1. Delèdda, Grazia

    Scrittrice italiana (Nuoro 1871 - Roma 1936). Scrittrice intensa e feconda, la sua fama si diffuse anche all'estero; nel 1926 le fu conferito il premio Nobel per la letteratura... Leggi

  2. Soriga, Flavio

    . – Scrittore italiano (n. Uta, Cagliari, 1975). Ha esordito nel 2000 con la raccolta di racconti Diavoli di Nuraiò, con il quale ha vinto Il premio Italo Calvino per inediti. Nel 2002 ha pubblicato Neropioggia (romanzo vincitore del Premio Grazia Deledda Giovani 2003). Successivamente ha pubblicato: il romanzo Sardinia Blues, 2008 (Premio Mondello città di Palermo), la raccolta di racconti L'amore a Londra e in altri luoghi, 2009 (Premio Piero Chiara), il romanzo Il cuore dei... Leggi

    Categoria: Biografie
  3. De Michèlis, Eurialo

    Scrittore italiano (Salerno 1904 - Roma 1990). Esordì con un libro di versi, Aver vent'anni (1929, rielaborati, più tardi, e raccolti con altri nuovi, in Poesie a ritroso, 1962); seguirono un romanzo, Adamo (1931), e due raccolte di racconti, Bugie (1932), Distacco (1934), di delicata sensibilità e di gusto già quasi neorealista... Leggi

  4. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • DELEDDA, Grazia

      DELEDDA, Grazia. - Nata a Nuoro il 27 settembre 1875, si sposò giovanissima col sig. Madesani, e lo seguì a Roma. La terra natia la commosse coi suoi aspetti solenni, con la sua vita severa, con la sua popolazione appassionata e tragica; e tutto la D. ha visto sotto specie di fatalità fisica, etnica, traendo da questa visione la propria poesia. Scarse furono le sue esperienze letterarie.Il primo romanzo della D. Leggi

    • DELEDDA, Grazia

      DELEDDA, Grazia (XII, p. 519). - Scrittrice, morta a Roma il 15 agosto 1936. Era nata a Nuoro il 27 settembre 1871.Singolare fortuna ha avuto, negli ultimi anni, l'opera della D., non tanto per la pubblicazione postuma di un bel romanzo autobiografico, Cosima (Milano 1937), o per la riedizione dei migliori suoi Romanzi e novelle (I, ivi 1941; II, ivi 1945), quanto per un rinnovato interesse della critica al problema e ai modi della sua arte. Leggi

    • ITALIA

      ITALIA (A. T., 22-23, 24-25-26, 24-25-26 bis, 27-28-29, 29 bis).Il nome. - Secondo Antioco di Siracusa (Dion. Halic., I, 35), il nome d' Italia derivava da quello di un potente principe di stirpe enotrica, Italo, il quale avrebbe cominciato col ridurre sotto di sé il territorio estremo della penisola italiana, compreso tra lo stretto di Messina e i golfi di Squillace e di Sant'Eufemia, e, chiamata questa regione da sé stesso Italia, avrebbe poi conquistato molte altre città. Leggi

    • DUSE, Eleonora

      DUSE, Eleonora. - Discendente da una famiglia d'attori girovaghi (v. duse), fu battezzata in una parrocchia di Vigevano il 3 ottobre 1859. I suoi biografi raccontano che sua madre l'aveva data alla luce in un vagone di terza classe, viaggiando con la sua povera compagnia comica da un paese all'altro del Veneto. Simile a tutti i figli d'arte, anche la D. crebbe sulle tavole del palcoscenico, dove apparve la prima volta al pubblico in età di quattro anni, come Cosetta nei Miserabili di V. Leggi

    • ROMANZO

      ROMANZO. - Oriente. - Se la differenziazione del romanzo dalla novella va cercata in una diversità quantitativa, cioè in una maggiore lunghezza e complessità del racconto, non si può dire che ci siano conservati saggi di romanzo nell'antichissima letteratura egiziana, né, almeno direttamente, in quella assiro-babilonese; ché novella sembra, ad es., da considerare il noto racconto egizio di Sinûhe, mentre d'altra parte le composizioni narrative babilonesi-assire rientrano piuttosto nell'epica religiosa. Un vero e proprio "romanzo" orientale si può dire invece quello di Aḥīqār (v. Leggi

    • GIORNALE e Giornalismo

      GIORNALE e Giornalismo (lat. diurnalis da diurnus "giornaliero"; fr. journal e journalisme; sp. diario, periódico e periodismo; ted. Zeitung e Zeitungswesen; ingl. newspaper e journalism). - Si dice giornale un diario o un libro in cui si registrano le cose del giorno; ma oggi la parola indica quelle pubblicazioni che giorno per giorno dànno notizie politiche, cittadine, letterarie, ecc. Impropriamente, poi, il nome è dato anche a periodici non quotidiani. Leggi

    • DE MICHELIS, Eurial

      DE MICHELIS, Eurialo. - Scrittore, nato a Salerno il 23 ottobre 1904, ma vissuto a lungo nel Veneto.Esordì con un libro di versi, Aver vent'anni (Vicenza 1927); cui seguirono un romanzo, Adamo (ivi 1931), e due raccolte di racconti, Bugie (ivi 1932) e Distacco (Milano 1934), di una delicata sensibilità orientata verso l'interiorità morale, e di quel gusto narrativo che poi sarà detto neorealista. Leggi

