ZOSIMO

Enciclopedia Italiana (1937)

(Zosĭmus, Ζώσιμος). - Storico. Sulla sua vita sappiamo ben poco: visse nella seconda metà del sec. V d. C.; fu comes e advocatus fisci e trascorse una parte della sua esistenza a Costantinopoli. La sua opera, intitolata ‛Ιστορία νέα, fu pubblicata dopo la sua morte. Divisa in 6 libri, doveva ... Leggi

CALLISTRATO giureconsulto

Enciclopedia Italiana (1930)

CALLISTRATO giureconsulto (Callistrătus). - Giurista romano del sec. III d. CALLISTRATO giureconsulto, contemporaneo di Papiniano e di Alessandro Severo, [...] autore di Istituzioni in 3 libri e inoltre di due libri di quaestiones, quattro de iure fisci et populi, sei de cognitionibus, e sei ad edictum monitorium, opere tutte di cui si ... ... Leggi

Callìstrato

Enciclopedie on line

Callìstrato (lat. Callistrătus). - Giurista romano (3º sec. d. Callistrato); contemporaneo di Papiniano e di Alessandro Severo, greco d'origine, diede [...] provinciali dell'Oriente. Oltre alle Institutiones (tre libri) e alle Quaestiones (due libri), scrisse De iure fisci et populi, De cognitionibus, Ad edictum monitorium. ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

fisco

Enciclopedie on line

Lo Stato nella sua attività finanziaria e in particolare nei suoi rapporti con i contribuenti (➔ imposta). ● Nel diritto romano fiscus designò originariamente [...] privato (eccettuati i privilegi). Da tale concezione si passò a quella secondo cui al fisco era attribuita la titolarità di tutti i diritti patrimoniali, che oggi fanno capo allo ... ... Leggi

MACRINO

Enciclopedia Italiana (1934)

(M. Opellius Macrinus). - Imperatore romano dall'11 aprile 217 all'8 giugno 218. Era nato a Cirta (Mauritania) nel 164 da umilissima famiglia. Sotto Settimio [...] ricoperto cariche subalterne nell'amministrazione dello stato e successivamente divenne advocatus fisci (avvocato erariale). Caracalla lo prescelse come prefetto del pretorio, in ... ... Leggi

Schmidt von Ilmenau, Karl Adolf

Enciclopedie on line

Schmidt von Ilmenau ‹... fon ìlmënau›, Karl Adolf. - Giurista (Allstedt 1818 - Baden-Baden 1903), prof. di diritto romano nelle università ted. di Jena, [...] (1858-66) della prima camera del Baden. Tra le sue opere: De successione fisci in bona vacantia (1836); Civilistische Abhandlungen (1841); Das Interdictenverfahren der Römer (1853 ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

MARCANDILLO, Oddonello

Enciclopedia Italiana (1934)

MARCANDILLO, Oddonello. - Giurista, nato a Castelnuovo d'Asti nella prima metà del sec. XVI, di nobile casata di origine chierese; morto nella cittadina [...] Padova e pubblicò quasi subito dopo a Venezia due trattati, l'uno De iure fisci, l'altro De soluto matrimonio. Di buona educazione umanistica, coltivò anche la poesia. Abbandonato ... ... Leggi

Krüger, Paul Wilhelm Anton

Enciclopedie on line

Krüger, Paul Wilhelm Anton. - Giurista tedesco (Berlino 1840 - Bonn 1926). Entrò dapprima in magistratura. Conseguito poi il dottorato (1864), fu assunto [...] critiche che gli si devono (delle Istituzioni, del Codice, del Fragmentum de iure fisci, della Epitome Ulpiani, del Codice Teodosiano, delle Sentenze di Paolo, ecc.). Tra le ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: KÖNIGSBERG INNSBRUCK MARBURGO BERLINO DIGESTO

ANDREA BONELLO

Federiciana (2005)

Andrea Bonello Originario di Barletta, ANDREA BONELLO ("Andreas de Barulo") dovette formarsi a Napoli, nel cui Studio fu maestro di diritto. Per quanto [...] al 1268. La notizia fornita da Luca da Penne che vorrebbe ANDREA BONELLO "patronus fisci" dell'imperatore, presente nella Curia di Capua nel 1220, e ispiratore della costituzione ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

ARCARIO

Enciclopedia Italiana (1929)

(lat. arcarius, da arca "cassa"). - Nel mondo romano gli arcarii sono i subalterni o ministri dell'amministrazione della cassa: non dunque dei veri amministratori, [...] privato dell'imperatore; arcarii di amministrazioni pubbliche, cioè arcarius provinciae, annonae, fisci castrensis, e inoltre quelli addetti alla cassa presso gli appaltatori di ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1