1. Luciferasi

    Gruppo di enzimi che catalizzano l’ossidazione della sostanza fotogena luciferina, permettendo l’emissione di luce da parte di numerosi organismi viventi. Nei diversi animali luminescenti esistono luciferine diverse che sono responsabili dell’emissione di luce di colore differente. Così, la luciferina delle lucciole è costituita da un derivato tiazolico di formula C11H8N2O3S2; nel crostaceo Cypridina essa è formata da un cromoforo giallo; infine, nella medusa Aequorea è una proteina capace di emettere luce sotto l’azione di ioni calcio. Il meccanismo d’azione della l. (p. m... Leggi

    Categoria: Biochimica
    Tags:
    cromoforo,
    lucciole
  2. Epstein ‹epstèn›, Jean

    Regista cinematografico francese (Varsavia 1897 - Parigi 1953). Personalità eclettica, uomo di vasta cultura e dai molteplici interessi, fu esponente di spicco dell'avanguardia cinematografica degli anni Venti del Novecento, in particolare del cosiddetto impressionismo francese e affiancò all'attività di cineasta quella di teorico. La sua attitudine alla sperimentazione investì tutti gli aspetti del cinema ‒ dalla riflessione sulla temporalità a quella sulla recitazione e sul suono ‒ introducendo diversi concetti originali, tra i quali, con L... Leggi

  3. Bioluminescenza

    bioluminescènza Emissione di luce da parte di organismi viventi, animali e vegetali. È un fenomeno abbastanza comune che si osserva in vari batteri (perciò detti batteri fotogeni o fotobatteri), in alcuni funghi basidiomiceti, specialmente delle regioni tropicali, e in molte specie animali. Specie luminescenti si riscontrano fra i Protozoi (Noctiluca), fra i Celenterati, i Policheti, i Crostacei, i Molluschi, i Tunicati e i Pesci... Leggi

    Categoria: Fisiologia Generale
    Tags:
    celenterati,
    protozoi
  4. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • CINEMA

      CinemaTeorie del cinemadi Francesco CasettiFin dalla sua prima apparizione, tra il marzo e il dicembre del 1895, il cinematografo sollecitò numerosi interventi. Vi furono presentazioni della nuova invenzione, previsioni sul suo possibile futuro, cronache, opinioni. Del c. si iniziò dunque a parlare subito: si continuerà a parlarne nell'arco di tutta la sua esistenza. I discorsi che ne hanno accompagnato lo sviluppo servono a stabilire gerarchie di valori, a istituire confronti con altri fenomeni, a capire quanto viene prodotto e consumato. Leggi

    • REGIA

      RegiaTeatrodi Antonio AudinoIl termine regia continua a essere centrale nella riflessione contemporanea sul teatro. Per quanto di recente acquisizione (e, peraltro, di uso esclusivamente italiano), l'espressione indica quella che ancora si configura come l'attività centrale nell'ambito della creatività spettacolare. Il lungo cammino del ruolo del metteur en scène, del director, iniziato alla fine dell'Ottocento in Europa e divenuto presente definitivamente sulle scene italiane nel secondo dopoguerra con il neologismo regista (coniato, come l'altro termine regia, nel 1932 dal linguista B. Leggi

  5. Risultati da Wikipedia

    Fotogenia

    La fotogenia è la capacità di maggiorazione estetica della realtà che si ottiene attraverso le fotografie e le immagini cinematografiche. Per ottenere l'effetto di fotogenia e dotare le immagini di qualità fotogeniche, occorre essere in grado di cogliere la bellezza già presente in ciò che viene immortalato o filmato. La parola "fotogenia" era inizialmente rivolta esclusivamente alla Leggi su

    Cinema francese d'avanguardia

    Il cinema francese d'avanguardia è quel periodo della storia del cinema francese che ebbe luogo nell'epoca del muto, durante gli anni venti. Anche in Francia il cinema visse negli anni Venti una grande stagione di novità e rivoluzioni, sebbene, rispetto al cinema russo o al cinema tedesco, le avanguardie francesi avessero una natura meno ideologico-sociale e più filosofica, fantastica, Leggi su

    Sergio Raimondi

    Biografia Meccanico sin dall'adolescenza, arrivò al cinema a seguito di una grande notorietà raggiunta come attore di fotoromanzi che risaltavono la sua bellezza e fotogenia. L'occasione gli venne data dopo che un fotoromanzo che aveva Raimondi come protagonista - Vendetta di zingara - ebbe un successo clamoroso, pertanto nel 1950 venne tratto dal medesimo soggetto un film (noto anche come Leggi su

    Soggetto (fotografia)

    In fotografia, il soggetto fotografico è quella parte dell'immagine sulla quale si desidera focalizzare l'attenzione dell'osservatore. Esistono diverse tecniche da applicare o da combinare per dare il giusto risalto al soggetto fotografico rispetto agli altri elementi che compongono l'immagine: Voci correlate • Fotografia • Fotogenia Leggi su

    I topi grigi

    I topi grigi è il nome di una serie cinematografica di otto film muti italiani prodotti dalla Tiber tra il 1916 e il 1918 e diretti da Emilio Ghione. Questi i titoli degli otto episodi: 1. La busta nera 2. La tortura 3. Il covo 4. La rete di corda 5. La corsa al milione 6. Aristocrazia canaglia 7. 6000 wolts 8. A mezza quaresima Protagonista della serie è il personaggio di Leggi su

    Barbara Chiappini

    Biografia Conseguita la maturità scientifica al liceo Lorenzo Respighi di Piacenza, ha poi studiato per quattro anni violino al Conservatorio di Piacenza. Ad inizio carriera è stata la protagonista di diversi fotoromanzi sulle riviste Lancio e Grand Hotel. Nel 1993 ha partecipato e vinto il concorso Un'italiana per Miss Mondo, che serviva per selezionare la candidata italiana al concorso Leggi su

    Jean Epstein

    È stato un importante regista del cinema d'avanguardia degli anni venti in Francia. Ha realizzato diversi film sperimentali e ha approfondito il tema della specificità artistica del cinema, ossia in che modo il cinema può essere considerato arte, arrivando alla conclusione che l'essenza del cinema risiede nella fotogenia. Filmografia • Pasteur (1922) • Les Vendanges (1922) • La Leggi su

    Semiotica del cinema

    La semiotica del cinema è una branca della semiotica che studia il linguaggio cinematografico. Questa scienza parte dall'assunto di fondo che esistono due tipi di sistemi semiotici: 1. Sistemi mediati, che assumono significato attraverso la lingua umana, vale a dire quel linguaggio che possiede le più piccole unità linguistiche, ossia i monemi e i fonemi (per esempio una narrazione, anche Leggi su

    Troppo tardi t'ho conosciuta

    Troppo tardi t'ho conosciuta è l'unico film del regista Emanuele Caracciolo, che morirà alle Fosse Ardeatine ucciso dai nazisti. Fu girato a Torino, prodotto dalla Anonima Cinematografica Impero di Milano e presentato per la prima volta al pubblico l'11 novembre 1940. La pellicola è stata a lungo ritenuta dispersa, ma di recente è stata ritrovata nella cantina di un cinema di Cuneo (vedi la Leggi su

    Semiotica dell'arte visiva

    La Semiotica dell'arte visiva è quella disciplina che si occupa di studiare le qualità significanti di un'opera artistica visiva. La disciplina si sviluppa fondamentalmente grazie alle ricerche e alle riflessioni condotte dal semiotico Greimas, e in particolare attraverso un suo specifico saggio: "Semiotica plastica e semiotica figurativa". quindi ad una unità del piano dell'espressione (il Leggi su