pagina 1 di 4 - 48 risultati

erisipela

Enciclopedie on line

Infiammazione acuta della pelle (a livello del derma) e anche delle mucose, determinata dallo streptococco e caratterizzata da arrossamento che si sposta e tende a diffondersi, via via che regredisce nella zona iniziale; può manifestarsi in seguito a ferite o altre lesioni cutanee, talora di minima entità. L’e. si diffonde attraverso i vasi linfatici e clinicamente si manifesta oltre che con vivo rossore, con più o meno lieve tumefazione dell’area interessata, coesistono sintomi generali (febbre spesso elevata, cefalea ecc. ). Accanto alla forma classica di e... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Erisipela

erisipela 

Dizionario di Medicina (2010)

Infiammazione acuta della pelle (a livello del derma) e anche delle mucose, determinata dallo streptococco e caratterizzata da arrossamento che si sposta e tende a diffondersi, via via che regredisce nella zona iniziale; può manifestarsi in seguito a... Leggi

ERISIPELA

Enciclopedia Italiana - II Appendice (1948)

Lo streptococco, che sostiene questa affezione, è tra i germi più sensibili alla penicillina e ai sulfamidici; pertanto questi farmaci trovano utilissimo impiego nella cura eziologica della erisipela... Leggi

ERISIPELA

Enciclopedia Italiana (1932)

Infiammazione acuta della pelle o anche delle mucose caratterizzata da arrossamento che si sposta... Leggi

Risultati relativi a Erisipela

mediastinite 

Dizionario di Medicina (2010)

Flogosi acuta o cronica del tessuto connettivo lasso del mediastino. Le m. acute sono di solito dovute alla propagazione, per via ematica o linfatica, di processi infettivi (osteomielite, otite, faringite, erisipela, ecc.) o alla diffusione per contiguità di processi flogistici a carico degli organi mediastinici (pericardite, broncopolmonite, esofagite, ecc.). Si manifestano con febbre, ipotensione, dispnea, tosse, disfagia, dolore retrosternale, senso di costrizione toracica, prostrazione... Leggi

zoonosi

Enciclopedie on line

Malattie che possono essere trasmesse naturalmente dagli animali vertebrati all’Uomo e viceversa. Accanto a questo termine, onnicomprensivo, ne esistono altri, usati a volte in sinonimia, aventi significato più esplicativo e/o limitato: antropozoonosi (malattie trasmesse all’Uomo dagli altri vertebrati), zooantroponosi (malattie trasmesse dall’Uomo agli altri vertebrati), anfixenosi (malattie presenti sia nell’Uomo sia negli altri vertebrati e reciprocamente trasmissibili). 1. DiffusioneOgni specie di animali vertebrati (domestici, sinantropici e selvatici) può essere fonte di z... Leggi

STREPTOCOCCO

Enciclopedia Italiana (1936)

Le varie specie di batterî (v. batterî, VI, p. 383) a forma rotondeggiante, che hanno la caratteristica di assumere durante il loro sviluppo una forma a catena, breve, o molto lunga, vengono distinte in batteriologia col nome di streptococchi e rappresentano gli agenti causali di un gran numero di comuni e gravi affezioni della patologia umana... Leggi

DERMATOLOGIA

Enciclopedia Italiana (1931)

(dal gr. δέρμα "pelle" e λόγος "studio"; fr. dermatologie; sp. dermatología; ted. Dermatologie; ingl. dermatology)... Leggi

ZOONOSI

Enciclopedia Italiana - V Appendice (1995)

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce z. quelle "malattie che possono essere trasmesse naturalmente dagli animali vertebrati all'uomo e viceversa". Accanto a questo termine, onnicomprensivo, ne esistono altri, usati a volte in sinonimia, aventi significato più esplicativo e/o limitato: antropozoonosi (malattie trasmesse all'uomo dagli altri vertebrati), zooantroponosi (malattie trasmesse dall'uomo agli altri vertebrati), anfixenosi (malattie presenti sia nell'uomo sia negli altri vertebrati e reciprocamente trasmissibili)... Leggi

timo

Enciclopedie on line

Organo ghiandolare impari e mediano, situato dietro lo sterno, nel mediastino anteriore, in rapporto con il pericardio e i grossi vasi (fig. 1). 1. AnatomiaIl t. si divide in 2 lobi, e ciascuno di questi in numerosi lobuli del diametro di 0,5-2 mm (fig. 2), nei quali, con le tecniche di colorazione istologica, si può distinguere una zona centrale (midollare) chiara, composta quasi esclusivamente da cellule del reticolo con scarsi linfociti, e una zona periferica (corticale), scura, con scarse cellule reticolari e numerose cellule peculiari del t. (timociti)... Leggi

erratico

Enciclopedie on line

geologia Si dice di terreno che non si trova nel punto in cui si è formato, ma è stato portato lontano dal luogo di origine mediante trasporto glaciale. Massi e. Blocchi rocciosi talvolta di considerevoli dimensioni o di forma bizzarra che, trasportati dai ghiacciai, vengono abbandonati, allorché questi si ritirano, più o meno lontano dai loro luoghi di origine. Esempi caratteristici sono forniti, in Italia, nella Brianza, da massi di serizzo ghiandone e di serpentina provenienti dalla Valtellina. Nell’alta pianura padana hanno anche il nome di trovanti... Leggi

NEVRITE

Enciclopedia Italiana (1934)

(del gr. νεῦρον "nervo" e il suffisso ite, che designa i processi infiammatorî). - Infiammazione di un tronco nervoso. Può essere provocata da moltissime cause: i traumi (ferite dirette dei nervi, contusioni, stiramenti, compressioni) sono fattori causali abbastanza frequenti. Tutte le malattie infettive possono provocare una nevrite: il tifo, il vaiuolo, la difterite, il reumatismo articolare acuto, l'influenza, l'encefalite letargica, il morbillo, la parotite, l'erisipela, la tubercolosi, la... Leggi