1. Mariano del Friuli

    Mariano del Friuli Comune della prov. di Gorizia (8,4 km2 con 1576 ab. nel 2008).... Leggi

    Categoria: Europa
    Tags:
    gorizia
  2. Zoff ‹zòf›, Dino

    Calciatore italiano (n. Mariano del Friuli 1942); portiere dell'Udinese nel 1961-62, è poi passato al Mantova, al Napoli e infine alla Juventus (1972/73 - 1982/83), con la quale ha vinto sei scudetti e una coppa UEFA. Nel 1968 ha esordito in Nazionale, con la quale ha disputato 112 partite, stabilendo il primato italiano di presenze. Campione d'Europa (1968, in Italia) e campione del mondo (1982, in Spagna)... Leggi

  3. Bearzot, Enzo

    Calciatore e tecnico sportivo (Mariano del Friuli 1927 - Milano 2010); mediano nelle squadre del Torino, Inter e Catania, dal 1977 al 1986 commissario della nazionale di calcio che ha guidato alla conquista della Coppa del mondo nel 1982.... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    catania
  4. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • UMBRIA

      UMBRIA (XXXIV, p. 654; App. II, 11, p. 1057; III, 11, p. 1010). - Nel 1970, con l'attuazione dell'ordinamento regionale, l'U. è divenuta una delle quindici regioni a statuto ordinario. Lo statuto regionale è stato approvato con l. n. 344 del 22 maggio 1971. La regione, con capoluogo Perugia, comprende il territorio delle due province di Perugia e di Terni, con una superficie complessiva di 8456,04 km2, che la pone al sedicesimo posto fra le regioni italiane, seguita dal Friuli-Venezia Giulia. Leggi

    • ITALIA

      ITALIA (A. T., 22-23, 24-25-26, 24-25-26 bis, 27-28-29, 29 bis).Il nome. - Secondo Antioco di Siracusa (Dion. Halic., I, 35), il nome d' Italia derivava da quello di un potente principe di stirpe enotrica, Italo, il quale avrebbe cominciato col ridurre sotto di sé il territorio estremo della penisola italiana, compreso tra lo stretto di Messina e i golfi di Squillace e di Sant'Eufemia, e, chiamata questa regione da sé stesso Italia, avrebbe poi conquistato molte altre città. Leggi

    • ITALIA

      ITALIA (XIX, p. 693; App. I, p. 742; App. II, 11, p. 72). - Confini. - Con gli accordi tra I. e Iugoslavia relativi al territorio di Trieste, fu adottata nel 1954 una soluzione a carattere provvisorio secondo la quale la "Zona A" (210.12 km2) veniva affidata all'amministrazione italiana e la "Zona B" (529 km2) rimaneva all'amministrazione civile iugoslava. Il 10 novembre 1975 il governo italiano ha firmato con la Iugoslavia un trattato (a Osimo) secondo il quale la linea di demarcazione tra le due zone è stata definitivamente trasformata in confine di stato tra i due paesi. Leggi

    • LEONARDO da Vinci

      LEONARDO da Vinci. - L. fu detto da Vinci dal piccolo borgo in Val d'Arno inferiore, dove nacque in un giorno non determinato del 1452; morì il 2 maggio 1519 nel castello di Cloux in Amboise, proprietà di Luisa di Savoia, madre di Francesco I.La vita. - Sì può dividere in quattro periodi, secondo i luoghi e i principi presso i quali visse: il 1° toscano-fiorentino (1452-1482); il 2° milanese-sforzesco (1483-1499); il 3° della cosiddetta vita errante (1500-1516), cui segue 4° il breve periodo di. Leggi

    • GIORNALE e Giornalismo

      GIORNALE e Giornalismo (lat. diurnalis da diurnus "giornaliero"; fr. journal e journalisme; sp. diario, periódico e periodismo; ted. Zeitung e Zeitungswesen; ingl. newspaper e journalism). - Si dice giornale un diario o un libro in cui si registrano le cose del giorno; ma oggi la parola indica quelle pubblicazioni che giorno per giorno dànno notizie politiche, cittadine, letterarie, ecc. Impropriamente, poi, il nome è dato anche a periodici non quotidiani. Leggi

    • INGEGNERIA

      INGEGNERIA. - S'indicano con questa parola l'arte e la professione dell'ingegnere. Leggi

    • MANTICA, Francesco

      MANTICA, Francesco. - Cardinale e giureconsulto italiano nato a Pordenone nel Friuli, nel 1534, morto a Roma nel 1614. Discepolo all'università di Padova di Mario Mantica, di Mariano Socino iuniore e di Tiberio Deciano, impartì poi egli stesso in quell'università l'insegnamento delle istituzioni civili. Nominato da Sisto V uditore di Rota, passò a Roma, dove nel 1596 fu da Clemente VIII innalzato alla dignità cardinalizia. Contemporaneo del pavese Iacopo Menocchio, fu anch'egli tra i più. Leggi

