pagina 1 di 2 - 20 risultati
. - Nobile famiglia siciliana di origine spagnola, detta anche Montecateno, trapiantatasi nell'isola nel sec. 13º con Guglielmo Raimondo I, al seguito di Pietro d'Aragona. Durante le guerre civili del 14º sec. i M. appoggiarono in genere i re aragonesi. Guglielmo Raimondo III (v.) fu gran giustiziere (m. 1398), Giovanni (m. 1452), fu gran cancelliere del regno. Gugliemo Raimondo IV (m. 1465) fu al governo della Sicilia in nome di Alfonso d'Aragona nel 1429-30. Giovanni Tommaso (v... Leggi

ALTRI RISULTATI PER Moncada

MONCADA (1934)

. - Nobile famiglia siciliana, altrimenti detta Montecateno, di origine spagnola, trapiantatasi nell'isola con Guglielmo Raimondo I... Leggi

MONCADA, Ugo

MONCADA, Ugo. – Nacque nel 1478 a Chivas, nel Regno di Valenza, quartogenito di don Pedro, signore di Aitona, e di Beatrice di Cardona.Il casato dei Moncada apparteneva alla più antica nobiltà catalana e si fregiava, per rimarcare la propria antichità, di discendere da un cavaliere tedesco, figlio del duca di Baviera, giunto nella penisola iberica per combattere gli infedeli.Quasi nulla si sa della sua infanzia: come molti aristocratici, poco più che bambino fu mandato a corte, presso... Leggi

MONCADA, Pietro

MONCADA, Pietro. – Nacque nella seconda metà del XIII secolo da Pietro (II), siniscalco di Catalogna e signore della baronia di Aitona, e da Elisenda de Pinós... Leggi

ALLIATA E MONCADA, Giuseppe, principe di Villafranca

ALLIATA E MONCADA, Giuseppe, principe di Villafranca: v. Villafranca, GiuseppeAlliata e Moncada principe di.... Leggi

Tags:

MONCADA, Ugo

Nato a Valenza (Spagna) circa il 1476 da antica e illustre famiglia imparentata coi Moncada di Sicilia. Fece le prime armi con Carlo VIII in Italia, indi militò in Romagna con Cesare Borgia, e poi passò al servizio di Consalvo di Cordova, per incarico del quale represse una rivolta nell'estrema Calabria (1504). Si diede successivamente alle imprese marinare, entrò fra i Cavalieri di Rodi e si segnalò contro i Mori, diventando commendatario di S. Eufemia in Calabria e priore di S... Leggi

MONCADA, Guglielmo Raimondo

MONCADA, Guglielmo Raimondo. – Nacque presumibilmente nel secondo quarto del sec. XIV, primogenito di Matteo; fu sua matrigna Allegranza di Arrigo Abbate e di Alvira d’Arbes, di famiglia catalana trapiantata in Sicilia. Fu terzo conte di Augusta, di cui amministrava la giustizia per un privilegio concesso a un suo avo da Federico III d'Aragona re di Sicilia. Fu, inoltre, conte di Agata, Adernò, Caltanissetta, Sclafani, barone di Fiumesalato, Curcuraci, Sortino e di Castelluccio dal 1391... Leggi

MONCADA ALAGONA, Giovanni

MONCADA ALAGONA, Giovanni.  – Nacque nel 1375, secondogenito di Guglielmo Raimondo e di Beatrice Alagona e Palizzi. Fu conte di Caltanissetta e di Adernò, il 20 giugno 1397 fu nominato barone della Ferla in Val di Noto, nel 1414 divenne gran cancelliere del Regno e gran siniscalco.Si trasferì con il padre e tutta la sua famiglia in Aragona, dopo il rapimento di Maria, figlia del defunto re di Sicilia Federico IV, da questo affidata al vicario Artale Alagona... Leggi

MONCADA, Guglielmo Raimondo

MONCADA, Guglielmo Raimondo (Šemu’el ben Nissim Abū l-Farağ, Flavio Mitridate). – Nacque intorno al 1450 a Caltabellotta, in Sicilia, dal rabbino Šabbetai, e da Stella, della quale è stato di recente scoperto il testamento, rogato nel 1491, dal quale si è potuti risalire al nome di nascita del M. nonché al luogo e alla famiglia di origine (Scandaliato). Il nome di nascita del M. fu infatti Šemu’el; egli assunse il nome del nobile siciliano Guglielmo Raimondo Moncada conte di Adernò al momento... Leggi

Moncada, Hugo de

Generale e uomo politico spagnolo (Valenza 1476 circa - Capo d'Orso, Amalfi, 1528). Dopo aver dato buona prova del suo valore soprattutto al servizio di Consalvo di Cordova e combattendo per i Cavalieri di Rodi, fu nominato da Ferdinando il Cattolico viceré di Sicilia (1509) e governatore e castellano a vita di Tripoli (1510). Da Palermo, dove volle limitare le usurpazioni nobiliari e insediò il Sant'Uffizio, nel 1516 fu cacciato dai tumulti scoppiati contro il suo... Leggi

ADERNÒ, Antonio Moncada e Moncada conte di

Nato nella seconda metà del sec. XV da Guglielmo Raimondo e da Contissella Moncada Esfar, alla morte del padre fu investito, il 14 ott. 1511, delle contee di Adernò e di Caltanissetta e di numerosi altri feudi minori (l'investitura fu ripetuta, per la successione di Carlo d'Asburgo nel Regno di Sicilia, il 2 maggio 1517)... Leggi

CRISPO MONCADA, Francesco

Nato a Palermo il 9 maggio 1867 da Pietro Crispo e da Elena Moncada, compì gli studi nella città natale laureandosi in giurisprudenza. Ammesso per concorso nel gennaio 1891 alla carriera amministrativa provinciale del ministero dell'Interno, fu nominato il 16 aprile alunno di prima categoria e destinato alla prefettura di Palermo. Nel 1899 fu trasferito al ministero e assegnato alla direzione generale delle carceri nella divisione fabbricati, lavorazioni e... Leggi

Moncada, Guglielmo Raimondo III

Uomo politico siciliano (m. Lentini 1398). Fautore degli Aragonesi, rapì dal Castello Ursino di Catania (1379) la regina Maria d'Aragona, perché sposasse Martino d'Aragona. Da questo fu nominato (1392) gran giustiziere e connestabile di Sicilia e capitano generale della cavalleria siciliana; ma, avendo osato poi ribellarsi, fu privato dei beni (1397).... Leggi

Moncada, Hugo de

Capo d’Orso, Amalfi, 1528). Dopo aver dato prova del suo valore soprattutto al servizio di Consalvo di Cordova e combattendo per i cavalieri di Rodi, fu nominato da Ferdinando il Cattolico viceré di Sicilia (1509) e governatore e castellano a vita di Tripoli (1510). Da Palermo, dove volle limitare le usurpazioni nobiliari e insediò il Sant’Uffizio, fu cacciato nel 1516 dai tumulti scoppiati contro il suo governo. Nominato ammiraglio (1518), combatté i barbareschi e occupò Gerba (1520)... Leggi

Categoria: