1. Tobin, James

    Economista statunitense (Champaign, Illinois, 1918 - New Haven 2002). Tra i più importanti rappresentanti della teoria macroeconomica d'ispirazione keynesiana sin dagli anni Sessanta del Novecento, T. sviluppò e approfondì i suoi filoni di ricerca, assumendo spesso il ruolo di difensore della tradizione keynesiana nei confronti degli attacchi e delle critiche provenienti dal monetarismo e dalla ''nuova macroeconomia classica''. Nel 1981 gli venne conferito il premio... Leggi

  2. Forum sociale mondiale

    Incontro annuale dei gruppi no-global di tutto il mondo, le cui origini risalgono al 1998, quando il movimento Public Citizens, guidato da Ralph Nader, denunciò su Le Monde Diplomatique l’esistenza di un accordo tra i paesi più ricchi del mondo, il MAI (Multilateral agreement of investments), discusso segretamente all’interno dell’OCSE, per regolamentare e facilitare gli investimenti, in particolar modo nel Terzo Mondo... Leggi

  3. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • TOBIN, James

      TOBIN, James. - Economista statunitense, nato a Champaign (Ill.) il 5 marzo 1918. Ha studiato all'università di Harvard dove ha compiuto anche le prime esperienze d'insegnamento; dal 1955 è professore di economia politica alla Yale University. Leggi

    • TOBIN, James

      TOBIN, James(App. IV, III, p. 647)Economista statunitense. Nel 1981 gli è stato conferito il premio Nobel per l'economia per "la sua analisi dei mercati finanziari e i rapporti fra questi e le decisioni di spesa, l'occupazione, la produzione e i prezzi". Tra i più importanti rappresentanti della teoria macroeconomica d'ispirazione keynesiana sin dagli anni Sessanta, T. Leggi

  4. Risultati da Wikipedia

    James Tobin

    Laureato presso l'università di Urbana (Illinois) e Harvard, fu consigliere economico per John F. Kennedy e insegnò per anni alla Yale University. Nel 1955 vinse una John Bates Clark Medal. Tobin divenne noto per la sua proposta di tassazione sulle transazioni internazionali (la "Tobin tax", diventata il cavallo di battaglia dell'organizzazione Altermondialista Attac) e per la Q di Tobin. Leggi su

    Tobin Tax

    La Tobin Tax, dal nome del premio Nobel per l'economia James Tobin, che la propose nel 1972, è una tassa che prevede di colpire, in maniera modica, tutte le transazioni sui mercati valutari per stabilizzarli (penalizzando le speculazioni valutarie a breve termine), e contemporaneamente per procurare delle entrate da destinare alla comunità internazionale. L'aliquota proposta sarebbe bassa, tra Leggi su

    Q di Tobin

    La teoria della q di Tobin, dal nome del premio Nobel per l'economia James Tobin, afferma che il valore di mercato del pacchetto azionario di un'impresa sia in grado di misurare la differenza tra il capitale desiderato dall'impresa e il capitale effettivamente posseduto da questa. Tale teoria permette dunque di capire se un'impresa debba effettuare degli investimenti (per aumentare il proprio Leggi su

    Indice di benessere economico sostenibile

    L' Indice di benessere economico sostenibile (in inglese: Index of Sustainable Economic Welfare o ISEW) è un indicatore economico alternativo a prodotto interno lordo. Piuttosto che sommare semplicemente tutte le spese come nel Pil, le spese per il consumo sono corrette tenendo conto di altri fattori come la distribuzione del reddito, il deperimento delle risorse naturali e le perdite Leggi su

    Vincitori del Nobel per l'economia (alfabetico)

    Quello che segue, è un elenco in ordine alfabetico delle personalità premiate con il Nobel per l'economia. Il Premio Nobel per l'economia non era previsto dal testamento di Alfred Nobel e viene assegnato dal 1969, in seguito all'istituzione (nel 1968) da parte della Banca di Svezia di uno speciale fondo per il premio. Per l'elenco in ordine cronologico clicca qui. A • George A. Akerlof, Leggi su

    William Nordhaus

    Carriera Nordhaus ha ottenuto il B.A. a Yale nel 1963 e il Ph.D. al MIT nel 1967. È stato membro della facoltà di Yale dal 1967 dove insegna. È anche membro dell'accademia nazionale delle scienze e fa parte della Brookings Institution dal 1972. Durante l'amministrazione Carter è stato membro del Council of Economic Advisers ed è membro straniero del Royal Swedish Academy of Leggi su

    FOCSIV

    La FOCSIV – Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario è una federazione costituitasi nel 1972 e che raggruppa varie decine di organizzazioni non governative italiane di ispirazione cristiana attive nel campo della solidarietà con i paesi in via di sviluppo. Storia La federazione nacque con il nome di FOLM (Federazione degli Organismi di Laicato Missionario) Leggi su

    Edmund Phelps

    Il 9 ottobre del 2006 è stato insignito del Premio Nobel per l'economia - come recita la motivazione - per «aver chiarito la comprensione delle relazioni tra gli effetti a breve ed a lungo termine delle politiche economiche». Note biografiche Phelps si è diplomato all'Amherst College nel 1955 e ha conseguito il dottorato presso la Yale University nel 1959. Nonostante avesse ricevuto Leggi su

    Harry Markowitz

    I suoi interessi, durante la gioventù e l'adolescenza, non riguardavano l'economia ma bensì il baseball e il football. Inoltre egli suonava il violino nell'orchestra della scuola ed amava leggere sia strisce comiche sia saggi legati all'astronomia e alla fisica. Fu solo con la fine delle superiori e con la scelta dell'università che per la prima volta Markowitz si mise a pensare che Leggi su

    Istituto Italiano per gli Studi Filosofici

    L'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici (Iisf) è un'associazione culturale e scientifica di rilevanza internazionale con sede a Napoli, nello storico Palazzo Serra di Cassano. Fu costituito il 17 maggio 1975 a Palazzo Corsini a Roma, sede dell'Accademia Nazionale dei Lincei, da cinque personalità di spicco del panorama culturale italiano: Enrico Cerulli, presidente dell'Accademia, Elena Leggi su