1. Ortotteri

    Ordine di Insetti Pterigoti terrestri, con oltre 20.000 specie, più abbondanti nei climi caldi; comprendono le forme comunemente note come grilli, cavallette e locuste. Hanno ali anteriori poco larghe, diritte, coriacee, chiamate tegmine(o pseudoelitre, o elitre), le posteriori membranose ripiegate a ventaglio; alcune specie sono attere. Il capo è grande, con occhi composti sviluppati, antenne filiformi; apparato boccale masticatore... Leggi

  2. Acridoidei

    Superfamiglia di Insetti Ortotteri Celiferi, che raggruppa cavallette e locuste, caratterizzati da antenne brevi (lunghe meno della metà del corpo), tarsi di tre articoli e ovopositore breve. Il femore del 3° paio di zampe, robusto e ingrossato, li rende eccellenti saltatori. Molti sono anche ottimi volatori. Caratteristico il canto stridulo dei maschi, prodotto dallo sfregamento dei femori posteriori sulle elitre. Abitano campi coltivati e prati, ove il colore giallastro, grigio o... Leggi

  3. Locusta

    Genere (Locusta) di Insetti Ortotteri Acridoidei  Acrididi; per estensione, nome comune dell’intera famiglia Acrididi. Caratteristica del gruppo è l’esistenza nella stessa specie di due forme, o fasi (solitaria e gregaria), distinte per velocità di crescita, morfologia, pigmentazione e comportamento. In un primo tempo le due forme di Locusta migratoria (fig.) erano state ascritte a due specie diverse... Leggi

  4. Paurometaboli

    Insetti con metamorfosi incompleta (eterometaboli) in cui giovani e adulti frequentano gli stessi ambienti (per es., locuste). Si contrappone a olometaboli e a emimetaboli (➔ emimetabolia).... Leggi

  5. Migrazione

    biologia e medicinaSpostamento di una cellula o di un organo dalla sede abituale.  Le cellule migranti (o migratorie o macrofagi), di natura reticolo-endoteliale, hanno notevole importanza nei fenomeni infiammatori. Rene migrante è il rene che si è spostato dalla sua sede normale.  L’ascesso migrante è quello freddo, che dalla primitiva sede di formazione si sposta per gravità, seguendo le vie di minore resistenza. In embriologia, gastrulazione per m... Leggi

  6. Solitario

    fisica Onda s. Particolare onda di traslazione, così detta perché si forma e procede da sola a prua dei natanti. zoologia Animale che vive da solo, non in branchi o in gruppi. Passero s. (o passera s.) Nome dell’Uccello Muscicapide Monticola solitarius (➔ Passeriformi). Fase s. In entomologia, forma non migratrice delle locuste migratorie: gli individui di questa fase non hanno tendenza ad aggregarsi; dopo alcune generazioni ha origine la fase gregaria o migratrice.... Leggi

    Categoria: Meccanica Dei Fluidi
    Tags:
    prua,
    entomologia,
    natanti
  7. Piaghe d’Egitto

    piaghe d’Egitto Insieme di calamità che, secondo il racconto biblico, si abbatterono per volontà divina sul faraone e sugli Egizi a causa del loro rifiuto alla partenza degli Ebrei. Furono: acqua mutata in sangue, rane, zanzare, mosche velenose, mortalità del bestiame, ulcerazioni, grandine, locuste, tenebre, morte dei primogeniti. L’ultima p. vinse definitivamente la resistenza degli Egizi e gli Ebrei poterono partire per la Palestina.... Leggi

  8. Uvarov, Sir Boris Petrovič

    Entomologo russo (Ural´sk 1888 - Londra 1970) naturalizzato inglese. Laureatosi in biologia a Pietroburgo nel 1910, fu nominato direttore dell'Istituto per la protezione delle piante a Tiflis nel 1915 e successivamente (1919) conservatore delle collezioni entomologiche e zoologiche nel Museo di Stato, nonché lettore di entomologia all'università della Georgia... Leggi

  9. Cavallétta

    cavallétta Insetto dell'ordine degli Ortotteri, con arti posteriori robusti e femori atti al salto. Le ali anteriori sono coriacee, provviste di organi (dentelli) per mezzo dei quali producono suoni striduli. Si nutrono per lo più di piante (fitofaghe) e alternano fasi di vita solitaria a fasi gregarie, nel corso delle quali compiono migrazioni e possono essere molto dannose per l'agricoltura (→ locusta).... Leggi

  10. Fletcher, Phineas

    Poeta inglese (Cranbrook, Kent, 1582 - Hilgay, Norfolk, 1650), figlio maggiore di Giles il Vecchio. Contro i gesuiti scrisse: Locustae vel pietas jesuitica e The Locusts or Apollyonists (1627). Scrisse poi un poemetto lascivo, Venus and Anchises (1628), per molto tempo attribuito a Spenser col titolo Brittain's Ida. Il F. imitò Spenser nella sua opera maggiore, The purple island, or The isle of man (1633, ma scritto in gioventù), prolissa allegoria del corpo umano rappresentato come un'isola. Con esso apparvero le Piscatorie eclogs... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    norfolk,
    kent
  11. Alsènore

    Scultore di Nasso (fine 6º sec. a. C.), autore di una stele funeraria, trovata ad Orcomeno in Beozia (ora al Museo naz. di Atene): essa è in forma di edicola, col defunto appoggiato a un bastone, in atto di porgere una locusta al cane.... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    beozia
  12. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • LOCUSTA

