1. International campaign to ban landmines

    Organizzazione nata a New York nell’ottobre 1992 a opera di un gruppo di 6 organizzazioni non governative di vari Paesi con l’intento di coordinare ed estendere le iniziative per la messa al bando delle mine antiuomo. Negli anni successivi ha significativamente ampliato la rete della propria organizzazione, coinvolgendo numerose altre associazioni. Il suo impegno ha portato alla firma, nel dicembre 1997 a Ottawa, di un trattato contro la produzione e il... Leggi

  2. Grappolo

    botanica Infiorescenza botritica con asse (graspo) allungato e fiori distanziati e pedicellati. Infiorescenze a g. tipiche si hanno nel glicine, nel maggiociondolo, nella robinia ecc.; tra quelle più note: il ribes e in particolare la vite, i cui racemi sono composti (➔ infiorescenza). tecnica Complesso di mine antiuomo e anticarro, o anche soltanto antiuomo, posate in un’area semicircolare, con raggio di circa due passi (bombe a g. o cluster bombs;➔bomba); in marina, gruppo di poche... Leggi

  3. Ostruzione

    matematica Teoria della o. Capitolo della topologia algebrica che esamina in quali casi un’applicazione continua f: X→Y tra varietà differenziabili può essere estesa in un’applicazione f′: X’→Y, dove X′⊃X e f′ coincide con f limitatamente a X. L’eventuale impossibilità di eseguire l’estensione (fenomeno dell’o.) è per solito segnalata dalla presenza di una certa classe di coomologia non nulla. La teoria delle o. si ricollega anche alla classificazione delle applicazioni tra varietà e alla teoria dei campi di vettori tangenti; a essa hanno dato contributi fondamentali S... Leggi

  4. Guerra. Diritto internazionale

    Il diritto di ricorrere alla guerra ha costituito per secoli una manifestazione della sovranità statale. Le varie teorie sul bellum iustum che si sono succedute nelle diverse epoche storiche non ne mettevano in discussione la legittimità giuridica, ma il carattere ‘giusto’ o ‘ingiusto’, e sono definitivamente tramontate nel 19° secolo con l’affermarsi del positivismo giuridico che, fondandosi sul diritto effettivamente osservato in una società, ha evidenziato che gli Stati consideravano sempre legittimo il ricorso alla guerra... Leggi

  5. Guerra

    Fenomeno collettivo che ha il suo tratto distintivo nella violenza armata posta in essere fra gruppi organizzati. Le trasformazioni cui è stata soggetta la g. tradizionale nel 20° sec. vanno portando a un profondo ripensamento di tutte le categorie con le quali tradizionalmente gli studiosi delle varie discipline hanno affrontato i temi della g., delle sue cause, della sua legittimità, del suo contesto, del suo rapporto con la politica e dei possibili modi per costruire la pace attraverso il diritto e le organizzazioni internazionali. 1. La g... Leggi

  6. Disarmo

    DirittoLimitazione, riduzione o eliminazione degli armamenti, attuata attraverso un complesso di norme relative al loro uso. Nel diritto internazionale il disarmo e il controllo degli armamenti hanno una disciplina esclusivamente convenzionale, basata sulla volontà degli Stati (disarmo volontario, reciproco, generale, regionale, temporale o permanente), poiché non esiste un obbligo consuetudinario di disarmo. La disciplina convenzionale. - La Carta delle Nazioni Unite disciplina il disarmo agli art. 11, 26, 47... Leggi

  7. Forze di pace

    La Carta costitutiva dell’Organizzazione delle Nazioni Unite fu firmata a San Francisco il 26 giugno del 1945. Scopo della nuova organizzazione sovranazionale, come recitava il preambolo della Carta, era quello di «salvare le nuove generazioni dal flagello della guerra» predisponendo le misure e gli strumenti idonei per prevenire i conflitti e riportare la pace nelle zone di guerra... Leggi

