pagina 1 di 6 - 70 risultati

Clemencic, René

Musicista (n. Vienna 1928). Studioso e interprete della musica antica, è considerato un virtuoso di flauto dolce. Ha fondato il complesso strumentale e vocale Clemencic Consort (1969), del quale è direttore. È autore di studi musicologici (Alte Musikinstrumente, 1970) e di composizioni per flauto dolce. Ha diffuso la musica medievale e rinascimentale attraverso numerose incisoni e diversi concerti in tutto il mondo. Tra le sue ultime opere: Stabat mater (2001... Leggi

Brūggen, Frans

Brūggen, FransFlautista e direttore d'orchestra olandese, nato ad Amsterdam il 30 ottobre 1934. Presso il conservatorio della sua città natale è stato allievo, per il flauto dolce, di K. Otten e, per il flauto traverso, di H. Barwahser; ha studiato inoltre musicologia all'università. Con il sostegno e la collaborazione di G. Leonhardt e di altri musicisti, come il violoncellista A... Leggi

Brüggen, Frans

Musicista olandese (Amsterdam 1934 - ivi 2014). Ha studiato ad Amsterdam flauto dolce e traverso presso il conservatorio e musicologia all'università. Con il sostegno e la collaborazione di G. Leonhardt e di altri musicisti, come il violoncellista A. Bylsma, è stato protagonista negli anni Cinquanta e Sessanta di un'importante opera di ricerca, volta alla ricostruzione delle prassi esecutive storiche e dell'organologia originale degli strumenti rinascimentali e... Leggi

FLAUTO

Si usa col vocabolo flauto indicare, per quanto non esattamente, quegli antichi strumenti a fiato che prendevano presso i Greci il nome di αὐλός e presso i Latini quello di tibia. Ora questi strumenti formati di tubi di diversa grandezza avevano anche imboccature di diverso genere e comprendevano oltre che strumenti a imboccatura naturale, anche strumenti ad ancia del genere del nostro clarinetto e degli oboi... Leggi

GELMETTI, Vittorio

Compositore, nato a Milano il 25 aprile 1926 e morto a Firenze il 5 febbraio 1992. Musicista autodidatta, anche in virtù di ciò assunse nel panorama musicale italiano una posizione del tutto originale, libera da ogni inquadramento di 'scuola', attraverso un costante movimento di ricerca che, partendo dalla musica elettronica, lo fece approdare alla tecnica del collage, intesa come recupero e rielaborazione di materiali musicali del passato, specialmente della tradizione europea... Leggi

Musicologia

Definizione, origini e sviluppi istituzionalidi Mario BaroniIn prima approssimazione la m. può essere definita lo studio scientifico della musica; tuttavia, qualora si volesse indicare con maggior precisione in che cosa consista la scientificità della disciplina, sarebbe difficile offrire indicazioni non provvisorie: i contenuti e i metodi della m., infatti, sono sempre dipesi da un lato dai suoi interni livelli di sviluppo, dall'altro dal contesto culturale in cui essa di volta in volta ha avuto modo di esplicarsi... Leggi

Dal Rinascimento al Barocco - La cultura. Le scelte delle istituzioni e le scelte dei privati: MUSICA E MUSICISTI

capitolo iiMusica e musicistiIn un periodo di grande fioritura musicale che si apre simbolicamente con l'arrivo di Adriano Willaert come maestro di cappella a S. Marco nel 1527 (ma già molto prima le premesse per una tale fioritura sono ben in evidenza) per arrivare, nel 1637, all'apertura del primo teatro d'opera pubblico, Venezia, per molti lati, viene a caratterizzarsi come la città più "musicale" d'Italia... Leggi

La dolce vita

(Italia/Francia 1959, 1960, bianco e nero, 178m); regia: Federico Fellini; produzione: Giuseppe Amato per Ria-ma/Pathé/Gray; soggetto: Federico Fellini, Tullio Pinelli, Ennio Flaiano; sceneggiatura: Federico Fellini, Tullio Pinelli, Ennio Flaiano, Brunello Rondi; fotografia: Otello Martelli; montaggio: Leo Catozzo; scenografia e costumi: Piero Gherardi; musica: Nino Rota.Un elicottero trasporta nel cielo di Roma una grande statua bianca di Cristo Lavoratore. Al seguito, il giornalista scandalistico Marcello Rubini e il fotografo Paparazzo... Leggi

Bussòtti, Sylvano

Musicista italiano (n. Firenze 1931). Allievo di G. Maglioni e R. Lupi a Firenze, si perfezionò poi a Parigi con M. Deutsch... Leggi

FLAIANO, Ennio

Scrittore e giornalista, morto a Roma il 20 novembre 1972. Con gli anni F. è venuto affinando il suo gusto della satira, la sua riflessiva e talora spietata, anche se appassionata, ironia, quella visione amara e insieme sorridente della vita legata saldamente a un'interpretazione del costume, elementi tutti che fanno di lui un moralista ma, com'è stato giustamente osservato, nel senso che questa parola aveva "per i grandi scrittori del Sei e del Settecento, 'libertini' dell'intelligenza"... Leggi

INTERPRETAZIONE

Musica. - Arte dell'esecuzione, sia vocale, sia strumentale. L'uso di apporre alle composizioni musicali indicazioni tendenti a precisarne i movimenti, i coloriti, le varie intensità di suono, è assai recente. Non sembra, infatti, che prima del sec. XVIII e anche durante i primi decennî di quel secolo se ne sia generalmente affermata la necessità... Leggi

Pan

Il dio caprino che ama i boschi e le sorgenti Nato da Ermes e da una ninfa, Pan, metà uomo e metà capro, è il dio del mondo incontaminato dei pastori. Con il suo flauto rende liete le lunghe giornate estive, in compagnia delle altre divinità agresti, i satiri e le ninfe. Il suo terribile grido, però, può spaventare e gettare nello smarrimento chi lo ode: è il panico La nascita di Pan Ermes (il romano Mercurio), l’astuto e disinvolto messaggero degli dei, innamoratosi della bellissima ninfa... Leggi