pagina 1 di 29 - 340 risultati

pittura vascolare

Enciclopedie on line

Nella storia dell'arte greca, decorazione pittorica dei vasi, che ebbe una straordinaria fioritura artistica nel periodo classico. Attraverso la testimonianza della p.v. si è tentato di integrare le poche conoscenze disponibili sulla pittura parietale, per la gran parte perduta e dunque ignota. Nella p.v. si era raggiunto un insuperato livello estetico nella tecnica a figure nere e a figure rosse, con una ricca serie di forme e di tipi di perfetto rigore geometrico, di organica armonia funzionale, di grande gusto decorativo. le premesse mediterraneeLa p.v... Leggi

Risultati relativi a Pittura Vascolare

CERBERO

Enciclopedia dell' Arte Antica (1959)

Mostro custode dell'Ade, che la pittura vascolare e la tradizione ci hanno tramandato nella figura di cane con più teste. La più antica menzione di C. è in Esiodo (Theog., 311) e non offre, in realtà, una vera e propria descrizione del mostro, in quanto contiene solo la precisazione delle sue πεντήκοντα κεϕαλαί, cinquanta teste.In Omero non è mai nominato direttamente: vi sono altresì riferimenti a un "Αδου κύων, cane dell'Ade, che deve intendersi senz'altro come C... Leggi

BOSTON 397, Pittore di

Enciclopedia dell' Arte Antica (1959)

Ceramografo corinzio, uno dei migliori rappresentanti della pittura vascolare corinzia nel secondo e nell'inizio del terzo venticinquennio del VII sec. a. C. Due arö balloi, un köathos e una kotöle furono riuniti dal Robertson sotto il suo nome; e questi e il Dunbabin hanno poi aumentato la lista delle attribuzioni... Leggi

DOLONE, Pittore della

Enciclopedia dell' Arte Antica (1960)

Ceramografo del gruppo A ("proto-lucano") della pittura vascolare proto-italiota. Successore immediato del Pittore di Amykos, è contemporaneo del Pittore di Creusa.È una figura originale ed interessante. Un gruppo delle sue pitture a soggetto mitologico (come la scena del vaso eponimo, Odisseo e Tiresia, morte di Atteone, ecc.) sono trattazioni del tutto nuove dell'episodio e sono rese con molta cura. In più di un vaso è presente un umorismo tutto personale... Leggi

CAPUA-TAV. 11-13, Pittore di

Enciclopedia dell' Arte Antica (1959)

Ceramografo della prima fase della pittura vascolare campana, attivo forse a Capua, vicino al Pittore di Cassandra. Il nome gli deriva dalla citazione abbreviata del luogo del C. V. A. dove è pubblicato un vaso di questo maestro.Bibl.: J. D. Beazley, in Journ. Hell. Stud., LXIII, 1943, p. 71.(A. Stenico)... Leggi

DAFNE

Enciclopedia dell' Arte Antica (1959)

Figura della leggenda greca, conosciuta in modo manifesto solo a partire dall'età ellenistica. Essa, comunque, non appare né nella pittura vascolare, né in alcuna altra forma di arte o di letteratura precedente all'ellenismo.Secondo il racconto che Ovidio fa di questa leggenda (Met., i, 452 ss.), D. era una ninfa figlia di Peneo. Apollo, invaghitosi di lei, la inseguì; ella fuggì, ma mentre il dio l'aveva quasi ghermita, D. invocò l'aiuto di suo padre e di Ghe, venendo così... Leggi

NIKE

Enciclopedia dell' Arte Antica (1963)

Dea della vittoria, innanzitutto colei che dà la vittoria. Probabilmente come dea, al pari della Vittoria (Victoria) romana (v. più avanti; Kretschmer, in Glotta, xiii, 1924, 105) essa è più antica dello stesso concetto astratto della vittoria, benchè in Omero compaia sicuramente il concetto, e forse anche N. in qualità di dea (Il., iii, 457). La concezione fondamentale degli studiosi del XIX sec., che la N... Leggi

pittura

Enciclopedie on line

Arte di dipingere, raffigurando qualche cosa, o esprimendo altrimenti l’intuizione della fantasia, per mezzo di linee, colori, masse, valori e toni su una superficie. I procedimenti che permettono di fissare su una superficie (supporto) sostanze coloranti o pigmenti, secondo la volontà e il progetto dell’artista, hanno avuto nel corso dei secoli variazioni e preferenze. 1. Tecniche della pitturaSi tracciano qui di seguito alcune caratteristiche generali delle varie tecniche di p. (affresco... Leggi

PROTOATTICI, Vasi

Enciclopedia dell' Arte Antica (1965)

Lo stile protoattico segue allo stile geometrico nella decorazione vascolare in Atene. Si suddivide in genere in tre fasi stilistiche che, in base a sincronismi con la ceramica corinzia, si possono così determinare: Protoattico Antico 710-680 a. C.; Protoattico Medio 680-630 a. C.; Protoattico Tardo 630-600 a. C. Nelle datazioni anteriori all'èra nostra il margine di errore può essere non più di un venticinquennio, ma la sequenza interna del Protoattico può considerarsi ora... Leggi

GEOMETRICA, Arte

Enciclopedia dell' Arte Antica (1960)

In senso tecnico s'intende per arte g. soltanto l'arte greca dal X all'VIII sec. compreso. In questo articolo è però necessario esaminare anche le forme artistiche geometriche sorte in altri luoghi del mondo antico e porre la questione della reciproca influenza e dei reciproci rapporti cronologici.1. Oriente antico. - Le più antiche manifestazioni delle forme artistiche geometriche si riscontrano nella decorazione pittorica della ceramica nord-mesopotamica (Tell Ḥassūnah), che mantiene il carattere geometrico per il V e il IV millennio a. C... Leggi

Manifestazioni della cultura dell'Occidente greco. La ceramica

Il Mondo dell'Archeologia (2004)

LE IMPORTAZIONI VASCOLARI E LA NASCITA DELLA PRODUZIONE LOCALE di Laura Buccino Le prime importazioni vascolari greche documentate in Occidente nella fase della precolonizzazione e nelle più antiche apoikiai comprendono ceramiche di stile medio- e tardogeometrico, databili tra la fine dell’VIII e gli inizi del VII sec. a.C... Leggi

Popoli e culture dell'Italia preromana. La ceramica etrusca

Il Mondo dell'Archeologia (2004)

LA CERAMICA ETRUSCO-GEOMETRICA  di Marina Micozzi Intorno alla metà dell’VIII sec. a.C. nell’area etrusco-laziale, in seguito ai contatti con i coloni euboici di Pithecusa e Cuma, compare una serie di vasi di argilla depurata realizzati al tornio e decorati da motivi dipinti ispirati al repertorio geometrico greco. Sono per lo più skyphoi (a semicerchi pendenti, à chevrons, a metopa con uccello, a meandri, ecc.) e oinochoai a bocca tonda, che attestano la parallela diffusione di abitudini di vita greche, in particolare la presenza del vino nella dieta etrusca... Leggi