pagina 1 di 2 - 12 risultati

quici

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Avverbio di stato in luogo, che ricorre tre volte, in rima, nella Commedia: Pd XII 130 Illuminato e Augustin son quici; Pg VII 66 'l monte era scemo, [...] dalla locuzione prepositiva infino a esprime moto a luogo: Sì venne deducendo infino a quici; / poscia conchiuse..., cioè " fino a questo punto ". Si può rilevare che per tutti e ... ... Leggi

scemare

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Oltre che in un esempio delle Rime compare solo nella Commedia, con il valore fondamentale di " render minore " di capienza, di numero o d'intensità, [...] dei principi, D. si accorge che 'l monte era scemo, / a guisa che i vallon li sceman quici (Pg VII 66), cioè come qui, sulla terra, " i valloni ‛ incavano ' i fianchi del monte ... ... Leggi

lici

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Avverbio di stato in luogo, che ricorre due volte, in rima, nella Commedia (deriva dal termine supposto, non documentato, del latino parlato ĭllīce; [...] allungati c'eravam di lici, cioè " allontanati di lì ": da sottolineare la rima con quici (v. 66). v. LINCI. Bibl. - G. Brodin, Termini dimostrativi toscani, Lund 1970, 24, 26 ... ... Leggi

scalzo

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - " Senza calzature ". Rinunziare alle calzature per amore di povertà rientra tra i precetti di Cristo agli Apostoli: " Nolite possidere aurum neque [...] rilievo la caratteristica di esser magri per l'astinenza e andar scalzo: Illuminato e Augustin son quici, / che fuor de' primi scalzi poverelli (XII 131; e cfr. vv. 80 e 83). Così ... ... Leggi

conchiudere

Enciclopedia Dantesca (1970)

[conchiudesse, I singol. imperf. cong.]. - Ha il significato di " raccogliere . ", " riassumere ", in Pd XXX 17 Se quanto infino a qui di lei si dice / [...] terminando, come in Pd VIII 122 Sì venne deducendo infino a quici; / poscia conchiuse: " Dunque... " (premessa la provvidenzialità delle influenze celesti, dal riconoscimento ... ... Leggi

dedurre

Enciclopedia Dantesca (1970)

[part. pass. dedutto, sempre in rima]. - Solo nella Commedia, sempre figurato, in varie accezioni: in Pd XX 58 ha il valore di " derivare ": la misera [...] da un'altra prima accertata, in Pd VIII 121 Sì venne deducendo infimo a quici. Singolare che in questa accezione la parola sia estranea alla prosa dottrinale di dedurre, anche ... ... Leggi

scemo

Enciclopedia Dantesca (1970)

(agg.). - Compare solo nella Commedia e una volta nelle Rime, sempre in rima, con riferimento a ciò che, per effetto di un'asportazione o di un processo [...] avvallamento ": io m'accorsi che 'l monte era scemo, / a guisa che i vallon li sceman quici (Pg VII 65). Analogamente, loco scemo (If XVII 36) è l'orlo estremo del settimo cerchio ... ... Leggi

Illuminato da Rieti

Enciclopedia Dantesca (1970)

Illuminato da Rieti. - Uno degli antichi discepoli di s. Francesco, collocato da D. (insieme con Agostino di Assisi, v.) accanto a s. Bonaventura nel cielo [...] 1282). Per l'intelligenza e a precisazione della citata terzina dantesca, Illuminato e Augustin son quici (Pd XII 130), si noti che, pur non essendo essi tra i veri primi scalzi ... ... Leggi

valle

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - In senso proprio indica lo spazio di terreno che è racchiuso fra opposti pendii montani e lungo il quale di solito scorre un torrente o un fiume. In [...] è il senso di Pg VII 66, dove il monte scemo, / a guisa che i vallon li sceman quici, forma una cavità che ospita i principi, non scorti prima da D. appunto perché nascosti nella ... ... Leggi

fino

Enciclopedia Dantesca (1970)

(fin che; infino; insino). - 1. Di queste voci, che indicano il limite spaziale o temporale di un processo o di un oggetto, due sono i tipi formali, con [...] XXIII 78, Pd XXX 16; in Pd I 16, XXIV 120 in sede iniziale) e una volta infino a quici, Pd VIII 121. In If XVI 63 si legge l'unica attestazione della forma aferetica, ma 'nfino al ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1