pagina 1 di 12 - 138 risultati
Concezione volta ad affermare e valorizzare l'indipendenza della società civile e politica da ogni forma di condizionamento o ingerenza da parte della Chiesa, sviluppatasi a partire dal 19° secolo. Si differenzia da laicità (che allude alla distinzione tra Stato e Chiesa) per la presenza di una componente anticlericale e per la tendenza a considerare la religione un fatto esclusivamente privato, che non deve in alcun modo influire sulle decisioni pubbliche. Spesso il l... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Laicismo

laicismo (2010)

Termine entrato nell’uso dal sec... Leggi

laicismo (2009)

Termine che si diffonde nella Francia della seconda metà del 19° sec., nel quadro dello scontro tra le culture politiche ‘figlie’ della Rivoluzione francese e il mondo cattolico... Leggi

Laicismo (1996)

sommario: 1. Definizione. 2. Forme di atteggiamento laico nell'età moderna. 3. Il trauma rivoluzionario. 4. Laicismo come modernità e libertà nel XIX secolo. 5. La fragilità dell'assioma laico. □ Bibliografia. 1... Leggi

Cattolicesimo

di Jean Daniélou Cattolicesimo sommario: 1. Introduzione. 2. Il ritorno al Vangelo: a) i mistici; b) gli scrittori; c) gli esegeti. 3. I dialoghi: a) il laicismo; b) la religiosità; c) l'ecumenismo. 4. Il messaggio cristiano: a) il Dio vivente; b) ordine e libertà; c) il senso del sacro. 5. Il Cristo della fede: a) l'essenza della fede; b) il contenuto della fede. 6. Il corpo del Cristo: a) il Cristo perpetuato nella Chiesa; b) la missione della Chiesa; c) la santità; d) la speranza... Leggi

L'islam politico in Turchia

L’islam politico in Turchia La Repubblica di Turchia, così come è stata fondata da Mustafà Kemāl negli anni Venti del secolo scorso, ha un impianto istituzionale fondato su un rigoroso laicismo. Atatürk ha compiuto tutta una serie di riforme con lo scopo di occidentalizzare il paese, rendendolo quanto più possibile libero dalla presenza dell’elemento religioso nella vita pubblica. In tale ottica, ha posto sotto il controllo statale le istituzioni religiose, eliminato i caratteri arabi dall... Leggi

Miskawayh, Abu 'Ali Ahmab Muhammad ibn Ya'qub

Miskawayḥ, Abū ‛Alī Aḥmab Muḥammad ibn Ya‛qub Storico e filosofo musulmano persiano (n. Rayy 932 - m. 1030). Definito un «umanista arabo» (Arkoun, Kraemer), M. è considerato un esempio del razionalismo e del ‘laicismo’ preaverroista. Nel suo pensiero, influenzato da al-Kindī e da al-Āmirī, è fondamentale l’aspetto della riflessione etica che rilegge l’idea aristotelica della vita contemplativa (cfr. Etica Nicomachea, X) in chiave platonica: la felicità filosofica è la contemplazione della... Leggi

Breve storia dell'anticlericalismo

Breve storia dell’anticlericalismo Sommario: Questioni di lessico ▭Neoghibellinismo e antitemporalismo nell’età del Risorgimento ▭Correnti razionaliste e politica laicista nel Piemonte di Cavour ▭Giurisdizionalismo e laicità nella politica ecclesiastica dei governi postunitari ▭Libero pensiero, massoneria e anticlericalismo nell’Italia del secondo Ottocento ▭Contro il clerico-moderatismo: l’anticlericalismo socialista e la stagione dei blocchi popolari ▭Il crepuscolo del laicismo tra Grande... Leggi

Principio di laicita dello Stato

Principio di laicità dello Stato AbstractViene esaminato il significato del principio di laicità dello Stato, con particolare riferimento alla rilevanza che tale principio ha assunto nell’ordinamento italiano, sin dai primi anni successivi all’entrata in vigore della costituzione repubblicana; viene richiamata l’attenzione su democrazia e pluralismo ritenuti essenziali garanzie della laicità. Nella voce sono anche esaminati i problemi pratici della laicità, oggi in Italia.1... Leggi

laico

Chi non appartiene allo stato clericale; sono quindi l., nella Chiesa cattolica, i fedeli che non sono né chierici né religiosi, ossia tutte le persone battezzate che non hanno alcun grado nella gerarchia ecclesiastica. Stato l. Quello che riconosce l’eguaglianza di tutte le confessioni religiose, senza concedere particolari privilegi o riconoscimento ad alcuna di esse, e che riafferma la propria autonomia rispetto al potere ecclesiastico. 1. I l. nella Chiesa cattolicaI l... Leggi

NUOVE TENDENZE E ORIENTAMENTI DELLE TEOLOGIE CRISTIANE

Il panorama teologico del 20° sec. è stato dominato, sul versante cattolico, dalla neoscolastica e dalle in-novazioni teologiche legate ai nomi della nouvelle théologie – fra i quali Henri-Marie De Lubac, Marie-Dominique Chenu, Yves Congar – e a personaggi come Karl Rahner o Hans Urs von Balthasar. Sul versante evangelico spiccano, fra gli altri, i lavori di Karl Barth, di Rudolf Bultmann e di Jürgen Moltmann. Nell’ambito della teologia ortodossa si può ricordare Sergej Bulgakov. All’inizio del 21° sec., la teologia cristiana presenta un volto mutato... Leggi

Fondamentalismo

di Massimo Introvigne Fondamentalismo sommario: 1. Il Fundamentalism project e la discussione sulla nozione di fondamentalismo. a) Premesse metodologiche; b) Il Fundamentalism project e i suoi critici. c) Un modello idealtipico. 2. Il fondamentalismo protestante dal 1990 al XXI secolo. 3. Ambiguità delle tesi sull'esistenza di un fondamentalismo cattolico. 4. L'estensione della categoria di fondamentalismo. a) Nota sul fondamentalismo mormone. b) Fondamentalismi ebraici?. c) Fondamentalismo o nazionalismo indù? 5. Il fondamentalismo islamico prima e dopo l'11 settembre 2001... Leggi