al-Qāḍī al-Fāḍil

Enciclopedie on line

al-Qāḍī al-Fāḍil ⟨al ḳàaḍii al fàaḍil⟩. - Consigliere (n. Ascalona 1135 - m. 1200) di Saladino, che coadiuvò nella realizzazione delle riforme riguardanti l'amministrazione fiscale e militare, e accompagnò nelle spedizioni di Siria. Dopo la morte di Saladino cercò di mantenere l'unità morale dei ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: ASCALONA SALADINO SIRIA

al-Qadi al-Fadil

Dizionario di Storia (2011)

(propr. Abu ‛Ali ‛Abd al-Rahim) Amministratore e segretario ayyubide (n. Ascalona 1135-m. 1200). Entrato nella cancelleria fatimide, passò al servizio [...] ... ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

‛Iyāḍ ibn Mūsa al-Qāḍī

Dizionario di filosofia (2009)

‛Iyāḍ ibn Mūsa al-Qāḍī Teologo e giurista arabo di Spagna (al-Andalus) di scuola malikita (Ceuta 1088 - Marrakesh 1149). La sua attività di giurista fu svolta interamente al servizio degli Almohadi; la sua opera (al-Shifā’), ancora oggi celebre fra i musulmani, ha carattere giuridico e ... Leggi

SHAMS AL-DIN

Federiciana (2005)

SHAMS AL-DĪN. - Qāḍī di Nablus, in Samaria, fu capo religioso islamico tra i più stimati. Il 17 marzo 1229, quando Federico II entrò solennemente a Gerusalemme [...] , a nome del sultano al-Malik al-Kāmil, le chiavi della città. In quella occasione il qāḍī ospitò per due giorni l'imperatore e lo accompagnò al Sacro Recinto: si narra che durante ... ... Leggi

IBN WASIL

Federiciana (2005)

IBN WĀṢIL. - Storico, studioso di logica e giudice (qāḍī) siriano, ambasciatore per conto del sultano mamelucco Baybars presso Manfredi, re di Sicilia, [...] WASIL tornò ad Hamāt, sua città natale, dove esercitò la funzione di giudice supremo (qāḍī l-qudāt), pur continuando a comporre opere di vario genere, aiutato dalla sua prodigiosa ... ... Leggi

MIRABETTO

Federiciana (2005)

. - Emiro arabo, noto anche con il nome di Benaveth (o Ibn ῾Abbād), fu il qāḍī, in arabo 'comandante', della roccaforte di Jato (odierna S. Giuseppe Jato), una delle ultime sedi ‒ insieme ad Agrigento, Entella e Val di Mazara ‒ della resistenza saracena all'occupazione sveva della Sicilia. La ... Leggi

TEL DAN

Enciclopedia dell' Arte Antica (1997)

TEL DAN (v. s 1970, p. 586, s.v. Palestina). - La collina di Tell el-Qadi, identificata con la biblica Dan, si trova in una pianura ai piedi del Monte Hermon nella Palestina del Nord. Il nome originario della città era Laiš, e così è denominato il sito nei Testi di esecrazione egiziani, nei ... Leggi

at-Tanūkhī

Enciclopedie on line

at-Tanūkhī ‹at-tanùukℎii›. - Scrittore arabo (al-Baṣra 940 circa - Baghdād 994), ricoprì la carica di giudice (qāḍī). Fu autore, fra l'altro, di al-Faraǵ ba῾da sh-shidda ("Il sereno dopo la tempesta"), raccolta di aneddoti, novelle, racconti storici, che hanno come argomento dominante situazioni di ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: BAGHDĀD ARABO

Asad ibn al-Furat

Dizionario di Storia (2010)

Giurista e studioso musulmano (Harran 759-Siracusa 828). Trasferitosi dall’Oriente in Ifriqiya, fu nominato qadi di Kairouan dal sovrano aghlabide, che gli affidò inoltre il comando della spedizione che dette inizio alla conquista musulmana della Sicilia, nel corso della quale trovò la morte. ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE
TAGS: MUSULMANO AGHLABIDE IFRIQIYA KAIROUAN SICILIA

ALCALDE

Enciclopedia Italiana (1929)

. - In Spagna e nel Perù è il capo del municipio (ay'untamiento) e insieme il rappresentante del governo nei villaggi. Il nome viene dall'arabo al-qāḍī [...] la tutela dei minorenni, ecc.; quindi allo smembramento del califfato omayyade spagnuolo i qāḍī divennero in alcune città (p. es., Toledo, Siviglia, Valenza, ecc.) la prima ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1