1. Termoindurenti, resine

    termoindurenti, resine Sostanze che induriscono per azione del calore. In particolare, si dà tale qualifica a materie plastiche (per es., amminoplasti, fenoplasti, resine epossidiche) nelle quali, per riscaldamento, a una iniziale fase di rammollimento (fase termoplastica) segue un indurimento: un successivo riscaldamento non fa rammollire il materiale rendendolo nuovamente modellabile, come avviene per le sostanze termoplastiche, ma tende a decomporlo... Leggi

    Categoria: Temi Generali
    Tags:
    materie plastiche,
    resine
  2. Composito

    architettura Ordine cOrdine di creazione romana, nato dalla modificazione del corinzio (➔ ordine). tecnica In generale, nella scienza dei materiali, categoria di materiali ottenuti dall’accoppiamento di sostanze diverse così da sfruttare le proprietà positive di ciascuna di esse. Negli ultimi anni del 20° sec. si è ritenuto opportuno distinguere tra strutture c. e materiali compositi.Le strutture c... Leggi

  3. Furano

    Composto chimico eterociclico avente formulaÈ presente negli oli di distillazione di resine del legno di pino e si ottiene facendo passare vapore d’acqua e furfurolo su catalizzatore (cromito di zinco e manganese) a circa 400°C. È un liquido incolore, di odore simile a quello del cloroformio. Per alcune sue reazioni caratteristiche, il f. ha un comportamento chimico simile a quello dei composti aromatici: per tale motivo si ritiene che gli elettroni π dei doppi legami siano... Leggi

  4. Foto su Resine termoindurenti

  5. Laminazione

    geologiaFenomeno per cui i componenti di rocce massicce, sottoposte a intense azioni orogeniche (➔ metamorfismo), vengono ad assumere un abito lamellare che, se l’azione è molto spinta ed estesa a tutta la massa rocciosa, conferisce a questa il carattere di scistosità. In sedimentologia, la suddivisione multipla di uno strato in lamine. In relazione ai processi di generazione si distinguono: una l. parallela piana, ondula o inclinata a basso angolo (;dT; all’imbocco, dove dT=tgα∙dN, si deve quindi verificare la condizione vista... Leggi

  6. Termoplàstica, rèsina

    Polimero (per es. il polietilene, le resine acriliche, le resine viniliche) che ha la proprietà di acquistare plasticità sotto l'azione del calore anche per più cicli di riscaldamento, al contrario delle resine termoindurenti.... Leggi

  7. Plastiche, materie

    Prodotti costituiti o contenenti, come ingrediente principale, una sostanza organica ad alto peso molecolare (➔ polimero) e che, per quanto solidi allo stato finale, durante alcuni stadi della loro fabbricazione sono abbastanza plastici per poter essere foggiati, sfruttando nella maggior parte dei casi l’effetto della temperatura o della pressione o di ambedue. 1. Cenni storiciLa storia delle materie p. ha inizio con la scoperta (1838) di H.-V. Regnault, il quale riuscì a polimerizzare il cloruro di vinile, ottenendo un prodotto solido e plastico... Leggi

  8. Polvere

    Insieme di minutissime particelle incoerenti (detriti, terra arida, sabbia ecc.), che si stende sul suolo e, sollevato facilmente dal vento, si deposita ovunque. Per estensione, ogni materiale che, per sua natura o perché sia stato finemente suddiviso, mediante una macinazione spinta, si presenta in particelle solide che in massa non assumono forma propria. astronomiaParticelle solide, le cui dimensioni sono dell’ordine del micron, presenti negli spazi cosmici. La p. interplanetaria (o zodiacale) permea lo spazio fra il Sole e i pianeti, la p. interstellare è interposta fra le stelle... Leggi

  9. Forma

    botanica F. biologica Insieme di piante che, anche se sistematicamente lontane, hanno in comune caratteri ecologici e di adattamento. Tra i vari sistemi di classificazione delle f. biologiche, il più noto è quello di C. Raunkiaer, basato sull’adattamento delle piante alle condizioni ambientali nel periodo sfavorevole alla vita; questo sistema raggruppa le f... Leggi

  10. Urèiche, rèsine

    urèiche, rèsine Materie plastiche termoindurenti derivate dalla policondensazione di urea e formaldeide, appartenenti al gruppo delle resine amminiche. Di facile lavorabilità, sono utilizzate per la realizzazione di elettrodomestici, nell'abbigliamento, per oggetti di arredamento (interruttori, spine ecc.), per gli impianti igienici, come leganti nell'industria del legno, come vernici e colle.... Leggi

  11. Amminoplastiche, resine

    amminoplastiche, resine Resine ottenute per policondensazione a caldo e in presenza di catalizzatori di formaldeide con ammine. I due tipi principali sono le resine ureiche e le resine melamminiche, ottenute per azione della formaldeide rispettivamente su urea e melammina... Leggi

  12. Saldatura

    Giunzione, unione di elementi solidi, operata dall’uomo o spontanea. biologia e medicinaFusione, durante lo sviluppo, di organi o parti primitivamente indipendenti.In botanica, lo stesso che sinfisi.In medicina, la fusione di segmenti ossei (per es., l’ischio e l’ileo, le vertebre sacrali ecc.); o il consolidamento di monconi ossei fratturati, e anche, talvolta, il processo di cicatrizzazione delle ferite... Leggi

