1. Memlinc ‹mèmliṅk› (o Memling), Hans

    Pittore (Seligenstadt, Assia, 1435 circa - Bruges 1494). Non sappiamo dove egli sia stato prima di stabilirsi a Bruges (1465); ma probabilmente fu a Colonia, dove poté conoscere S. Lochner, e a Bruxelles, dove poté vedere all'opera R. van der Weyden. Nelle prime opere si notano reminiscenze dei suoi predecessori, specie di R. van der Weyden, ma M. si dimostra già nel pieno possesso dei proprî mezzi espressivi. A Bruges, dove era attivo P. Christus, era... Leggi

  2. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • CHIRURGIA

      CHIRURGIA (gr. χειρουργία da χείρ "mano" e ἔργον "opera"; fr. chirurgie; sp. cirugía; ted. Chirurgie; ingl. surgery). - Il termine di chirurgo (chirurgus, vulnerum medicus) è stato impiegato fin dall'origine per indicare quel medico che curava certe lesioni con atti manuali, come suture delle ferite, riduzioni di lussazioni e fratture, medicazioni delle ulcere, ecc.; e ancora oggi la parola chirurgia designa quella branca speciale della terapeutica che si vale dell'impiego della mano, sola o armata di strumenti, nella cura delle malattie o delle lesioni traumatiche. Leggi

    • PIETA

      PIETÀ. - La scena della "Pietà", pur non trovando riscontro nelle narrazioni evangeliche, rappresenta nelle storie della Passione un momento immediatamente successivo alla deposizione dalla Croce, quando cioè la Vergine, le pie donne, i discepoli, prima di rinchiudere il corpo del Redentore nella tomba, lo piangono. La particolare composizione della Madonna che tiene in grembo Cristo morto, avrebbe avuto origine, secondo il Pinder, nel sec. XIV in Germania; e favorita dalle tendenze mistiche del tempo, si sarebbe poi diffusa in Austria, in Francia e quindi in Italia. Leggi

    • TRALICCIO

      TRALICCIO. - Architettura. - Per quanto si riferisce all'architettura s'intende per traliccio un insieme di canne, di liste o di tondini di legno incrociati e fissati in maniera da formare una serie di maglie generalmente a forma quadra o romboide, riunite spesso in pannelli e incorniciate mediante elementi di legno sagomato. La facilità di disporre queste strutture leggiere, rivestite o meno di piante rampicanti, lungo perimetri anche frastagliati, è di valido ausilio per definire e rendere più raccolti gli spazî dei giardini. Leggi

    • FIAMMINGA, ARTE

      FIAMMINGA, ARTE. - Per arte fiamminga non s'intende soltanto l'arte sviluppatasi nei secoli a Bruges, a Gand e nei centri minori dell'antica contea di Fiandra, ma anche quella fiorita nel ducato di Brabante, nel paese di Liegi e perfino nelle contee di Hainaut e di Artois, confinanti con la Francia: l'arte dei Paesi Bassi Meridionali, che attualmente formano il Regno del Belgio. Quindi l'arte fiamminga è stata largamente svolta sotto Belgio (VI, p. 530 segg.) alla qual voce si rimanda per più ampî ragguagli. Leggi

    • TOVAGLIA

      TOVAGLIA. - L'uso della tovaglia di tela o di lino stesa sulla tavola durante il pasto ci è testimoniato nell'antichità cristiana dalle rappresentazioni figurate: le raffigurazioni dell'Ultima Cena (musaico in Ravenna, Sant'Apollinare Nuovo), delle Nozze di Cana, del Convito di Erode ci mostrano che la tovaglia era quasi sempre bianca, talvolta con gli orli sfrangiati, e con ornamenti assai semplici. Leggi

    • LUBECCA

      LUBECCA (ted. Lübeck; dal nome del villaggio slavo di Liubice; A. T., 53-54-55). - Città e stato della Germania (Freie und Hansestadt) posta presso la più occidentale delle insenature del Baltico (Lübecker Bucht), la quale s'addentra notevolmente verso l'Elba, nelle vicinanze della foce del Trave, dove questo fiume riceve da destra il Wakenitz, a una ventina di km. dal mare, alta 11-15 m. s. m., 70 km. da Amburgo. Leggi

    • DANZICA

      DANZICA (ricordata per la prima volta con sicurezza nel 997 col nome di Gidanisk, Gidania, donde l'attuale nome polacco Gdańsk reso dai Tedeschi con Danzig; A. T., 51-52). - Città libera (Freie Stadt) sotto la protezione della Società delle Nazioni capitale di un piccolo stato con una superficie di 1892,9 kmq. e una popolazione (1929) di 407.517 ab. (v. sotto), confinante con la Polonia e con la Prussia orientale. Danzica è ora il massimo porto di esportazione e d'importazione della Polonia.La città è posta su un ramo morto della Vistola (canalizzato), a 5 km. Leggi

    • ARAZZO

      ARAZZO (fr. tapisserie; sp. tapice; ted. wandteppich; ingl. tapestry). - Tecnica. - "Panno tessuto a figure, per uso di parare e addobbare; così detto dalla città di Arras in Francia, donde da prima veniva, per lo che fu anche detto panno di Arazzo o di Arazza". Così il vocabolario della Crusca definisce, più etimologicamente che tecnicamente, l'arazzo. Leggi

    • MEMLINC, Hans

      MEMLINC, Hans. - Pittore, nato circa il 1433, morto a Bruges l'11 agosto 1494. Documenti attestano che nel 1477 egli eseguì per la gilda dei librai e alluminatori di Bruges un dipinto d'altare a 4 sportelli; che nel 1480 comprava case a Bruges e vi accoglieva come allievo un Jan Verhannemen, cui nel 1483 si aggiunse un Paschier van der Meersch. Si hanno anche argomenti per fissare la data di alcune sue opere: a prima del 1469, il trittico detto di sir Downe (castello di Chatsworth), al 1472 la. Leggi

