1. Coriolis, forza di

    Coriolis, forza di Forza apparente che prende nome dall'ingegnere francese G.-G. de Coriolis (1792-1843). Viene introdotta nei sistemi di riferimento rotanti, e quindi non inerziali, per poter applicare anche in essi le leggi della dinamica. Grazie alla f. di C. si spiegano, nel caso dei gravi in caduta sulla superficie terrestre, le deviazioni della traiettoria verso destra nell'emisfero boreale e verso sinistra in quello australe. La f. di C. è importante per determinare la direzione dei... Leggi

  2. Oceano

    Vasta distesa acquea che circonda i continenti. I tre principali bacini oceanici (Pacifico, Atlantico, Indiano), comprensivi dei bacini minori e dei mari adiacenti, coprono un’area di circa 361 milioni di km2, occupando circa il 71% della superficie terrestre.1. Morfologia dei bacini oceaniciLa distribuzione delle terre emerse e degli o. è asimmetrica, poiché le prime sono situate prevalentemente nell’emisfero settentrionale mentre in quello meridionale, escludendo l’Antartide, le terre... Leggi

  3. Forza

    Causa capace di modificare lo stato di quiete o di moto di un corpo (definizione dinamica di f.), ovvero causa capace di deformare un corpo (definizione statica di f.). Ogni f. è caratterizzata da una grandezza, una direzione, un verso e un punto di applicazione: si può quindi rappresentare una f. mediante un vettore applicato, e comporre vettorialmente due forze agenti sullo stesso corpo, secondo la regola del parallelogrammo, nella f. risultante (o semplicemente risultante). Unità di... Leggi

  4. Foto su Forza di coriolis

  5. Marea

    Fenomeno consistente in periodiche oscillazioni del livello marino di differente ampiezza e fase, connesse a fattori astronomici, ma fortemente influenzate dalla forma e dalla topografia sia dei bacini oceanici sia delle coste. La fase corrispondente alla massima elevazione del livello marino si chiama alta m., quella corrispondente al massimo abbassamento bassa m.; la fase di aumento del livello è il flusso, l’altra è il riflusso. La differenza di livello tra alta e bassa m., l... Leggi

  6. Monsone

    Nella meteorologia, vento periodico caratteristico delle zone tropicali, provocato dal contrasto termico stagionale tra aree continentali e aree oceaniche. Sostanzialmente simile, come meccanismo di formazione, alla brezza, si differenzia da questa per il periodo, che è annuo anziché diurno, e, soprattutto, per la vastità e l’imponenza; mentre le brezze interessano una striscia costiera molto limitata in profondità e in quota, i m. interessano aree continentali e oceaniche vastissime, e... Leggi

  7. Dinamica

    chimica D. molecolare Metodo di indagine che ha per obiettivo la caratterizzazione di processi microscopici, corrispondenti alle proprietà macroscopicamente osservabili che riguardano le trasformazioni delle sostanze; ovvero di chiarire in che modo tali proprietà dipendano dalla distribuzione, nei reagenti e nei prodotti delle reazioni relative, di alcune grandezze fisiche come la velocità, il momento della quantità di moto e l’energia associata ai gradi di libertà interni (rotazionali... Leggi

  8. Moto

    L’atto e l’effetto del muoversi, cioè dello spostarsi di un corpo da una posizione o configurazione a un’altra; si contrappone a quiete ed è sinonimo di movimento, a cui in genere è preferito nel linguaggio tecnico e scientifico, dove assume accezioni proprie e specifiche. astronomia Si chiama m. ognuno degli spostamenti effettivi o apparenti degli astri.  Il m. apparente della sfera celeste (o del Sole, o di un astro) è il m. descritto dalla volta celeste (o, su questa, dal Sole o dall... Leggi

  9. Sole

    La stella più vicina alla Terra, per la quale, direttamente o indirettamente, costituisce la fonte unica ed essenziale di energia e quindi di vita.Per analogia, il nome di s. è usato dagli astronomi anche come sinonimo di stella in genere, specialmente in quanto questa si consideri come centro di un sistema planetario. astronomia 1. Caratteristiche generaliLa distanza che separa la Terra dal S. è variabile e passa, nel corso dell’anno, da un minimo di 147.100.000 km a un massimo di 152... Leggi

  10. Relativita

    relatività In fisica, in riferimento a un ente fisico o a un fenomeno, dipendenza delle proprietà o grandezze dal sistema di riferimento adottato. Tali grandezze o proprietà assumono significati e valori univoci solo se si è convenzionalmente fissato un criterio di riferimento (per es., un sistema di coordinate), cosicché tali significati e tali valori non possono essere considerati assoluti e inerenti all’ente fisico stesso, ma vanno al contrario concepiti come relativi, in quanto variano se... Leggi

  11. Saint-Venant ‹... vnã›, Adhémar-Jean-Claude Barré de

    Ingegnere e matematico (Villiers-en-Brie 1797 - Saint-Ouen, Loir-et-Cher, 1886). Ingegnere nel servizio dei ponti e strade, poi (1848-54) prof. all'istituto agronomico di Versailles; nel 1868 membro dell'Académie des sciences come successore di G.-G. Coriolis. Autore di importanti ricerche d'idraulica teorica e pratica, e di fondamentali lavori sulla resistenza dei materiali e sulla teoria matematica dell'elasticità... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    versailles
  12. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • MAGNETISMO