      LOCUSTA (latino scient. Phasgonura Steph., sin. Locusta Geoffr.; volg. cavalletta; fr. sauterelle; sp. langosta; ted. Heuschrecke; ingl. grasshopper). - Genere d'Insetti già ascritti all'ordine degli Ortotteri (v.), il quale è ora suddiviso in varî ordini. Secondo la sistematica del Handlirsch, le locuste appartengono all'ordine Saltatoria, sottordine Locustoidea, e costituiscono, insieme con molti altri generi affini, la famiglia Locustidae. Leggi

    • ACRIDI

      ACRIDÎ (dal gr. 'ακριδίον, diminutivo di 'ακρίς "locusta", usato da Dioscoride; lat. scient. Locustae; fr. sautériots, sauterelles, criquets; ted. Feldheuschrecken; ingl. locusts, crickets e specie in America, grasshoppers). - Insetti costituenti un sottordine di Ortotteri. Segnalati fin dall'antichità e menzionati più volte nella Bibbia, con nomi diversi, (ebr. Arbeh) come uno dei più temuti flagelli dell'agricoltura. Il Geoffroy nel 1762, chiamò Acridium le specie piu rappresentative di cavallette, e tale parola servì poi a denotare tutto il gruppo: Acridiidae. Leggi

    • CARRUBO

      CARRUBO (dall'arabo kharrūb; lat. scient. Ceratonia siliqua I′.; volg. in italiano anche fava marina; fr. caroubier; sp. algarrobo; ted. Karubenbaum; ingl. carobtree). Leggi

    • INSETTICIDI

      INSETTICIDI (XIX, p. 357; App. I, p. 732). - Insetticidi di sintesi. - Il più comunemente noto tra gl'insetticidi diffusi in questi ultimi anni è senza dubbio il DDT. Per esso, v. ddt, in questa App.EsaclorocicloesanoUn competitore del DDT è l'isomero gamma dell'1, 2, 3, 4, 5 e 6, esaclorocicloesano, impropriamente chiamata esacloruro di benzene, e noto commercialmente con il numero "666" (da C6 H6 Cl6) o con il nome "gammaesano". È uno dei quattro isomeri che si ottengono per azione del cloro sul benzene, sotto l'influenza della luce. Leggi

    • APOCALISSE

      APOCALISSE (gr. 'Αποκάλυψις 'Ιωάνου; lat. Apocalypsis S. Johannis; fr. Apocalypse de S. Jean; ted. Johannis Offenbarung; ingl. Revelation of S. John). - Il titolo, giustificato dal contenuto e dal "genere" di letteratura religiosa a cui appartiene (v. apocalittica, letteratura) significa "Rivelazione". L'epiteto di "canonica", con cui si trova spesso unita, serve a distinguerla da altre opere simili. È una delle ventisette opere che costituiscono il Nuovo Testamento.La tradizione. Leggi

    • CIRENAICA

      CIRENAICA (A. T., 113-114). - Il nome di Cirenaica, derivato dall'antica città di Cirene (v.), che ne rappresentò nel periodo della colonizzazione greca il centro principale, si applica a quella regione dell'Africa settentrionale, oggi compresa nella Libia Italiana, che si protende a guisa di penisola a O. del deserto libico, limitata a ponente dalla profonda insenatura della Gran Sirte. Alla fine del sec. IV a. C. i limiti della Cirenaica erano a E. Καταβαϑμός es-Sollùm (es-Sollūm) e a O. Leggi

    • SFECOIDEI

      SFECOIDEI (lat. scient. Sphecoidea). - Grande superfamiglia di Insetti Imenotteri Aculeati, di statura piccola, media o grande, di forme varie ma generalmente slanciate. Le femmine vanno a caccia di altri Insetti o di Ragni che vengono paralizzati da uno o più colpi di pungiglione e quindi trasportati nel covo dell'Imenottero, dove servono di pasto ai figli.I nidi sono costituiti in ambienti diversi. Leggi

    • MIMETISMO

      MIMETISMO (dal gr. μιμέομαι "imito"; ingl. mimicry). - Imitazione a scopo protettivo, aggressivo o anche casuale e senza finalità, di colori e di forme appartenenti all'ambiente, da parte di molte specie animali. Infatti i loro colori, talvolta anche le forme, sono spesso intonati all'ambiente che le circonda. Leggi

    • BECHUANALAND

      BECHUANALAND (A. T., 118-119). - Questo termine viene adoperato per indicare sia il British Eechuanaland (terra dei Beciuana) che ora è una parte dell'Unione Sudafricana, sia il Protettorato del Bechuanaland. Quest'ultimo confina a E. con la Rhodesia del sud e il Transvaal, a S. con la Colonia del Capo, a O. con l'Africa del Sud-Ovest ed a N. con l'Angola e con la Rhodesia del Nord. La sua superficie è di 742.745 chilometri quadrati.Il rilievo è in gran parte dovuto all'azione eolica. Leggi

    • CARESTIA

      CARESTIA (fr. famine, disette; sp. carestía, apuro; ted. Hungernot, Mangel; ingl. famine, scarcity). - Si ha carestia quando l'elemento principale di alimentazione di un paese (per lo più grano; riso per i paesi asiatici) viene a mancare. Ciò può accadere o per effetto di cause naturali o in conseguenza di guerre, rivoluzioni, errori economici. Leggi