    • MINIATURA

      MINIATURA. - È l'arte di dipingere in piccole proporzioni con colori all'acquerello su carta, pergamena, avorio, ecc. La parola deriva da minium, il colore usato per riquadrare le pagine e tracciare i titoli e le lettere iniziali dei manoscritti, ornate con minuscoli quadretti.La miniatura dei codici.La miniatura nell'età classica. - È noto che l'arte di decorare i codici con miniature, sebbene non se ne abbia diretta testimonianza in monumenti pervenutici, non fu sconosciuta all'antichità classica, cui forse pervenne dall'Egitto o da più lontane regioni di cultura orientale (v. Leggi

  3. Risultati da Wikipedia

    Hans Memling

    Biografia Nei pressi di Aschaffenburg, in Baviera, si trova ancora oggi la cittadina di Mömlingen, dal quale si pensa sia derivato il cognome della famiglia Memling: non lontano di lì, a Seligenstadt, in un anno imprecisato, ma vicino al 1435, nacque Hans Memling, figlio di Hermann. Fino al suo trasferimento nelle Fiandre, nessun documento attesta vicende della sua vita, ma la sua Leggi su

    Gallerie dell'Accademia

    Le Gallerie dell'Accademia sono un importante museo di Venezia che raccoglie soprattutto dipinti del periodo che va dal XIV al XVIII secolo (tra gli autori Vittore Carpaccio, Giovanni Bellini, Tintoretto e Tiziano). Vi si conservano anche altre forme d'arte come sculture e disegni, tra i quali il celeberrimo Uomo vitruviano di Leonardo da Vinci (esposto solo in particolari occasioni). Le Leggi su

    Pittura fiamminga

    La pittura fiamminga è un tipo di pittura nata nel '400 nelle Fiandre grazie a Jan van Eyck. La fioritura della scuola fiamminga fu favorita dalla ricchezza dell'area nel XV secolo. Storia L'arte del Quattrocento ricoprì il "reale" nell'accezione più vasta ed ebbe come teatro di questa rivoluzione i due mondi paralleli della Firenze di Masaccio e delle Fiandre di van Eyck e altri maestri. Leggi su

    Giudizio universale (Memling)

    Il Giudizio universale, esposto nel Museo Nazionale di Gdańsk in Polonia, è un trittico attribuito ad Hans Memling e venne dipinto fra il 1467 ed il 1471. Venne commissionato da Tommaso Portinari rappresentante del Banco dei Medici a Bruges ma venne catturato dai pirati mentre da Gdańsk era diretto a Firenze. Venne esposto nella Basilica dell'Assunzione ma venne poi spostato, nel XX secolo, Leggi su

    Rogier van der Weyden

    Vita Il padre Henry de la Pasture era forgiatore di coltelli. Della sua giovinezza poco o nulla si sa. Il 5 marzo 1427 entrò alla bottega di Robert Campin a Tournai, dove avvenne la sua formazione. Solo il 1 agosto 1432, a più di trent'anni, fu nominato maestro di pittura indipendente. Nel 1435 si trasferì a Bruxelles e in quella città sposò Elisabeth Goffaert, figlia del calzolaio Jan Leggi su

    Gerard David

    Gerard David seguì la linea artistica di Hans Memling, per le intonazioni, l'abilità di ritrarre un microcosmo umano, trasportandola su un livello di maggiore rigore e asciuttezza. Vita Nacque a Oudewater, adesso localizzata nella provincia di Utrecht. Si trasferì a Bruges nel 1483, presumibilmente proveviente da Haarlem, luogo nel quale aveva già formato un suo stile artistico giovanile Leggi su

    Dieric Bouts

    Insieme ad Hans Memling, è considerato il più importante seguace di Rogier van der Weyden; il luogo di nascita come pure la data di nascita non sono certi. Pur essendo probabilmente nato ad Haarlem e avendo fatto il proprio tirocinio nella stessa città, Bouts è sempre associato alla città di Lovanio, sede della prestigiosa Università, nella quale visse e per la quale lavorò per quasi Leggi su

    9562 Memling

    9562 Memling è un asteroide della fascia principale. Scoperto nel 1987, presenta un'orbita caratterizzata da un semiasse maggiore pari a 3,0914248 UA e da un'eccentricità di 0,1812062, inclinata di 3,52731° rispetto all'eclittica. Porta il nome del pittore fiammingo Hans Memling. Collegamenti esterni Leggi su

    Jan van Eyck

    La vita Nonostante sia considerato il capostipite della pittura nei Paesi Bassi nel Quattrocento ed il maggior pittore nord europeo del suo tempo, le notizie certe riguardanti la sua vita sono ancora molto scarse, inclusi il luogo e la data di nascita esatti. Jan van Eyck nacque in una data compresa fra il 1390 e il 1400 quasi sicuramente a Maastricht che all'epoca faceva parte dei possedimenti Leggi su

    Maestro della Leggenda di sant'Orsola

    Maestro della Leggenda di sant'Orsola (attivo nell’ultimo quarto del XV secolo). L'anonimo maestro fiammingo prende il nome da due ante di un altare con otto Episodi della vita di sant’Orsola, originariamente a Bruges, nel convento delle Suore Nere. Gli sono attribuiti anche un trittico con la Natività, ora conservato all'Institute of Arts di Detroit,le tavolecon la Madonna col Bambino a Leggi su