      Magnetismo(XXI, p. 922; App. II, ii, p. 243; III, ii, p. 7)Magnetismo terrestreAttualmente questo settore della geofisica è chiamato anche, e spesso a preferenza, geomagnetismo. La prima trattazione della voce Magnetismo terrestre nella Enciclopedia Italiana (XXI, p. 928) delinea le conoscenze che sul campo magnetico terrestre (in seguito c.m.t.) si avevano nei primi anni Trenta del 20° sec. Leggi

    • CHIMICA ATMOSFERICA

      Chimica atmosfericadi Massimo CarlottiL'atmosfera viene comunemente immaginata come una miscela di gas. In realtà, fanno parte dell'atmosfera anche specie chimiche presenti nello stato di aggregazione liquido e solido. La fase gassosa è, però, di gran lunga dominante e la chimica dell'atmosfera è prevalentemente una chimica dello stato gassoso; tuttavia, anche gli altri stati di aggregazione della materia (liquidi in gocce, cristalli di ghiaccio, polveri) sono coinvolti in alcuni processi. Leggi

    • METEOROLOGIA

      METEOROLOGIA(XXIII, p. 73; App. II, II, p. 301; III, II, p. 92; IV, II, p. 458)Gli anni Ottanta hanno rappresentato per la m. un periodo di fecondo sviluppo sia nella ricerca sia nelle applicazioni. L'accresciuta disponibilità di nuove tecnologie ha permesso agli scienziati di porre in essere quelle ricerche che, pur avendo visto la luce negli anni precedenti, non potevano trovare attuazione per la limitatezza dei mezzi tecnici. Leggi

    • OCEANOGRAFIA

      OCEANOGRAFIA (XXV, p. 157; App. II, 11, p. 438; III, 11, p. 294). - Sviluppo e organizzazione internazionale della ricerca oceanografica. - L'Anno Geofisico Internazionale (AGI) 1957-58 ha segnato una svolta fondamentale nello sviluppo esplosivo di tutti i campi di studio della geofisica; questo sviluppo ha avuto il suo apice nello studio dell'ambiente terrestre e planetario con veicoli spaziali provvisti di mezzi e strumenti della più avanzata tecnologia. Dopo quello della ricerca spaziale, l'o. Leggi

    • INDIANO, OCEANO

      INDIANO, OCEANO(XIX, p. 85; App. II, II, p. 21; App. III, I, p. 859)Per la sua marginalità rispetto ai grandi centri di ricerca e soprattutto per l'importanza strategica relativamente limitata rispetto agli altri bacini oceanici, l'Oceano I. non è stato punto focale dei grandi progressi compiuti dalla ricerca oceanografica negli ultimi decenni. Leggi

    • MAGNETISMO

      MAGNETISMO (XXI, p. 922; App. II, 11, p. 243). - Come è noto, i materiali che presentano suscettività magnetica negativa vengono denominati diamagnetici, quelli che hanno suscettività positiva paramagnetici, e in particolare, se questa è molto grande e variabile con il campo, ferromagnetici. Accanto a queste forme di magnetismo, che si possono chiamare classiche, ne sono state messe in luce altre, denominate antiferromagnetismo e ferrimagnetismo, interpretabili anch'esse, come le prime, in base. Leggi

    • PENDOLO

      PENDOLO. - Si chiama pendolo ogni corpo solido, il quale, sotto l'azione della gravità, oscilli intorno a un asse fisso orizzontale.Galileo per primo ne intuì tutta l'importanza scientifica e pratica; e, sperimentando con palline sospese per mezzo di fili, pervenne ad alcune leggi fondamentali, che tuttora portano il suo nome. Più tardi, nel 1673, C. Leggi

    • MOTO

      MOTO. - 1. Moto assoluto e relativo per gli antichi. - Il senso comune distingue fra moto assoluto e moto relativo, prendendo per quest'ultimo il moto rispetto alla Terra. Ma la questione di definire il moto in sé stesso si pose già agli antichi Greci, tostoché essi ebbero sollevato il pensiero ai problemi generali del cosmo. Anassimandro di Mileto, nella prima metà del sec. VI a. C. Leggi

    • DINAMICA

      DINAMICA (dal gr. δύναμις "forza"; fr. dynamique; sp. dinámica; ted. Dynamik; ingl. dynamics). - La dinamica si prefigge, come suo problema principale, la determinazione del moto di un qualsiasi corpo naturale sotto una qualsiasi sollecitazione, sostituendo cosi l'indagine causale dei fenomeni di moto a quello studio puramente descrittivo dei fenomeni stessi, che è il solo compito della cinematica (v.). Leggi

    • VOLO

      VOLO (XXXV, p. 552). - Meccanica del volo. - Considerazioni generali. - Un sistema materiale per poter volare deve presentare adeguata conformazione o contenere dispositivi capaci di destare forze tali da vincere l'attrazione terrestre. Con l'aerostato si ha la sostentazione "statica", volendo con ciò significare la mancanza di ogni dispositivo od organo mobile necessario ai fini della sostentazione (v. aerostatica, I, p. Leggi

Argomenti correlati