  8. Afghanistan

    Stato continentale dell’Asia di SO. Confina con il Turkmenistan, l’Uzbekistan, e il Tagikistan a N, con la Cina per un breve tratto a NE (l’appendice che s’incunea fra il Pamir e l’Hindukush), con il Pakistan a E e a S, con l’Iran a O. L’esplorazione dell’A. iniziò con le varie spedizioni compiute da Alessandro il Macedone (330-327 a.C.). Altre traversate del paese si ebbero nel sec. 14° a opera di Ibn Baṭṭūṭa, e nel 1602-03 per merito del padre B. de Goes. Importanti ricognizioni furono effettuate agli inizi del sec... Leggi

  9. Strada, Gino

    (propr. Luigi). – Medico italiano (n. Sesto S. Giovanni 1948). Specializzatosi in chirurgia d’urgenza, si è dedicato alla cura dei traumi di guerra. Ha collaborato (1989-94) con il Comitato Internazionale della Croce Rossa in numerose aree interessate da conflitti bellici. Nel 1994 ha fondato con altri colleghi l’organizzazione umanitaria Emergency, con lo scopo di fornire cure e assistenza ai civili feriti nelle guerre, in partic. alle vittime delle mine antiuomo, e di addestrare... Leggi

    Categoria: Biografie
  10. Williams, Jody

    Coordinatrice della International campaign to ban land mines, di nazionalità statunitense (n. Rutland, Vermont, 1950). Nel 1991 avviò, con la Vietnam veterans of America foundation e la Medico International, organizzazione di medici volontari tedeschi, una campagna di sensibilizzazione dell'opinione pubblica mondiale finalizzata a impedire l'uso delle mine antiuomo, culminata nel trattato, sottoscritto a Oslo, nel settembre 1997, da 89 nazioni. Per tale iniziativa W... Leggi

    Categoria: Biografie
    Tags:
    premio nobel,
    vermont,
    vietnam,
    oslo,
    williams
  11. Linea

    matematicaEnte geometrico che si estende nel senso della sola lunghezza; è tale, per es., la traiettoria d’un punto in moto, l’intersezione di due superfici (per es., di una sfera con un piano) ecc.; se è costituita dai punti che soddisfano a una proprietà geometrica (luogo geometrico), si parla di l. luogo. È detta l. spezzata (o spezzata) o, più comunemente, l. poligonale la l. costituita da una successione di segmenti, aventi ciascuno un estremo in comune con il seguente. anatomiaIn anatomia comparata, l... Leggi

  12. Seminamine

    Dispositivo a forma di grosso contenitore a più compartimenti che, comandabile a distanza o automaticamente secondo programmi prestabiliti, viene utilizzato da elicotteri e da particolari veicoli con cingoli o ruote per il rapido posizionamento sul terreno di ostacoli insidiosi esplodenti (mine anticarro e antiuomo).... Leggi

    Categoria: Tecnologia Bellica
    Tags:
    cingoli,
    elicotteri
  13. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • MINA

      MINA. - Mine terrestri. - Sono ordigni esplosivi di vario genere e di dimensioni relativamente piccole (rispetto alle mine subacquee) adoperati in guerra quali ostacoli attivi per contrastare o ritardare l'avanzata delle truppe e delle colonne motocorazzate nemiche. Scarsamente adoperate nella prima Guerra mondiale, hanno trovato larghissima applicazione nella seconda. Leggi

    • SENSORE

      Sensore (App. V, iv, p. 722 )La rilevazione delle grandezze fisiche e chimiche caratterizzanti sistemi, apparati, processi e ambienti di vario genere assume sempre maggiore importanza nella tecnica moderna ed è affidata a opportuni dispositivi, di diversa tipologia, classificabili come sensori. L'evoluzione nel campo dei s. Leggi

