pagina 1 di 61 - 731 risultati

È vero che le borgate romane di Vitinia e Acilia (io abito a Vitinia) sono state chiamate così in epoca f

Valeria Del Vecchio Il villaggio di Acilia è stato fondato e chiamato così in epoca fascista; Vitinia, insediamento già esistente, si è chiamato in questo modo a partire dagli anni Cinquanta del secolo XX, in sostituzione del precedente toponimo Risà... Leggi

quadrumviri

In epoca fascista, termine che designò il segretario del Partito nazionale fascista, M. Bianchi, e i tre comandanti generali delle squadre d’azione, E. De Bono, C.M. De Vecchi e I. Balbo, ai quali in una riunione a Milano (16 ott. 1922), su proposta di B. Mussolini, fu affidato il compito di preparare la marcia su Roma.... Leggi

Il 'Nuovo Costantino' fascista. Immagini e utilizzi dell'imperatore tra Chiesa cattolica e regime

Il ‘Nuovo Costantino’ fascista Immagini e utilizzi dell’imperatore tra Chiesa cattolica e regime  Sommario: Mussolini: Augusto e Costantino ▭ L’anniversario di Nicea (1925) ▭ Il tempo della Conciliazione (1929) ▭ Tra l’impero e la guerra (1935-1940) Il saggio esplora l’utilizzo dell’immagine di Costantino da parte del fascismo e da parte della Chiesa cattolica tra gli anni Venti e gli anni Quaranta del Novecento... Leggi

Le grandi infrastrutture: il sistema delle ferrovie e delle autostrade

Il ruolo delle infrastrutture Il tema delle infrastrutture – intese come capitale pubblico durevole presente in un territorio – si è conquistato negli ultimi anni il centro del dibattito politico e della riflessione economica... Leggi

Lucarelli, Carlo

. − Scrittore italiano (n. Parma 1960). Autore di gialli e di noir, realizza nei suoi romanzi una felice commistione di generi, riservando una particolare attenzione alla ricostruzione storica e agli aspetti socioculturali. Ha pubblicato una trilogia poliziesca, ambientata in epoca fascista (Carta bianca ,1990; L’estate torbida, 1991; Via delle Oche, 1996) e varie serie narrative (Falange armata, 1993; Il giorno del lupo, 1994; Lupo mannaro, 1994; Almost blue, 1997; Un giorno... Leggi

Collezioni d'arte

La storia del collezionismo in campo artistico e del mercato di opere d'arte a questo collegato è svolta nell'Enciclopedia Italiana sotto la voce arte, che dedica una specifica sezione al commercio antiquario degli oggetti artistici (IV, p. 661), e sotto la voce museo (XXIV, p. 113), dove viene esaminato il percorso che dalle raccolte di oggetti d'arte conduce all'istituzione museale. Riferimenti a c... Leggi

L'amministrazione

La rinascita degli studi amministrativi nel secondo dopoguerra Rispetto al ventennio fascista, l’età repubblicana segnò una profonda cesura costituzionale, nel senso del passaggio dallo Stato autoritario allo Stato democratico. La Costituzione del 1948, d’altra parte, fu in buona parte plasmata per porre rimedio, da un lato, alla debolezza dello Statuto albertino e, dall’altro, alle distorsioni dell’età fascista. Sul piano amministrativo, invece, la nascita dello Stato democratico non produsse... Leggi

Bevk, France

Scrittore sloveno (Zakojca 1890 - Lubiana 1970). Esordì come poeta e bozzettista, ma presto passò al racconto, ritraendo la vita presente (Veliki Tomaž "Il grande Tommaso", 1933) e passata (Znamenja na nebu "Segni celesti", 1928-29) della sua terra natìa. Fu attivamente interessato alla difesa delle minoranze slovene del Veneto, soggette a tentativi di snazionalizzazione in epoca fascista. Fra le altre sue opere: Črna srajca ("La camicia nera", 1955), Smeh skozi solze... Leggi

Tags:

Urbanistica

di Edoardo Detti e Paolo Sica Urbanistica sommario: 1. Introduzione. 2. Le proposte per la città all'inizio del secolo. 3. Urbanistica e pianificazione nel ventennio fra le due guerre: a) il Movimento moderno; b) le teorie comunitarie; c) la gestione urbanistica delle città; d) esperienze di pianificazione territoriale; e) altre ricerche teoriche. 4. Urbanistica e pianificazione nel secondo dopoguerra: a) i problemi e i risultati della ricostruzione; b) dal quartiere alla città; c) i centri storici. 5... Leggi

Delitti contro la personalita dello Stato

Delitti contro la personalità dello StatoAbstract I delitti contro la personalità dello Stato rievocano, nella stessa definizione formale, il clima totalitario fascista in cui vide la luce il codice Rocco. I delitti di attentato, associativi e d’opinione, i delitti contro i segreti di Stato e del tempo di guerra sono contraddistinti tutti da un sensibile anticipo della punibilità. Ancor oggi questi reati appaiono in perenne bilico tra nuove esigenze securitarie e maggior attenzione per le... Leggi

Vescovi/2: dalla svolta antimodernista a Pio XII

Sommario: Antimodernismo e nazionalizzazione dell’episcopato ▭ Pastori nella patria in guerra ▭ Tra società di massa e regime fascista ▭ La crisi della nazione e l’avvento di Pio XII Antimodernismo e nazionalizzazione dell’episcopato L’episcopato italiano, su cui ancora si rifletteva, all’atto dell’elezione di Pio X, la varietà delle tradizioni ecclesiastiche preunitarie, visse, nel corso del pontificato, il tempo del decollo industriale e il compimento della costruzione nazionale, culminata... Leggi

La Grande guerra e la rivoluzione fascista

Cristo e la rivoluzione fascista ▭ Contro il cesaropapismo in camicia nera ▭ L’Anno Santo del 1925 Un dec... Leggi