pagina 1 di 2 - 19 risultati

maledetti, poeti

Enciclopedie on line

Denominazione coniata da P. Verlaine (che la usò come titolo della sua opera critica Les poètes maudits, 1884), desumendo l’immagine da una poesia di C. Baudelaire (Bénédiction da Les fleurs du mal), nella quale una madre maledice la sorte che le ha dato un figlio poeta. Per poeti m. Verlaine intendeva i veri creatori o poeti assoluti, condannati a scontare in vita, misconosciuti dal proprio tempo, una visione anticipatrice e necessariamente conflittuale. Poeti m. per antonomasia sono, oltre a Verlaine, Baudelaire e A. Rimbaud.... Leggi

Risultati relativi a Poeti Maledetti

decadentismo

Enciclopedie on line

Categoria letteraria con cui la critica indica l’atteggiamento del gusto che si diffuse sullo scorcio del 19° sec., interessando innanzitutto la produzione letteraria ma anche il costume e gli orientamenti morali dei ceti borghese e piccolo borghese. Mentre non è stato difficile trovare un accordo tra gli studiosi sulla definizione di un d. ‘storico’, ravvisabile soprattutto, per quanto riguarda l’Italia, nel vistoso fenomeno dannunziano e riconducibile quindi ai diffusi atteggiamenti estetizzanti della fine del 19° sec., assai dibattuto è stato il problema della definizione di un d... Leggi

Roccatagliata Ceccardi, Ceccardo

Enciclopedie on line

Poeta italiano (Genova 1871 - ivi 1919). Cambiò spesso residenza e attività (fu tra l'altro insegnante e giornalista), conducendo una vita irregolare ed eccentrica, che ricorda per certi aspetti quella dei "poeti maledetti" francesi, da lui grandemente ammirati. Assai forti furono su di lui anche le influenze di Carducci, da cui desunse talune intonazioni civili e patriottiche, e di D'Annunzio, cui fu vicino nel fervente interventismo... Leggi

CICLISMO

Enciclopedia Italiana - VII Appendice (2006)

La storia del c. nei primi anni del 21° sec. risulta incentrata su tre fondamentali aspetti: le vicende relative al doping, in più casi sfociate in drammatici fatti di cronaca; le figure di alcuni ciclisti che di questo sport rappresentano tanto la valenza tecnica quanto il risvolto romanzesco; e infine la recente riforma del calendario internazionale con la creazione del Pro Tour, nuovo sistema di gestione del ciclismo professionistico... Leggi

Letteratura

Universo del Corpo (2000)

È l'insieme della produzione in prosa e in poesia in una determinata lingua, in cui si riconoscono valori e intenti artistici. Legata, come tutti i prodotti della cultura, all'epoca e al contesto sociale e ideologico in cui è elaborata, si esprime in una varietà di generi, stilemi e strutture formali soggetti a normativa e codificazione, ma al tempo stesso aperti a innovazioni continue. La rappresentazione del corpo nei suoi movimenti esteriori e interiori risulta, nel discorso letterario, strettamente funzionale alla concezione di vita che lo scrittore intende affermare. sommario: 1... Leggi

Letteratura e societa

Enciclopedia delle scienze sociali (1996)

Letteratura e società  sommario: 1. Introduzione. Impostazione del problema. 2. Il ruolo sociale della letteratura: i diversi approcci. 3. Società e letteratura: trasformazione storica dei concetti. 4. L'idea e la funzione del 'classico'. 5. La forma del romanzo e la dinamica della società. 6. L'istituto sociale della letteratura: aspetti generali. 7. Conclusione. Problemi e prospettive. □ Bibliografia. 1. Introduzione Impostazione del problema... Leggi

Charles Bukowski

WebTv (1999)