    • ITALIA

      ITALIA (XIX, p. 693; App. I, p. 742).Sommario. - Geografia: Confini (p. 72); Territorio e popolazione (p. 73); Agricoltura (p. 73); Industria (p. 74); Trasporti (p. 75). - Ordinamento: Ordinamento politico e amministrativo (p. 75); La nuova costituzione (p. 75); Emblema e insegna dello stato (p. 82); Forze armate (p. 82). - Economia e Finanze (p. 83). - Dominî coloniali (p. 87). - Preistoria (p. 87). - Storia (p. 91); Legislature del Parlamento (p. 106); Elenco dei ministeri (p. 106). - Operazioni belliche durante la seconda Guerra mondiale (p. 107). - L'Italia occupata (p. 114). Leggi

    • MONDADORI, Arnoldo

      MONDADORI, Arnoldo (XXIII, p. 628). - L'attività editoriale della Soc. p. azioni Arnoldo Mondadori editore ha proseguito ininterrotta durante e dopo la seconda Guerra mondiale. Leggi

  5. Risultati da Wikipedia

    Grazia Deledda

    Biografia Nacque a Nuoro, penultima di sei figli, in una famiglia benestante. Il padre, Giovanni Antonio, era un imprenditore e agiato possidente, fu poeta improvvisatore e sindaco di Nuoro nel 1892; la madre, Francesca Cambosu, era una donna religiosissima e allevò i figli con estremo rigore morale. Dopo aver frequentato le scuole elementari venne seguita privatamente da un professore Leggi su

    Scrittori veristi

    Parlare di scuola verista in Italia è un errore poiché una scuola verista in quanto produzione specificatamente di scuola, non è stata molto ampia e ha fatto quasi sempre riferimento a realtà regionali molto differenti tra loro. Vi è infatti una serie di scrittori italiani che viene classificata sotto questa etichetta ma, questi scrittori non hanno avuto un programma culturale comune, Leggi su

    Museo deleddiano

    La casa natale di Grazia Deledda, sede del museo Deleddiano, si trova in via Grazia Deledda, a Nuoro, nel rione Santu Pedru (San Pietro). Cenni storici La casa, dove nacque la scrittrice, premio Nobel per la letteratura nel 1926, è un palazzotto risalente alla seconda metà del XIX secolo, esempio di abitazione delle famiglie benestanti nuoresi . Oltre agli arredi e alle suppellettili Leggi su

    Canne al vento

    Canne al vento è un romanzo di Grazia Deledda. Uscito a puntate sull'Illustrazione Italiana, dal 12 gennaio al 27 aprile 1913, dopo qualche mese fu pubblicato in volume, presso l'editore Treves di Milano. Il titolo del romanzo più famoso di Grazia Deledda allude al tema profondo della fragilità umana e del dolore dell'esistenza e in questa direzione mobilita le riflessioni e le fantasie di un Leggi su

    Annalena Bilsini

    Annalena Bilsini è un romanzo di Grazia Deledda pubblicato nel 1927. Trama Annalena Bilsini è vedova e a capo di una famiglia che comprende cinque figli maschi, lo zio Dionisio, la nuora Gina e due nipotini. Il secondogenito, Pietro, è nell'esercito. La famiglia ha la possibilità di affittare un nuovo fondo a delle buone condizioni, vi si trasferisce, e trascorre l'inverno lavorando Leggi su

    Racconto

    Il racconto è una narrazione in prosa di contenuto fantastico o realistico di minore estensione rispetto al romanzo. Nel racconto lo scrittore tratteggia in poco spazio un ambiente o una situazione, nella quale muove personaggi, a volte uno solo, senza possibilità di grande sviluppo. Chi si esprime nella dimensione del racconto normalmente ne compone una serie, e il suo mondo interiore si Leggi su

    Proibito (film 1954)

    Proibito è un film del 1954, diretto da Mario Monicelli, tratto dal romanzo La madre di Grazia Deledda. Trama Paolo Solinas, giovane parroco, ritorna al suo paese natìo, in Sardegna, dove si trova coinvolto nella faida tra due famiglie rivali: i Barras e i Corraine. Memore dell'amore che l'ha legato anni prima ad Agnese, una delle figlie dei Barras, Paolo tenta di riportare, con la Leggi su

    Canne al vento (sceneggiato televisivo)

    Canne al vento è il titolo di uno sceneggiato televisivo prodotto nel 1958 dalla Rai - Radiotelevisione italiana. Diretto da Mario Landi, era tratto dall'omonimo romanzo di Grazia Deledda. La sceneggiatura dell'adattamento televisivo era firmata di Gian Paolo Callegari. Lo sceneggiato fu trasmesso in quattro puntate dall'allora programma Nazionale dall'8 novembre al 29 novembre . Leggi su

    Elias Portolu

    Elias Portolu è un romanzo del 1900 di Grazia Deledda, scrittrice italiana e premio Nobel per la letteratura. Il romanzo si evolve intorno alla figura di Elias, secondo dei tre fratelli Portolu, di Nuoro. La sua presentazione nel primo capitolo al finis operis, la Deledda ne descrive la vicenda psicologica e umana, su cui l'impianto narrativo stesso si fonda. Le descrizioni dei paesaggi sardi Leggi su

    L'edera (film 1950)

    L'edera è il titolo di un film di Augusto Genina girato in Barbagia. Il soggetto è tratto dal romanzo omonimo della scrittrice sarda Grazia Deledda. Vitaliano Brancati ha contribuito alla sceneggiatura. Il titolo della versione inglese è Devotion. La trama del film corrisponde a grandi linee a quella del romanzo. La vicenda è dunque ambientata nell'atmosfera rurale della provincia di Nuoro. Leggi su