1. PRATAIOLO

    Nome volgare di alcune specie del genere Psalliota (E. M. Fries, 1821), funghi Basidiomiceti della famiglia Agaricacee. Il vero prataiolo è la Psalliota campestris Fr. o Pratella campestris Gill. (fr Leggi

  2. Fungo

    biologia Organismo eucariote, filamentoso, immobile, che trae il proprio nutrimento da altri organismi, vivi o in decomposizione. I f. si differenziano dagli organismi animali perché privi di apparati locomotori o di sistemi specializzati di ingestione e digestione di alimenti, e da quelli vegetali per la mancanza di sistemi fotosintetici. I f. costituiscono un gruppo sistematico comprendente organismi di aspetto molto diverso, alcuni macroscopici, come i f. mangerecci, altri così minuti che si possono osservare bene solo al microscopio. Per es., sono f... Leggi

  3. Gallina

    zoologia La femmina del gallo (➔ pollo), specialmente nell’età in cui produce uova. Si distingue dal gallo per numerosi caratteri sessuali secondari: piumaggio non appariscente, timoniere brevi, cresta, bargigli e speroni poco sviluppati. G. prataiola (o otarda minore) Uccello Gruiforme Otidide (Tetrax tetrax;v. fig.); ala lunga 25 cm, piumaggio marrone screziato, maschio con collare nero bordato di bianco. Vive nelle praterie in piccoli gruppi e nidifica al suolo. Diffusa dall’Europa centro-meridionale all’Asia centro-occidentale. In Italia nidifica in Sardegna e Puglia. Per la g... Leggi

  4. Otididi

    Famiglia di Uccelli Gruiformi, di medie o grandi dimensioni, diffusi nelle steppe e praterie aride dell’Europa, Asia, Africa e Australia: forti corridori e camminatori, hanno becco corto, ottuso all’apice, ali di media lunghezza, tarsi alti e forti, dita corte, munite di unghie poco appuntite; il piumaggio varia in genere a seconda del sesso, ma presenta per lo più colori criptici. Vi appartengono l’otarda e la gallina prataiola.... Leggi

    Categoria: Sistematica E Zoonimi
    Tags:
    gallina,
    sesso
  5. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • PRATAIOLO

      PRATAIOLO. - Nome volgare di alcune specie del genere Psalliota (E. M. Fries, 1821), funghi Basidiomiceti della famiglia Agaricacee. Il vero prataiolo è la Psalliota campestris Fr. o Pratella campestris Gill. (fr. champignon de couche), specie gregaria che cresce in estate e in autunno nei campi, prati, giardini, margini dei boschi, ecc.; è biancastro con cappello carnoso, prima subgloboso, poi convesso, di 6-15 cm. diametro, coi margini sottili, lacerofrangiati; le lamelle sono crasse. Leggi

    • FUNGHI o eumiceti

      FUNGHI o eumiceti (lat. sc. Eumycetes; fr. champignons; sp. hongos; ted. Pilze; ingl. mushrooms). - Il nome "fungo" nel concetto popolare indica una determinata produzione vegetale commestibile o velenosa crescente in libera natura; invece, con lo stesso nome, i naturalisti intendono un grande gruppo di esseri appartenenti alle Eutallophyta, vegetali forniti di un corpo o apparato vegetativo detto tallo o talloma, uni- o pluricellulare, muniti, salvo poche eccezioni, di una membrana distinta costituita dalla cosiddetta cellulosa fungina o da chitina, di citoplasma, e di uno o più nuclei. Leggi

    • GALLINA PRATAIOLA

      GALLINA PRATAIOLA (lat. scient. Otis tetrax orientalisHart.; fr. outarde canepetière; sp. avutarda menor; ted. östliche Zwergtrappe; ingl. little bustard). - Trampoliere della famiglia degli Otididae; è detta anche Fagianella e Otarda minore. Si distingue dall'Otarda (v.) per la mole piccola, per i colori diversi del piumaggio e per la maggiore lunghezza delle penne che ricopreno la parte superiore del corpo e l'occipite. Lunghezza totale mm. 450, ala 250, coda 100, becco 23, tarso 69 millimetri. Il maschio adulto ha come caratteristica, d'estate, due collari foggiati a V molto marcati. Leggi

    • CONIDIO

      CONIDIO (dal gr. κονίδιον "lente"). - Denominazione generale delle spore agamiche esterne (esospore) che si formano spesso, per un processo di gemmazione, all'apice delle ife sporigene di molti Funghi; minutissime e numerosissime, hanno nel complesso aspetto pulverulento. Nei singoli casi possono anche avere nomi speciali: basidiospore nei Basidiomiceti; sporidî, uredospore, teleutospore, ecc., negli Uredinei; picnoconidî, stilospore in certi Ascomiceti, ecc. Leggi