Henry Charles Bukowski Jr. è uno scrittore e poeta statunitense di origine tedesca. Nasce il 16 agosto 1920 ad Andernach, in Germania. Da bambino si trasferisce con la famiglia a Los Angeles, negli Stati Uniti. La sua è un’infanzia tormentata. Il padre è un uomo violento e Charles, fin da giovanissimo, trova conforto nella scrittura e nell’alcol. A 20 anni abbandona la casa paterna. Intraprende una vita fatta di vagabondaggio, notti trascorse al parco, lavori saltuari. Nel frattempo si dedica alla scrittura e invia le proprie opere a giornali letterari... Leggi

Praga, Emilio

L'Unificazione (2011)

Poeta (Gorla, Milano, 1839 - Milano 1875). Proveniente da una ricca famiglia di industriali, dal 1857 al 1859 viaggiò per l’Europa, soffermandosi soprattutto in Francia dove divenne un entusiasta ammiratore di Baudelaire, ma anche di Hugo, de Musset, Heine. Sulle orme dei poeti francesi condusse un’aspra critica al sentimentalismo di Prati e Aleardi e anche al romanticismo di stampo manzoniano, divenendo uno dei principali esponenti della scapigliatura milanese, della quale incarnò anche nella... Leggi

La musica sacra come luogo di trasmissione della fede

Cristiani d'Italia (2011)

Sommario: Introduzione ▭ I riflessi della fede nella musica sacra al tramonto dello Stato pontificio. Musica tra consapevolezza liturgica e l’insegnamento di don Bosco ▭ Bandismo e lirica in chiesa, ‘eretiche scintille’ della fede ▭ Sguardi musicali laico-religiosi tra Otto e Novecento. La mondanità in musica - Il punto di vista educativo e creativo ▭ Spigolature ceciliane ▭ Pregare in musica tra guerre mondiali e regime. Società e famiglia - La voce e le campane dei piccoli ▭ L’altro cristianesimo degli italiani ▭ Il labirinto del concilio Vaticano II... Leggi

PREVERT, Jacques

Enciclopedia del Cinema (2004)

Prévert, JacquesPoeta, scrittore e sceneggiatore francese, nato a Neully-sur-Seine (Hauts-de-Seine) il 4 gennaio 1900 e morto a Omonville-la-Petite (Manche) l'11 aprile 1977. Le sue sceneggiature, soprattutto nei film di Marcel Carné, sono caratterizzate da un'enfasi anticonvenzionale che piega sovente verso un sentimentalismo acceso e vibrante ed è fondata sul ritratto icastico della poesia del quotidiano, sul 'canto anarchico' degli ideali d'amore e di libertà, sul gusto per la bizzarria e la comicità aerea e insieme per il tragico e il melodrammatico... Leggi

Gli Antichi

Enciclopedia dei ragazzi (2004)

Nell'antica MesopotamiaMesopotamia è il nome dato alla fertile pianura situata in Asia fra due grandi fiumi: il Tigri e l'Eufrate. È in questa regione che sorsero le prime città e che per la prima volta gli uomini impararono a scrivere.Vita in campagna …Gran parte degli abitanti della Mesopotamia viveva in campagna. Le case erano fatte di mattoni crudi, ovvero di fango seccato all'aria, e generalmente avevano un cortile e un terrazzo sul tetto, dove in estate si dormiva al fresco... Leggi

SPAGNA

Enciclopedia Italiana - V Appendice (1995)

(XXXII, p. 169; App. I, p. 1011; II, II, p. 868; III, II, p. 782; IV, III, p. 379)In applicazione della Costituzione entrata in vigore il 28 dicembre 1978, il territorio spagnolo è stato suddiviso in 17 Comunidades autónomas, ciascuna dotata di organi legislativi ed esecutivi propri, con ampia giurisdizione: Paese Basco e Catalogna ebbero le rispettive elezioni nel marzo 1980, la Galizia nell'ottobre 1981, l'Andalusia nel maggio 1982, e le restanti nel maggio 1983... Leggi