iniquo

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Aggettivo, con valore di " ingiusto ", " non conforme alla legge ", e in contesti del linguaggio cristiano " contrario alla legge divina ", " empio [...] è la bocca di coloro che parlano le inique cose (cfr. Ps. 62, 12 " obstructum est os loquentium iniqua "), dove iniquo vale " avverse a giustizia e verità ", conformemente all ... ... Leggi

Iniquo

Lingua italiana (2011)

La manovra economica d’emergenza approntata dal Governo italiano non è piaciuta a molti: politici dell’opposizione, parti sociali assortite (dagli industriali [...] ... ... Leggi

Rescissione

Diritto on line (2015)

Rescissione  Abstract Viene qui esaminata l’azione di rescissione del contratto iniquo a causa dell’esistenza di uno stato di bisogno del trattante [...] sono le condizioni senza le quali, nel disegno legislativo, non si sarebbe realizzata l’iniquità dello scambio, dal punto di vista economico. Ed è la maggior importanza del bene ... ... Leggi
CATEGORIA: DIRITTO CIVILE

deaggettivale

Enciclopedie on line

deaggettivale In linguistica, sostantivo, aggettivo o verbo derivato da un aggettivo con aggiunta di un suffisso. Per es. paganesimo da pagano, iniquità [...] da iniquo, folleggiare da folle. ... ... Leggi
TAGS: PAGANESIMO AGGETTIVO SUFFISSO VERBO

CATERINA d'Alessandria, santa

Enciclopedia Italiana (1931)

CATERINA d'Alessandria, santa. - Il Martirologio romano commemora, il 25 novembre, CATERINA d'Alessandria, santa, vergine d'Alessandria, di nobile stirpe, [...] che l'imperatore Massimino (Daia), accusato da lei come iniquo persecutore, costrinse a disputare con i sapienti della sua corte. CATERINA d'Alessandria, santa li convinse della ... ... Leggi

appuzzare

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Con riferimento a Gerione, e quindi alla frode di cui la fiera è simbolo, in If XVII 3 Ecco colei che tutto 'l mondo appuzza!, " corrompe e guasta [...] col suo iniquo e fraudolente adoperare " (Boccaccio); il verbo sottolinea la " trista simbiosi " di aspetto dignitoso e " farisaica impalcatura sotto cui guizza una coda velenosa ... ... Leggi

sciagurato

Enciclopedia Dantesca (1970)

(sciaurato). - L'aggettivo, sostantivato, compare due volte, riferito ai dannati: agl'ignavi, gli sciaurati, che mai non fur vivi (If III 64), e al barattiere [...] di significato nelle due occorrenze dell'aggettivo, che nel primo caso vale " iniquo ", " malvagio ", nel secondo " gravemente disgraziato ", " infelice ". Ma il Barbi, nella ... ... Leggi

Anticristo

Dizionario di filosofia (2009)

Comp. di ἀντί «contro» e Cristo. Il nemico di Cristo che tenta di soppiantarlo, ma che da Cristo sarà annientato nel suo ritorno trionfale (παρουσία) alla [...] di s. Paolo ai Tessalonicesi e nell’Apocalisse. Nella prima, l’Anticristo è «l’uomo iniquo, il figlio della perdizione, colui che si contrappone e s’innalza sopra ogni essere che ... ... Leggi

tortoso

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Aggettivo che ricorre una sola volta in D., nel significato di " foriero d'inganni, d'iniquità, di torti " con riferimento a una natura obliqua e sleale. Il [...] d'onni torto tortoso, a sottolineare la slealtà della morte, il suo procedere occulto e iniquo (che al § 5 6 era detto crudele adoperare). D., cioè, per ribadire la misera villania ... ... Leggi

L'ultima fase della serenissima - La politica: LE RIFORME

Storia di Venezia (1998)

capitolo i Le riforme 1. Riforma o "rivoluzione"?: la riforma è "rivoluzione" Nella città di Bergamo ormai democratizzata, siamo nel 1797, un pamphlet [...] capitale, sebbene contenesse più di quaranta proposizioni che dichiaravano indirettamente ridicolo, iniquo, tirannico il vostro governo: perché dunque dopo più di trent'anni ... ... Leggi
CATEGORIA: DIRITTO CIVILE
Pubblicità
pagina 1