1. Tito, Ettore

    Pittore (Castellammare di Stabia 1859 - Venezia 1941). Stabilitosi con la famiglia a Venezia, frequentò l'accademia (1871-76) sotto la guida di P. Molmenti. Inizialmente attratto dal verismo, e in particolare da G. Favretto, si rifece poi ai grandi esempî della pittura veneziana del Cinque e Settecento mirando soprattutto a effetti di grazia decorativa e di colorito vivace... Leggi

  2. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • TITO, Ettore

      TITO, Ettore (XXXIII, p. 937). - Pittore, morto a Venezia il 26 giugno 1941.. Leggi

    • TITO

      TITO, Ettore. - Pittore, nato a Castellammare di Stabia il 17 dicembre 1859. Di madre veneziana, fu condotto fanciullo a Venezia dove ha sempre vissuto e operato. Fu allievo dell'Accademia veneziana. Esordì all'arte in modo inevitabilmente favrettiano, come quasi tutti gli altri pittori suoi contemporanei, scegliendo i suoi motivi nella vita popolare della città della Laguna. Opera sua più importante, in tal genere, è quella Pescheria vecchia del 1887 alla Galleria nazionale d' arte moderna di. Leggi

    • PAESAGGIO

      PAESAGGIO. - Si chiama paesaggio in arte un dipinto che ha per oggetto gli aspetti campestri, la natura. Leggi

    • POMI, Alessandro

      POMI, Alessandro. - Pittore, nato a Mestre il 7 ottobre 1890. Studiò a Venezia all'Accademia di belle arti sotto la guida di Ettore Tito, dedicandosi specialmente alla pittura di marina e di paesaggio; ma anche allo studio della figura egli dedica parte della sua attività. Espose più volte: alla X internazionale di Venezia, Prova di debutto; alla XCII mostra romana, l'Acquaiola; nel 1915, all'internazionale di S. Francisco, Tepori; e ancora nel 1922 alla primaverile fiorentina Piazza S. Marco. Leggi

    • ROMA

      ROMA (A. T., 24-25-26). SOMMARIO. - Il nome (p. 589); Roma antica (p. 593); Roma medievale (p. 749); Roma nel Rinascimento (p. 780); Roma nel Sei e Settecento (p. 802); Roma dalla fine del Settecento al 1870 (p. 827); Roma capitale (p. 841); L'idea di Roma (p. 906). TAVOLE CXLI-CCXLVIII; TAVOLE A COLORI. IL NOME. - Già gli antichi, naturalmente, si erano domandato quale fosse l'etimologia del nome dell'Urbe; ma le loro spiegazioni non reggono alla critica. Che Roma derivi da Romulus è impossibile, e ovvio, invece, il contrario (cfr., del resto, già Philarg., Ad Verg. Ecl. Leggi

    • ITALIA

      ITALIA (A. T., 22-23, 24-25-26, 24-25-26 bis, 27-28-29, 29 bis).Il nome. - Secondo Antioco di Siracusa (Dion. Halic., I, 35), il nome d' Italia derivava da quello di un potente principe di stirpe enotrica, Italo, il quale avrebbe cominciato col ridurre sotto di sé il territorio estremo della penisola italiana, compreso tra lo stretto di Messina e i golfi di Squillace e di Sant'Eufemia, e, chiamata questa regione da sé stesso Italia, avrebbe poi conquistato molte altre città. Leggi

    • ARGENTINA, Repubblica

      ARGENTINA, Repubblica (A. T., 159-160-161). - Grande stato dell'America Meridionale, il secondo per estensione territoriale e per popolazione, già denominato Provincie Unite del Río de la Plata. Il nome Argentina, oggi di uso comune, è una forma latinizzata derivata dal nome de la Plata, ossia dell'argento.Sommario. - Geografia: Esplorazioni (p. 185); Geologia (p. 186); Morfologia (p. 189); Idrografia (p. 191); Clima (p. 193); Flora (p. 194); Fauna (p. 198); Dati sulla popolazione (pag. 200); Le popolazioni indigene (p. 203); Condizioni economiche (p. 206); Comunicazioni (p. Leggi

    • GRECIA

      GRECIA (XVII, p. 784; App. I, p. 690). - Variazioni territoriali. - Il 27 giugno 1946 furono assegnate alla Grecia le isole italiane dell'Egeo; la decisione divenne esecutiva il 15 settembre 1947. Le isole furono incorporate nel regno il 7 marzo 1948, e suddivise in quattro provincie: Rodi, Calino, Scarpanto e Coo.Popolazione XVII, p. 790; App. I, p. 690). - Un censimento tenuto nel 1940 ha rilevato, sui 132.562 kmq. del territorio greco (dei quali 107.840 terra ferma, e il resto, cioè il 17,6%, isole), 7.335.675 ab. (56 per kmq.). Una stima più recente (dicembre 1946) ha dato 7.450.000 ab. Leggi

    • RODI

      RODI (gr. ‛Ρόδος; lat. Rhodus; turco Radòs; A. T., 90). - È la maggiore fra le isole italiane del Mare Egeo (v. egeo, isole italiane dell'), misurando 1404 kmq. di superficie, e rappresenta oltre metà delle terre emerse di quell'arcipelago. È compresa fra 35°50′ e 36°30′ di lat. N. e fra 27°40′ e 28°20′ di long. E. e quindi si trova su per giù alla stessa latitudine di Tangeri. Un canale di 18 km. di larghezza separa Rodi (Capo della Sabbia) dalla costa dell'Asia Minore.L'isola ha una forma romboidale con l'asse maggiore orientato NE-SO. Leggi

