1. Erisipela

    Infiammazione acuta della pelle (a livello del derma) e anche delle mucose, determinata dallo streptococco e caratterizzata da arrossamento che si sposta e tende a diffondersi, via via che regredisce nella zona iniziale; può manifestarsi in seguito a ferite o altre lesioni cutanee, talora di minima entità. L’e. si diffonde attraverso i vasi linfatici e clinicamente si manifesta oltre che con vivo rossore, con più o meno lieve tumefazione dell’area interessata, coesistono sintomi generali (febbre spesso elevata, cefalea ecc. ). Accanto alla forma classica di e Leggi

    erisipela si trova anche nelle opere:
    Dizionario di Medicina (2010)

    erisipela Infiammazione acuta della pelle (a livello del derma) e anche delle mucose, determinata dallo streptococco e caratterizzata da arrossamento che si sposta e tende a diffondersi, via via che regredisce nella zona iniziale; può manifestarsi in

    Enciclopedia Italiana - II Appendice (1948)

    Lo streptococco, che sostiene questa affezione, è tra i germi più sensibili alla penicillina e ai sulfamidici; pertanto questi farmaci trovano utilissimo impiego nella cura eziologica della erisipela

    Enciclopedia Italiana (1932)

    Infiammazione acuta della pelle o anche delle mucose caratterizzata da arrossamento che si sposta

  2. Zoonosi

    Malattie che possono essere trasmesse naturalmente dagli animali vertebrati all’Uomo e viceversa. Accanto a questo termine, onnicomprensivo, ne esistono altri, usati a volte in sinonimia, aventi significato più esplicativo e/o limitato: antropozoonosi (malattie trasmesse all’Uomo dagli altri vertebrati), zooantroponosi (malattie trasmesse dall’Uomo agli altri vertebrati), anfixenosi (malattie presenti sia nell’Uomo sia negli altri vertebrati e reciprocamente trasmissibili). 1. DiffusioneOgni specie di animali vertebrati (domestici, sinantropici e selvatici) può essere fonte di z... Leggi

  3. Timo

    Organo ghiandolare impari e mediano, situato dietro lo sterno, nel mediastino anteriore, in rapporto con il pericardio e i grossi vasi (fig. 1). 1. AnatomiaIl t. si divide in 2 lobi, e ciascuno di questi in numerosi lobuli del diametro di 0,5-2 mm (fig. 2), nei quali, con le tecniche di colorazione istologica, si può distinguere una zona centrale (midollare) chiara, composta quasi esclusivamente da cellule del reticolo con scarsi linfociti, e una zona periferica (corticale), scura, con scarse cellule reticolari e numerose cellule peculiari del t. (timociti)... Leggi

  4. Erratico

    geologia Si dice di terreno che non si trova nel punto in cui si è formato, ma è stato portato lontano dal luogo di origine mediante trasporto glaciale. Massi e. Blocchi rocciosi talvolta di considerevoli dimensioni o di forma bizzarra che, trasportati dai ghiacciai, vengono abbandonati, allorché questi si ritirano, più o meno lontano dai loro luoghi di origine. Esempi caratteristici sono forniti, in Italia, nella Brianza, da massi di serizzo ghiandone e di serpentina provenienti dalla Valtellina. Nell’alta pianura padana hanno anche il nome di trovanti... Leggi

  5. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • ERISIPELA

      ERISIPELA (dal gr. ὲρνσίπελας). - Infiammazione acuta della pelle o anche delle mucose caratterizzata da arrossamento che si sposta. Leggi

    • ERISIPELA

      ERISIPELA (XIV, p. 218). - Lo streptococco, che sostiene questa affezione, è tra i germi più sensibili alla penicillina e ai sulfamidici; pertanto questi farmaci trovano utilissimo impiego nella cura eziologica della erisipela. Particolarmente effcace è la penicillina che, somministrata per via generale alla dose media quotidiana di 200.000 unità Oxford, assicura di solito la guarigione in un periodo di tempo di 3-6 giorni. Leggi

