1. Fruttochinasi

    Enzima del gruppo delle chinasi che catalizza il trasporto di un radicale fosforico dall’ATP al fruttosio, con formazione di fruttosio-1-fosfato, presente nel fegato e nella mucosa intestinale. Leggi

  2. Fruttosio

    Glicide monosaccaride chetoesoso, CH2OHCO(CHOH)3CH2OH, detto anche zucchero di frutta o levulosio (poiché le sue soluzioni fanno ruotare il piano della luce polarizzata verso sinistra). È l’unico chetoesoso reperibile in natura, dove si presenta nella forma ciclica furanosica o in quella piranosica; in tal caso è anche chiamato fruttofuranosio o fruttopiranosio, rispondenti rispettivamente alle formule:La prima forma è in genere meno stabile della seconda e, in soluzione, si trasforma spontaneamente in essa. Il f... Leggi

  3. Metabolismo

    Il complesso delle trasformazioni chimiche che avvengono nelle cellule degli organismi eucarioti e procarioti in modo coordinato e finalizzato, al quale cooperano molti enzimi e sistemi multienzimatici intracellulari. Il m... Leggi

  4. Risultati da Wikipedia

    Fruttochinasi

    La fruttochinasi è un enzima del gruppo delle transferasi che converte il fruttosio in fruttosio-1-fosfato. Reazione catalizzata: ATP + D-fruttosio = ADP + D-fruttosio 1-fosfato Utilizza una molecola di ATP, che viene convertita in ADP. La sua localizzazione è principalmente epatica, dove il fruttosio può entrare nella glicolisi attraverso il cosiddetto pathway del Leggi su

    Deficit di Fruttosio 1,6-difosfatasi

    Il deficit di fruttosio 1,6-difosfatasi è un grave difetto della gluconeogenesi. Questa disfunzione metabolica comporta gravi ipoglicemie e acidosi lattica in occasione di digiuni prolungati o a seguito l'ingestione di cibo, medicinali o altro contenente fruttosio, saccarosio(zucchero), sorbitolo, xilitolo e altri. Il deficit di fruttosio-1,6-difosfatasi viene spesso chiamato come Intolleranza Leggi su

    Glicolisi

    La glicòlisi è un processo metabolico mediante il quale, in condizioni di anaerobiosi non stretta, una molecola di glucosio viene scissa in due molecole di piruvato al fine di generare molecole a più alta energia, come 2 molecole di ATP e 2 molecole di NADH per ogni molecola di glucosio utilizzata. Il termine deriva dal greco antico, "γλυκύς" (glykýs) che significa "dolce" e Leggi su