    • BRASILE

      BRASILE (Estados Unidos do Brazil: A. T., 149-150, 151, 152, 153-154, 155-156, 157-158).Sommario. - Geografia: Esplorazioni (p. 701); Geologia e morfologia (p. 702); Clima (p. 706); Idrografia (p. 709); Vegetazione e flora (p. 711); Fauna (p. 713); dati demografici generali (p. 714); Le popolazioni indigene (p. 717); Etnologia della popolazione immigrata (p. 723); Suddivisioni storiche e amministrative (p. 725); Condizioni economiche (p. 726); Comunicazioni (p. 737); Distribuzione e densità della popolazione (p. 739); Emigrazione interna ed esterna (p. 740). - Gl'Italiani nel Brasile (p. 742). Leggi

  3. Risultati da Wikipedia

    Ettore Tito

    Biografia Conclusi gli studi all'Accademia di Venezia, si rivelò con il dipinto "Pescheria Roma" nel 1887. Fra i soggetti che rappresentò ci sono ritratti, soggetti marini, paesaggi ma anche soggetti mitologici e religiosi ispirati alla pittura veneta del Settecento. Il suo talento si espresse però, in maniera più completa, nel realismo della vita veneziana popolaresca. Fu anche uno Leggi su

    Cagnaccio da San Pietro

    Cenni biografici Fu allievo del pittore Ettore Tito. Esponendo nel 1924 alla Biennale di Venezia, assume il nome d'arte di Cagnaccio, a cui aggiunse di San Pietro in onore del piccolo borgo marinaro, nell'isola di Pellestrina della Laguna Veneta dove visse la sua infanzia. Il soprannome di "Cagnaccio" venne attribuito ai nonni dell'artista per via di un cane piuttosto aggressivo e Leggi su

    I Esposizione internazionale d'arte

    La 1a Esposizione internazionale d'arte di Venezia ebbe luogo nel 1895 dal 22 aprile al 22 ottobre. Presidente Riccardo Selvatico Segretario generale Antonio Fradeletto Commissario straordinario Philip Zilcken - Mostra delle acqueforti olandesi Giuria selezionatrice Bezzi Bartolomeo, Castelnuovo Enrico, Dal Zotto Antonio, De Maria Marius, Fradeletto Antonio, Fragiacomo Pietro, Guggenheim Leggi su

    VIII Esposizione internazionale d'arte

    L'8a Esposizione internazionale d'arte di Venezia ebbe luogo nel 1909 dal 22 aprile al 31 ottobre. Presidente Filippo Grimani Segretario generale Antonio Fradeletto Amministratore Romolo Bazzoni Giuria selezionatrice • Filippo Carcano • Albert Baertsoen • Cesare Laurenti • Leonardo Bistolfi • Domenico Trentacoste Giuria premiante Filippo Carcano - Albert Baertsoen - Cesare Leggi su

    Guido Marussig

    Cugino di Piero, studia decorazione alla Scuola Industriale Triestina e, con una borsa di studio del Comune, nel 1900 inizia a frequentare i corsi dell’Accademia di Belle Arti di Venezia, dove è allievo di Ettore Tito e di Augusto Sezanne. Il successo lo chiama nel 1905 ad esporre alla Biennale (manifestazione a cui parteciperà per 17 edizioni). Nella Biennale del 1907 espone nella Leggi su

    Accademia di belle arti di Venezia

    L'Accademia di Belle Arti di Venezia nasce il 24 settembre 1750 per volontà del Senato veneto come "Veneta academia di pittura, scultura e architettura": il primo presidente fu Gianbattista Piazzetta, affiancato dai consiglieri Gianbattista Pittoni e Giovanni Maria Morlaiter. Quattro erano gli insegnamenti principali: Figura, Ritratto, Paesaggio, Scultura, i cui Maestri venivano scelti di anno Leggi su

    Chiesa di Santa Maria di Nazareth (Venezia)

    La chiesa di Santa Maria di Nazareth, o chiesa degli Scalzi, è un edificio religioso della città di Venezia dei primi del XVIII secolo, opera di Baldassarre Longhena, situato nel sestiere di Cannaregio nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Venezia Santa Lucia. Storia e descrizione La Chiesa di Santa Maria di Nazareth deve la sua origine all'insediamento dei Carmelitani scalzi nella Leggi su

    Cesare Mainella

    Nasce in una famiglia di artisti: il padre, Raffaele, fu un acquerellista e architetto, noto a Venezia e in Francia, mentre la madre Fanny era figlia di Giulio Carlini, celebre ritrattisti dell'Ottocento, peraltro una delle prime donne a diplomarsi all'Accademia di Venezia. Padrino di battesimo fu il pittore Giacomo Favretto. Frequenta l'Accademia di Belle Arti di Venezia. È compagno di studi Leggi su

    Tor Sapienza

    Tor Sapienza è il nome dell'ottava zona del comune di Roma nell'Agro Romano, indicata con Z.VIII. Il toponimo indica anche la zona urbanistica 7c del VII Municipio. Popolazione della zona urbanistica: 12.389 • a est con la zona Z.IX Acqua Vergine • a sud con la zona Z.XII Torre Spaccata ed il quartiere Q.XXIII Alessandrino • a ovest con il quartiere Q.XXII Collatino Storia Nel XIII Leggi su

    Telegiornale

    Il Telegiornale - o TG (pronunciato tigì nelle regioni settentrionali e tiggì in quelle centro-meridionali) - è un programma televisivo di informazione giornalistica durante il quale sono presentate le notizie del giorno. Le notizie possono essere lette in diretta da un giornalista con l'arricchimento di filmati ed immagini oppure sotto forma di brevi servizi televisivi giunti dagli inviati Leggi su