    • NOBEL, Premi

      Nobel, premi (XXIV, p. 867; App. I, p. 899; II, ii, p. 409; III, ii, p. 270; IV, ii, p. 599; V, iii, p. 676)Nella presente voce sono raggruppati i soli premi N. per la pace, spesso attribuiti, oltre che a persone fisiche, anche a istituzioni e movimenti di vario tipo. Per gli altri premi N., tutti conseguiti da persone fisiche, v. tabella e biografie in questa Appendice.I Nobel per la paceNel 1994 il premio N. per la pace fu conferito agli israeliani Y. Rabin (v. App. V) e Sh. Peres (v. App. V), e al palestinese Y. ‚Arafāt (v. App. Leggi

    • VIETNAM

      Vietnam(App. II, ii, p. 1114; III, ii, p. 1094; IV, iii, p. 821; V, v, p. 762)Geografia umana ed economica di Guido BarbinaPopolazioneLa popolazione (77.562.000 ab. secondo una stima del 1998) conserva una grande compattezza etnica e si addensa per buona parte nelle pianure alluvionali, intensamente coltivate. Leggi

    • MOZAMBICO

      Mozambico(XXIII, p. 992; App. II, ii, p. 368; III, ii, p. 176; IV, ii, p. 535; V, iii, p. 577)Geografia umana ed economica di Paolo MiglioriniPopolazioneSecondo una stima del 1998, la popolazione ammonta a 18.880.000 abitanti. Leggi

    • AFGHANISTAN

      AfghānistānGeografia umana ed economica di Anna BordoniStato dell'Asia anteriore interna. Per la popolazione, il massiccio esodo degli Afghani (iniziato durante l'invasione sovietica, e proseguito prima per l'intensa guerriglia, poi per il conflitto armato con gli Stati Uniti nell'autunno del 2001) nel 2005 non si era ancora concluso, perché - nonostante la proclamazione nel 2004 di una Repubblica islamica dotata di istituzioni democratiche - la situazione sul territorio era ancora confusa e difficile, drammaticamente aggravata dalla siccità che aveva colpito il Paese a partire dal 2002. Leggi

    • PACIFISMO

      Pacifismo Gli anni NovantaA partire dagli anni Novanta, il p. si è dovuto confrontare con uno scenario internazionale profondamente mutato. Finita la guerra fredda, è stata superata - con lo scioglimento del Patto di Varsavia e dell'Unione Sovietica - la stagione del bipolarismo, del riarmo nucleare e del rischio di una guerra globale tra superpotenze. Leggi

    • STATI UNITI

      Stati Uniti Geografia umana ed economicadi Pasquale CoppolaStato dell'America Settentrionale. L'esordio del nuovo millennio ha visto ulteriormente rafforzarsi il peso politico-militare degli S. U. sulla scena mondiale; peraltro, le scelte principali del presidente repubblicano G.W. Bush e dei suoi consiglieri neocons hanno per lo più declinato in termini di unilateralismo il ruolo della superpotenza sui maggiori teatri di crisi. Leggi

    • Bush, George Walker

      Bush, George WalkerUomo politico statunitensenato a New Haven (Connecticut) il 6 luglio 1946. Quarantatreesimo presidente degli Stati Uniti d'America, eletto nel 2000 e rieletto nel 2004, è figlio di G.H.W. Bush, a sua volta presidente degli Stati Uniti (1989-1993). B. appartiene a una delle grandi 'dinastie' politico-economiche statunitensi, formatasi agli inizi del Novecento nel Nord-Est, nel cui establishment si fece strada il nonno, S.P. Leggi

    • COSTE

      COSTE (XI, p. 646). - Difesa delle coste (p. 648). - Fino alle esperienze della seconda Guerra mondiale, molti studiosi di arte militare ritenevano assurdo lo sbarco, su coste nemiche, di grandi unità terrestri, o quanto meno essi pensavano che l'aviazione e la flotta ne avrebbero impedito l'attuazione. Con questo preconcetto, a cui spesso si aggiunsero difficoltà finanziarie, non tutte le basi e piazzeforti marittime, i grandi porti del commercio e le coste fra quelli intermedie ebbero l'indispensabile preparazione difensiva, che lo sviluppo dei mezzi di offesa doveva far prevedere (v. Leggi