  5. Risultati da Wikipedia

    Mariano del Friuli

    Mariano del Friuli (Mariàn in friulano), è un comune italiano di 1.573 abitanti della provincia di Gorizia in Friuli-Venezia Giulia, noto per una forma di artigianato attiva in paese fin dal XVIII secolo, quella delle seggiole. Società Evoluzione demografica Cultura Personalità legate a Mariano del Friuli Amministrazione Leggi su

    Dino Zoff

    Reputato uno dei portieri più abili nella storia del calcio, è il vincitore più anziano della Coppa del mondo, vinta nel 1982, all'età di quarant'anni, come capitano della Nazionale italiana. Occupa la 49ª posizione nella speciale classifica dei migliori calciatori del XX secolo pubblicata dalla rivista World Soccer. Nel 2005, per celebrare il proprio 50º anniversario, l'UEFA invitò ogni Leggi su

    Corale Renato Portelli

    La Corale Renato Portelli è un coro polifonico con sede a Mariano del Friuli, fondato nel 1922 ed è diretto da Fabio Pettarin. Storia Il coro Portelli di Mariano del Friuli è un gruppo vocale composto da più di 40 cantori. Il gruppo si dedica particolarmente allo studio della polifonia contemporanea collaborando in stages ed incontri con importanti direttori e compositori corali europei Leggi su

    0481

    0481 è il prefisso telefonico del distretto di Gorizia, appartenente al compartimento di Trieste. Il distretto comprende la quasi totalità della provincia di Gorizia. Confina con la Slovenia a nord e a est e con i distretti di Trieste (040) a sud-est, di Cervignano del Friuli (0431) e di Udine (0432) a ovest. Aree locali e comuni Il distretto di Gorizia comprende 24 comuni compresi nelle 2 Leggi su

    Ferrovia Cormons-Redipuglia

    La ferrovia Cormons – Redipuglia è una linea ferroviaria a binario unico e scartamento ordinario di cui fu costruita la sede, ma che non è mai stata completata e attivata. Storia L'opera fu ideata allo scopo di far evitare ai treni merci la lunga ansa di Gorizia, che con il suo considerevole percorso, dilatava inutilmente i tempi di percorrenza. I lavori di costruzione iniziati nel 1949 Leggi su

    Vytautas Miskinis

    Biografia Nella sua prestigiosa carriera di direttore di coro ha diretto numerose formazioni vocali polifoniche e attualmente è docente di direzione corale all'accademia musicale lituana, presidente dell'Unione dei cori lituani e direttore artistico del prestigioso All-Lithuanian Choir Festival. Dopo la laurea in direzione di coro nel 1976 ha diretto l' Azuoliukas Boys' and Men Choir il Leggi su

    Strada statale 305 di Redipuglia

    La strada statale 305 di Redipuglia (SS 305), nata come strada statale è stata in seguito declassata al rango di strada regionale come strada regionale 305 di Redipuglia. Inizia dopo il ponte sullo Iudrio in corrispondenza del bivio della strada regionale 56 di Gorizia, nel comune di Cormons. Successivamente attraversa l'abitato di Mariano del Friuli e il comune di Gradisca d'Isonzo. Quindi Leggi su

    Alvise Gritti

    Biografia Operò a Costantinopoli dove era conosciuto come Beyoğlu e tale nome venne poi attribuito al quartiere dove stava il suo palazzo, nei pressi dell'odierna Taksim Meydanı. Legatosi in amicizia con il Gran Visir Pargali Ibrahim Pasha, un greco nato nella cittadina di Parga allora appartenente a Venezia, seppe con il suo appoggio divenire il terzo uomo più potente dell'Impero Leggi su

    Javier Busto

    La vita Ha studiato direzione corale con il M° Erwin List. Parallelamente agli studi musicali si è laureato in Medicina all'Università di Valladolid. È stato direttore del coro Ederki di Valladolid (1971-1976) con cui ha vinto il terzo premio a Tolosa (1975). Nel 1978 ha fondato il coro Eskifaia di Hondarribia che ha diretto fino al 1994 vincendo con esso primi premi ai concorsi Leggi su

    Luigi Scrosoppi

    Biografia Terzo di tre figli, fu ordinato sacerdote il 31 marzo 1827. Nel 1829 fu nominato direttore della "Casa delle Derelitte" fondata a Udine, un decennio prima, da padre Gaetano Salomoni, della Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri. Si dedicò, in particolare, all'assistenza e all'educazione delle ragazzine orfane o abbandonate della zona di Udine. Per questa sua opera è Leggi su