  13. Lignina

    Composto chimico, il costituente del legno più abbondante dopo la cellulosa. È spesso indicata con il nome del vegetale d’origine; a volte si distingue fra l., che rappresenta il prodotto estraibile del legno, e protolignina, che sta a indicare la l. nello stato nel quale è presente nel legno. È una macromolecola a elevato peso molecolare. Gli studi di K.J. Freudenberg hanno permesso di individuare nel gruppo fenilpropilico l’unità monomerica fondamentale; l’anello fenilico presenta uno o due gruppi metossilici come sostituenti, mentre la catena propilica è ossidrilata... Leggi

  14. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • ADESIVO

      ADESIVO (App. II, 1, p. 25). - Gli a. attualmente impiegati comprendono un folto gruppo di sostanze di origine naturale e sintetica delle quali le più importanti sono le seguenti: materiali naturali (amido, destrine, gomme vegetali, proteine animali e vegetali, asfalti, caucciù naturale, gomma lacca ecc. Leggi

    • COMPOSITI, MATERIALI

      COMPOSITI, MATERIALI(App. IV, I, p. 497)Notevole è stato lo sviluppo dei m.c. in questi ultimi anni, specie di quelli con matrice polimerica che hanno potuto disporre di fibre con caratteristiche meccaniche elevate. Anche nei m.c. Leggi

    • ISOLANTI, MATERIALI

      ISOLANTI, MATERIALI(v. isolanti, XIX, p. Leggi

    • LEGNO

      LEGNO (XX, p. 780). - L'impiego del legno come materiale 4a costruzione, specie in costruzioni aeronautiche o da finitura, è stato notevolmente esteso, adeguandone le caratteristiche meccaniche o estetiche con nuovi trattamenti e lavorazione. Particolare interesse presenta l'impregnazione del legno, effettuata in autoclavi, con resine termoindurenti, capace di rendere i legni insensibili alle variazioni di umidità, conferendo loro maggiore durezza, nonché di dare la possibilità di colorarli a. Leggi

    • PLASTICHE, MATERIE

      PLASTICHE, MATERIE (XXVII, p. 493; App. I, p. 942; App. II, 11, p. 555). - Come è già noto, col nome di m. (o masse) p. si comprendono prodotti costituiti o contenenti, come ingrediente principale, una sostanza organica ad alto peso molecolare (macromolecola) e che, per quanto solidi allo stato finale, durante alcuni stadî della loro fabbricazione sono abbastanza plastici per poter essere foggiati, sfruttando nella maggior parte dei casi l'effetto della temperatura o della pressione o di ambebue.Come tali le m. p. Leggi

    • PLASTICHE, MATERIE

      PLASTICHE, MATERIE (XXVII, p. 493; App. I, p. 492; II, 11, p. 555; III, 11, p. 428). - Produzione e impieghi. - La produzione annua mondiale di m. p., che aveva raggiunto nel 1960 i 7 milioni di t e superato i 28 nel 1970, è andata gradualmente crescendo fino al 1974, anno nel quale è stata stimata pari a circa 43 milioni di t; nel 1975 la produzione, a causa della recessione economica mondiale aggravata dal rincaro dei prodotti petroliferi, non ha mantenuto il ritmo di aumento degli anni precedenti e si è ridotta a 36,5 milioni di t, per risalire a 46 nel 1976. Leggi

    • APPRETTO

      APPRETTO (III, p. 765). - Il progresso scientifico-tecnico, verificatosi in questi ultimi decennî nella meccanica e nella chimica tessile, si è particolarmente sviluppato nel settore della rifinitura dei tessuti. Ai vecchi sistemi di apprettatura con materie prime naturali: ispessenti, ammorbidenti, lucidanti, caricanti, ecc. Leggi

    • RESINE SINTETICHE

      RESINE SINTETICHE(v. resina, XXIX, p. 88; App. II, II, p. 684; plastiche, masse, XXVII, p. 493; App. I, p. 492; plastiche, materie, II, II, p. 555; III, II, p. 428; IV, III, p. 2)La produzione di materie plastiche nel mondo in questi ultimi 10÷15 anni, nonostante si siano verificati fattori avversi (aumento del prezzo del petrolio, Guerra del Golfo, crisi generale dell'industria, ecc.) ha registrato un notevole incremento, superando oggi i 100 milioni di t. Leggi

    • LEGNO

      LEGNO (XX, p. 780; App. II, 11, p. 181). - La situazione mondiale. - L'attenzione che, in misura assai maggiore che non per il passato, si dedica alle foreste ed al legno, deriva dal fatto che di fronte ai reali pericoli provenienti da inconsiderate distruzioni, le autorità responsabili di quasi tutti i paesi hanno dovuto affrontare una politica di conservazione del patrimonio boschivo che ha le sue premesse negli studî compiuti dagli Istituti di ricerche forestali. Leggi

    • NAUTICA

      NauticaIl termine nautica indica la pratica e l'arte della navigazione, in particolare quella da diporto, ossia la navigazione per scopi ricreativi o sportivi e l'insieme dei prodotti, servizi e infrastrutture (imbarcazioni, accessori, marine, eventi ecc.) relativi. Essa ha progressivamente assunto, nei Paesi industrializzati, le caratteristiche di un comparto di interesse economico, produttivo e tecnico, mettendo in luce anche una sua fisionomia di tipo socioculturale. Leggi