casi di tipo allergico) di fronte a stimoli vari (sostanze minerali o vegetali, microrganismi, prodotti alimentari, farmaci ecc). Il termine è impropriamente utilizzato per descrivere alcune altre malattie cutanee che con l’e. hanno soltanto alcune somiglianze morfologiche, per es... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Eczema

eczema (2010)

Eczemi di origine allergica La dermatite allergica da contatto (DAC) è l’esempio tipico di eczema di origine allergica che insorge a livello cutaneo in seguito al contatto con sostanze allergizzanti provenienti dall’esterno... Leggi

eczema   (2010)

Eruzione cutanea caratterizzata da papule e da squame, molto diffusa nei paesi industrializzati, nei quali si calcola che almeno il 10% della popolazione soffra di e. almeno una volta nella vita. Eziologia. Le cause dell’e... Leggi

ECZEMA (1948)

(XIII, p. 449)... Leggi

ECZEMA (1932)

L'eczema descritto fino dai Greci è una malattia infiammatoria della pelle, abbastanza frequente, specie nei bambini; tutti peraltro possono andarvi soggetti... Leggi

ricciolo

In veterinaria, eczema contagioso che si manifesta alle parti inferiori delle gambe del cavallo. È detto anche acqua alle gambe perché si formano alcune vescichette dalle quali cola un liquido sieroso, irritante, che fa cadere i peli.... Leggi

Tags:

dermatite

Malattia cutanea a tipo infiammatorio. D. blastomicetica ➔ blastomicosi. D. eczematiforme: varietà di eczema, dovuta abitualmente ad agenti esterni, spesso di origine professionale. D. erpetiforme di Duhring (o d. polimorfa dolorosa di L. Brocq): malattia caratterizzata da eruzioni recidivanti di bolle e di altre lesioni cutanee (➔ Duhring, Louis Adolphus). D. esfoliativa (o malattia di G... Leggi

dermatite atopica

Detta una volta anche eczema costituzionale, è una dermatite pruriginosa caratterizzata da un’iperattività cutanea a stimoli irritativi o immunologici. È una malattia della cute, che si presenta secca, arrossata, con croste e prurito intenso ed è la conseguenza di una particolare sensibilità della cute, che risulta facilmente irritabile, e di una soglia al prurito più bassa che di norma. È senza dubbio la malattia dermatologica più frequente in età pediatrica... Leggi

eritrodermia 

Sindrome rappresentata da diffuso e persistente arrossamento cutaneo, spesso con desquamazione. Può essere secondaria a recrudescenza di una dermatosi (eczema, psoriasi, ecc.) o a fattori tossici (e. da arsenobenzoli), o far parte della sintomatologia di affezioni sistemiche come leucemie, linfoma di Hodgkin, micosi fungoide. Altre volte è primitiva e compare come tale senza cause ben definite e senza accompagnarsi ad alterazioni evidenti di altri organi o apparati. E. congenita ittiosiforme... Leggi

dermatite

Termine che genericamente designa malattie cutanee a tipo infiammatorio dell’uomo e degli animali.D. eczematiformeVarietà di eczema, dovuta abitualmente ad agenti esterni e spesso di origine professionale. D. erpetiforme del DuhringMalattia a etiopatogenesi non chiara, caratterizzata da eruzioni recidivanti di bolle e di altre lesioni cutanee, clinicamente simile al pemfigo volgare.D. esfoliativaMalattia cutanea grave del neonato (detta anche malattia di G... Leggi

eczematide 

Eruzione cutanea simile all’eczema, dal quale differisce tra l’altro per non presentare mai essudazione. È caratterizzata da chiazze arrossate, con desquamazione più o meno accentuata. A seconda del tipo delle squame si distingue una e. pitiriasiforme, con desquamazione scarsa, furfuracea; una e. psoriasiforme, con squame più abbondanti, stratificate, simili a quelle della psoriasi.... Leggi

linfangite 

Infiammazione dei vasi linfatici. Insorge in seguito a infezioni della pelle, di qualsiasi natura (erosioni cutanee, eczema, ulcere varicose, ferite infette, ecc.). Ne sono causa abituale i comuni piogeni, spec. lo streptococco. Si manifesta sotto forma di strie arrossate e dolorose, che partono dal focolaio primitivo verso le linfoghiandole regionali. La terapia è antibiotica.... Leggi