    • CEREMISSI

      CEREMISSI (nome ciuvassico čaremyš "il combattente" [contro gl'invasori], il nome nazionale è Mari "uomini"). - Popolazione di tipo finnico, con statura al di sotto della media (m. 1,63), testa allungata, corporatura poco sviluppata, colorito scuro, naso schiacciato, zigomi sporgenti, occhi piccoli obliqui, barba rada. È però assai frequente anche un tipo a colorito chiaro, capelli castani chiari, spesso biondi e talvolta rossastri. Erano 375.439 nel 1897, 482.000 nel 1926. Si dividono in "montanari") (agricoltori) e "prataioli" o pianigiani (cacciatori, boscaioli, apicoltori). Leggi

  6. Risultati da Wikipedia

    Agaricus campestris

    Agaricus campestris L.:Fr. Il prataiolo (Agaricus campestris) è un fungo variamente apprezzato; in alcuni Paesi è ritenuto il migliore fungo, mentre è rifiutato altrove. I Romani lo ritenevano ottimo, come ne fanno fede i versi di Orazio "Pratensibus optima fungis. Natura est aliis male creditur". Descrizione della specie Cappello Globuloso con margini uniti al gambo, poi emisferico e Leggi su

    Leucoagaricus leucothites

    Leucoagaricus leucothites (Vittad.) M.M. Moser ex Bon, Ukr. bot. Zh. 34(3): 308 (1977). È un elegante fungo bianco basidiomicete. Descrizione della specie Cappello 4-10 cm di diametro, carnoso, da convesso-campanulato ad appiattito, bianco o lievemente cinerognolo o giallastro, con cuticola serica e liscia. Lamelle Fitte e nere al gambo, bianche, poi rosee e nel fungo maturo Leggi su

    Agaricus xanthodermus

    Agaricus xanthodermus Génev., Bull. Soc. bot. Fr. 23: 28 (1876) è un fungo "prataiolo" tossico; può essere facilmente identificato per via del suo odore sgradevole e perché la carne alla base del gambo è di colore giallo paglierino. Descrizione della specie Cappello Di dimensioni medio-piccole, 8-12 cm di larghezza, a volte poco più grande. Da campanulato/trapezoidale ad emisferico, Leggi su

    Agaricus bitorquis

    Agaricus bitorquis (Quél.) Sacc., Sylloge fungorum (Abellini) 5: 998 (1887). È un fungo basidiomicete riconoscibile tra le altre specie della Sezione "Bitorques" per la presenza di due anelli evidenti, l'odore gradevole ed il gambo corto rispetto al diametro del cappello. È un prataiolo inconfondibile anche per la facilità con cui riesce a "demolire" letteralmente l'asfalto stradale su cui Leggi su

    Amanita verna

    Amanita verna (Bull.:Fr.) Lamarck L'Amanita verna è un fungo mortale primaverile appartenente alla famiglia delle Amanitaceae che causa ogni anno un numero non indifferente di avvelenamenti in quanto sistematicamente confuso con il comune "prataiolo". Infatti i raccoglitori più inesperti spesso hanno la cattiva abitudine di raccogliere i funghi recidendo il gambo: così facendo non si Leggi su

    Galliformes

    I Galliformi (Galliformes) sono un ordine di Uccelli. Appartengono a questo gruppo Uccelli carenati, di regola umicoli, volatori mediocri, provvisti di zampe solide con tre dita rivolte all'innanzi e una all'indietro, dalle unghie robuste e con un pollice di solito sopraelevato e talvolta ridotto. Posseggono un becco forte, sovente un po' ricurvo all'apice e narici tra loro non separate da un Leggi su

    Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga

    Il Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga fu istituito nel 1991. Gestione Provvedimenti istitutivi e regolamentari Legge 6 dicembre 1991 nº 394; decreti ministeriali 4 dicembre 1992, 4 novembre 1993, 22 novembre 1994; decreto del presidente della Repubblica 5 giugno 1995 Ente gestore Ente Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga con sede all'Aquila, attualmente in frazione Leggi su

    Forca di Presta

    La località denominata Forca di Presta, situata a 1.550 s.l.m., è il valico appenninico ai piedi del monte Vettore che divide il territorio della provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche, da quello della provincia di Perugia in Umbria. Il passo è meritevole di particolare attenzione paesaggistica e costituisce uno dei luoghi montani più caratteristici e famosi della provincia ascolana. Qui Leggi su

    Pietraroja

    Pietraroja (o Pietraroia) è un comune italiano di 618 abitanti della provincia di Benevento in Campania. Geografia fisica Territorio ed idrografia Pietraroja sorge sulle pendici della parte orientale della catena del Matese, inclusa nell'Appennino meridionale. È il secondo paese della provincia per altitudine media (818 m s.l.m.); l'altitudine minima è di 450 m nella località Casolla, la Leggi su