Paradiso terrestre

Enciclopedia Dantesca (1970)

Paradiso terrestre. - Nel concetto di D. il Paradiso terrestre terrestre si configura, secondo la tradizione biblica, quale luogo di delizie in un originario [...] in terra alcun elemento di confronto per limpidità e purezza, nonostante che nel Paradiso terrestre terrestre il rivo scorra tra la fitta selva che non lascia passare raggio alcuno ... ... Leggi

processione mistica

Enciclopedia Dantesca (1970)

.- Al centro della foresta del Paradiso terrestre (v.) al quale D. è stato introdotto dalla persuasiva e armoniosa mediazione soccorritrice di Matelda, [...] ; L. Pietrobono, Il c. XXIX del Purgatorio, ibid. 1910; A. D'ancona, La visione nel Paradiso terrestre, in Scritti danteschi, ibid. 1912-13, 363-376; V. Rossi, L'ultimo canto del ... ... Leggi

antipodi

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - La localizzazione del Purgatorio, col Paradiso terrestre sulla vetta, agli antipodi di Gerusalemme, implica la contaminazione, in D., di credenze diverse [...] , Pg IV 40) protesa verso il cielo della Luna (Pg XXVIII 101), che ha sulla vetta il Paradiso terrestre da cui fu cacciata la prima coppia umana (XXVIII 91-96). D. quindi ammette ... ... Leggi

Lete

Enciclopedia Dantesca (1970)

(Letè). - Primo dei due fiumi del Paradiso terrestre, nasce dalla stessa sorgente del secondo fiume, l'Eunoè, posta, secondo il Coli, in Oriente (i due [...] (XXVIII 85-144). D. immagina ancora che sulle acque del fiume si specchi la processione del Paradiso terrestre (XXIX 64 ss.) e che egli vi si tuffi e beva l'acqua dell'oblio delle ... ... Leggi

protervo

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - A D., che nel Paradiso terrestre ne ha appena sentite le prime severe parole di ammonizione, Beatrice richiama l'immagine di un ammiraglio nell'atto di sorvegliare la gente che ministra (Pg XXX 58-59); e benché il velo le nasconda il viso, egli la vede regalmente ne l'atto ancor proterva (v. 70 ... Leggi

FISON

Enciclopedia dell' Arte Antica (1973)

(Φίσων, Fison). - Uno dei quattro fiumi del Paradiso Terrestre. Secondo la Bibbia (Gen, ii, 10-14) è il primo dei fiumi che nascono da quello che esce da Eden ad irrigare il giardino, dividendosi in quattro capi. Il FISON è quello che percorre tutta la regione di Evila (Havila), dov'è l'oro, e oro ... Leggi

Modicum, et non videbitis me

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Nel Paradiso terrestre, dopo l'ultima trasformazione subita dal carro simboleggiante la Chiesa, Beatrice risponde alla dolce salmodia intonata dalle Virtù: Modicum, et non videbitis me; / et iterum... / modicum, et vos videbitis me (Pg XXXIII 10-12). Sono le parole con cui Cristo annunziò ai ... Leggi

vagante

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Solo nella descrizione della meretrice che, nel Paradiso terrestre, si volge a guardare D. con un occhio " irrequieto " e cupido, e ne è punita dal gigante: Pg XXXII 154 Ma perché l'occhio cupido e vagante / a me rivolse, quel feroce drudo / la flagellò dal capo infin le piante. L'aggettivo, ... Leggi

paradiso

Enciclopedie on line

religione Nella dottrina cattolica, lo stato di felicità suprema e definitiva, nel quale si trovano coloro che, morti nella grazia e nell’amicizia [...] nella vita, per es., in seguito a un errore). ● Secondo la Genesi, il paradiso terrestre è rappresentato come un giardino rigoglioso abitato da animali e uccelli, dove sgorgano i ... ... Leggi

Dante Alighièri

Enciclopedie on line

Dante Alighièri. - Poeta (Firenze, tra il maggio e il giugno 1265 - Ravenna, notte dal 13 al 14 settembre 1321). Della madre, che dovette morire presto, [...] giunge al centro della terra, risale all'altro emisfero, passa per il centro del Paradiso terrestre, antipodo di Gerusalemme, di là arriva al centro dell'Empireo. La molteplicità ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1