pagina 1 di 19 - 219 risultati
(o aldeide formica) Il primo termine delle aldeidi alifatiche avente formula HCOH. È un gas incolore di odore pungente che condensa a −19°C, solubile in acqua, alcol ed etere. Provoca forti irritazioni alle mucose. Può polimerizzare con formazione di un polimero lineare detto poliossimetilene (paraformaldeide), o un trimero ciclico detto triossimetilene. Industrialmente viene prodotta per ossidazione in fase gassosa del metanolo in presenza di catalizzatori solidi a base di ferro e molibdeno... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Formaldeide

formaldeide  (2010)

Gas incolore di odore pungente; detta anche aldeide formica, solubile in alcol e acqua, usata come disinfettante in soluzione al 35÷40% (➔ formalina).... Leggi

FORMALDEIDE (1938)

Derivati dalla formaldeide. - La formaldeide per la sua grande reattività partecipa a numerose reazioni di condensazione con le ammine, i fenoli, le aldeidi, ecc... Leggi

FORMALDEIDE (1932)

Fu scoperta nel 1867 da A.W. Hofmann e allo stato puro, di gas liquefatto, fu preparata da F.A. Kekulé nel 1892... Leggi

triossano

Composto chimico eterociclico (detto anche triossimetilene e metaformaldeide), trimero ciclico della formaldeide di formulaformulasi ottiene distillando soluzioni concentrate di formaldeide in presenza di acido solforico; cristalli incolori che fondono a 64 °C, dall’odore di cloroformio, solubili in acqua.... Leggi

fenoplastiche, resine

(o fenoliche o fenoplasti) Classe di prodotti plastici ottenuti per policondensazione del fenolo e della formaldeide (o di fenoli quali, per es., cresolo, anche con altre aldeidi, quali benzaldeide, furfurolo e altri). Benché questo tipo di reazione fosse noto dalla seconda metà del 19° sec., spetta a L.H. Baekeland il merito di averla resa industrialmente realizzabile ai primi del 20° sec. studiando le caratteristiche e le possibilità d’impiego dei prodotti di reazione (detti anche bacheliti)... Leggi

amminoplastiche, resine

Resine ottenute per policondensazione a caldo e in presenza di catalizzatori di formaldeide con ammine. I due tipi principali sono le resine ureiche e le resine melamminiche, ottenute per azione della formaldeide rispettivamente su urea e melammina/">melammina. La reazione di condensazione avviene per gradi successivi: dapprima si formano composti solubili in acqua che poi si trasformano in altri insolubili e stabili al calore; i primi sono usati come collanti per legni compensati, nel... Leggi

paraformaldeide

Poliossimetilene a struttura lineare con grado di polimerizzazione compreso di solito fra 10 e 100. Massa incolore, si prepara concentrando a pressione ridotta soluzioni di formaldeide; per riscaldamento la p. si depolimerizza dando vapori di formaldeide e d’acqua; si scioglie in acqua depolimerizzandosi. Si comporta come la formaldeide, ma la sua reattività diminuisce al crescere del grado di polimerizzazione. Trova impiego come antisettico, come fumigante e nella preparazione di resine e di... Leggi

Tags:

Vita, origine della

di Cyril Ponnamperuma SOMMARIO: 1. Introduzione: a) le basi scientifiche; b) l'evoluzione chimica. □ 2. Concetti e teorie prima del nostro secolo: a) generazione spontanea; b) la chimica organica e la disfatta del vitalismo; c) le teorie scientifiche. □ 3. Le condizioni sulla Terra in epoca prebiotica: a) il materiale grezzo; b) la natura dell'atmosfera primitiva; c) il passaggio dall'atmosfera primitiva all'atmosfera contenente ossigeno; d) fonti di energia. □ 4... Leggi

DISINFEZIONE

Un tipo di disinfezione che si è molto affermato per la bonificazione terminale degli ambienti dove abbiano soggiornato i malati infettivi, è quello ai vapori di formaldeide, detto anche della disinfezione gassosa... Leggi

acetaliche, resine

Classe di polimeri termoplastici, prodotti per polimerizzazione di aldeidi (formaldeide, acetaldeide o aldeidi superiori) attraverso il gruppo carbonilico di formula generale:formuladove R è un generico radicale alifatico. La polimerizzazione, nel caso della formaldeide, si compie introducendo il gas in un apparecchio nel quale è presente un liquido inerte (per es., eptano) che contiene un iniziatore (di tipo cationico o anionico: acidi, basi, ossidi metallici, composti organometallici ecc... Leggi

UROTROPINA

È da considerarsi un prodotto di condensazione tra formaldeide e ammoniacaNumerose ricerche sono state rivolte a chiarire la sua costituzione chimica che è tuttora oggetto di discussione. I diversi schemi proposti tengono conto essenzialmente delle prove di ossidazione, che conducono a esametilentriperossido-diamminae dell'idrogenazione, i cui prodotti principali sono la mono- e la trimetilammina. Comunemente vengono accettate le due formule strutturali... Leggi