    • STREPTOCOCCO

      STREPTOCOCCO (dal greco σρεπτός "monile" e κόκκος "bacca"; lat. Streptococcus) e affezioni streptococciche. - Le varie specie di batterî (v. batterî, VI, p. 383) a forma rotondeggiante, che hanno la caratteristica di assumere durante il loro sviluppo una forma a catena, breve, o molto lunga, vengono distinte in batteriologia col nome di streptococchi e rappresentano gli agenti causali di un gran numero di comuni e gravi affezioni della patologia umana. Leggi

    • DERMATOLOGIA

      DERMATOLOGIA (dal gr. δέρμα "pelle" e λόγος "studio"; fr. dermatologie; sp. dermatología; ted. Dermatologie; ingl. dermatology). Leggi

    • ZOONOSI

      ZOONOSIAntropozoonosi. L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) definisce z. quelle "malattie che possono essere trasmesse naturalmente dagli animali vertebrati all'uomo e viceversa". Accanto a questo termine, onnicomprensivo, ne esistono altri, usati a volte in sinonimia, aventi significato più esplicativo e/o limitato: antropozoonosi (malattie trasmesse all'uomo dagli altri vertebrati), zooantroponosi (malattie trasmesse dall'uomo agli altri vertebrati), anfixenosi (malattie presenti sia nell'uomo sia negli altri vertebrati e reciprocamente trasmissibili). Leggi

    • FERITA

      FERITA (dal lat. ferio "colpisco"; fr. plaie, blessure; sp. henda; ted. Wunde; ingl. wound, cut). - È la soluzione di continuo dei tessuti determinata da un corpo vulnerante. La divisione dei tessuti può farsi in modo puntiforme o lineare o irregolare, sicché si hanno le ferite da punta, da taglio e lacere fino allo strappamento di parti e di membra. Leggi

    • INFIAMMAZIONE

      INFIAMMAZIONE (dal lat. inflammatio; gr. ϕλεγμασία; fr. inflammation; sp. inflamación; ted. Entzündung; ing. inflammation). - Essenza e significato dell'infiammazione. - Le funzioni vitali sono legate a un'incessante distruzione e ricostruzione della materia vivente. Nelle condizioni normali v'è equilibrio tra questi due opposti processi: cioè le parti distrutte dall'uso vengono rigenerate, sia con materiale nuovo proveniente dall'esterno (alimentazione), sia - ciò che è più economico - con frammenti risultanti dall'incompleta distruzione della materia vivente. Leggi

    • ORECCHIO

      ORECCHIO (fr. oreille; sp. oreja; ted. Ohr; ingl. ear).Anatomia e Embriologia comparate. - Negli embrioni dei Vertebrati (v. fig. 1), appena il tubo neurale si è chiuso, si notano due ispessimenti dell'ectoderma, che riveste il corpo, posti uno a destra, l'altro a sinistra del rombencefalo. Questi due ispessimenti (piastre uditive) si piegano ben presto per costituire una fossetta, che poi si chiude, più o meno completamente, formando una vescicola (otocisti; v.). L'otocisti è il primo abbozzo del labirinto membranoso e si osserva negli embrioni di tutti i Vertebrati. Leggi

    • LINFATICO, SISTEMA

      LINFATICO, SISTEMA (dal lat. lympha "acqua"). - È una parte dell'apparato vascolare (v. sanguifero, sistema) ed è costituito da canali o vasi e da altre formazioni cave (sacchi, cisterne, seni, cuori linfatici) in cui circola la linfa. Vi sono annesse linfoghiandole (v.) o linfonodi. Leggi

    • ARTICOLARE, SISTEMA

      ARTICOLARE, SISTEMA. - E costituito dalle articolazioni. Per articolazione (lat. articulus, fr. articulation, Jointure, article; sp. articulacion; ted. Gelenk; ingl. articulation, Joint) s'intende un apparecchio formato da due o più ossa e da mezzi legamentosi, i quali permettono alle ossa vario grado di movimento.Anatomia del sistema articolare.Alla parte dell'anatomia sistematica che tratta delle articolazioni si dà il nome di Syndesmologia (dal gr. σύνδεσμος "legamento" e λόγος "dottrina"), o di Arthrologia (dal gr. ἅρϑεον "articolazione"). Leggi