erisipela

Enciclopedie on line

Infiammazione acuta della pelle (a livello del derma) e anche delle mucose, determinata dallo streptococco e caratterizzata da arrossamento che si sposta [...] cutanee, talora di minima entità. L’erisipela si diffonde attraverso i vasi linfatici e (penicillina, eritromicina ecc.).  ● Somiglia all’erisipela, ma ha un decorso più lento e ... Leggi
CATEGORIA: PATOLOGIA

ERISIPELA

Enciclopedia Italiana - II Appendice (1948)

(XIV, p. 218). - Lo streptococco, che sostiene questa affezione, è tra i germi più sensibili alla penicillina e ai sulfamidici; pertanto questi farmaci [...] trovano utilissimo impiego nella cura eziologica della erisipela. Particolarmente effcace è la penicillina che, somministrata per via generale alla dose media quotidiana di 200.000 ... Leggi

mediastinite 

Dizionario di Medicina (2010)

  Flogosi acuta o cronica del tessuto connettivo lasso del mediastino. Le mediastinite  acute sono di solito dovute alla propagazione, per via ematica [...] o linfatica, di processi infettivi (osteomielite, otite, faringite, erisipela, ecc.) o alla diffusione per contiguità di processi flogistici a carico degli organi mediastinici ( ... Leggi

NEVRITE

Enciclopedia Italiana (1934)

(del gr. νεῦρον "nervo" e il suffisso ite, che designa i processi infiammatorî). - Infiammazione di un tronco nervoso. Può essere provocata da moltissime [...] articolare acuto, l'influenza, l'encefalite letargica, il morbillo, la parotite, l'erisipela, la tubercolosi, la lues (questa predilige fra i nervi periferici il cubitale e ... Leggi

MASSEI, Ferdinando

Enciclopedia Italiana (1934)

MASSEI, Ferdinando. - Otorinolaringoiatra, nato a Napoli il 25 luglio 1847, ivi morto il 7 marzo 1917. Si laureò nel 1867 a Napoli dove nel 1869 istituì [...] di S. Eligio, di Cotugno. Per primo descrisse l'ascesso perilaringotracheale, l'erisipela della laringe, la tracheite emorragica; scrisse: Sui restringimenti laringei (Napoli 1871 ... Leggi

BACCELLI, Guido

Enciclopedia Italiana (1930)

BACCELLI, Guido. - Medico e uomo di stato. Nato a Roma il 25 novembre 1832, fu dapprima assistente e professore di medicina legale, nel 1856 fu nominato [...] 'ossigeno in terapia; le iniezioni endovenose di sublimato nella cura della sifilide, della erisipela, delle setticemie; la cura del tetano mediante le iniezioni di acido fenico; l ... Leggi

erratico

Enciclopedie on line

geologia Si dice di terreno che non si trova nel punto in cui si è formato, ma è stato portato lontano dal luogo di origine mediante trasporto glaciale. [...] anche il nome di trovanti. medicina Si dice specialmente di una varietà clinica di erisipela (➔), caratterizzata dalla presenza di chiazze separate l’una dall’altra da tratti di ... Leggi

MAL PERFORANTE

Enciclopedia Italiana (1934)

. - Processo ulcerativo con scarsissima tendenza alla guarigione spontanea, che ha sede per lo più sulla superficie plantare del piede (mal perforante [...] , ma progressivo. Se cicatrizza, tende a riformarsi; può complicarsi con processi acuti (erisipela, linfangite, suppurazioni). La malattia è propria degli adulti e dei vecchi. L ... Leggi

spiramicina  

Dizionario di Medicina (2010)

 Antibiotico della famiglia dei macrolidi, isolato da colture di Streptomyces ambofaciens. Agisce sulle cellule batteriche in fase proliferativa con meccanismo [...] bronchiti, broncopolmoniti, polmoniti, ascessi polmonari, empiemi), nella pertosse, nell’erisipela, nella scarlattina, nella gonorrea, nelle infezioni dei tessuti molli (piodermiti ... Leggi

GLOTTIDE

Enciclopedia Italiana (1933)

(dal gr. γλῶττα [γλῶσσα] "lingua"). - È lo spazio compreso fra le due corde vocali vere (v. laringe; corde vocali). Edema della glottide. - È più propriamente [...] di processi delle vicinanze (angina, glossite), o anche interviene nel corso dell'erisipela, del vaiuolo, della scarlattina o di altre malattie da infezione. Altre volte ... Leggi
pagina 1