1. Sahel

    (arabo Sāḥil o Sāḥel) Pianura costiera; per estensione, le aree di contatto fra deserto e steppa.Da alcuni decenni, il termine ha assunto, per antonomasia, il valore di specifica denominazione di un’unica vasta area africana, posta immediatamente a S del Sahara e delimitata approssimativamente dall’isoieta di 250 mm a N e da quella di 500 mm a S, con precipitazioni concentrate in estate; la caratterizzazione del S., in questa accezione, è dunque climatica e, di conseguenza, biogeografica. Il S Leggi

    sahel si trova anche nelle opere:
    Enciclopedia Italiana - VII Appendice (2007)

    Grande regione naturale dell'Africa settentrionale compresa fra il deserto del Sahara a N e l'ambiente umido-sudanese a S. Tradizionalmente il S

    Enciclopedia dell' Arte Medievale (1999)

    (arabo classico Sāḥil)Toponimo frequentemente utilizzato in Africa per indicare le pianure costiere (letteralmente 'litorale'), che conosce numerosi impieghi regionali, prevalentemente nella fascia subsahariana - come costa del deserto, dal Sen

    Enciclopedia Italiana - V Appendice (1994)

    S. è l'adattamento italiano dall'arabo al-Sāḥil, denominazione frequentemente usata in Africa a indicare le aree di contatto fra le zone desertiche e le steppe. In particolare con il termine S

  2. Sahel

    Pianura costiera. Il termine è stato esteso poi a designare tutte le zone di contatto tra deserto e steppa e, in partic., da alcuni decenni, ha assunto anche il valore di specifica denominazione di una vasta area africana posta immediatamente a S del Sahara e delimitata approssimativamente dall'isoieta (linea che unisce i punti con la medesima quantità di precipitazioni) di 250 mm a N e da quella di 500 mm a S, con precipitazioni estive. La caratterizzazione del s., in questa accezione, è... Leggi

    Categoria: Geografia Fisica
    Tags:
    savana
  3. Fulbe

    Popolazione dell’Africa occidentale, diffusa in 15 Stati come minoranza etnica. I F. (detti anche Peuls, Fulani, Fellata, Platié ecc.) sono insediati nella fascia semidesertica del Sahel fino al confine della foresta guineana. Anziché in raggruppamenti compatti, vivono disseminati tra le popolazioni autoctone, delle quali costituiscono spesso uno strato dominante. Si spinsero anticamente verso la costa occidentale, proveniendo forse dalla Libia meridionale o dall’Alto Egitto, mentre in... Leggi

  4. Saheliano

    Piano del Miocene superiore (o, secondo alcuni autori, del Pliocene inferiore), caratteristico di una formazione marnosa del Sahel di Orano; è contemporaneo al Pontico ma ha facies marina.... Leggi

    Categoria: Cronologia Geologica
    Tags:
    miocene
  5. Diarra, Cheick Modibo

    Astrofisico e uomo politico maliano (n. Nioro du Sahel, Mali, 1952). Dopo aver studiato Matematica, Fisica e Meccanica analitica a Parigi, si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha proseguito gli studi in Ingegneria aerospaziale e Meccanica presso la Howard University (1979-87, Washington D.C.)... Leggi

    Categoria: Biografie
  6. Benī Amer

    Forma araba del nome di una popolazione in preponderanza beja, abitante l’Eritrea settentrionale (Sahel). Pastori nomadi musulmani di lingua beja e tigrè, sono organizzati in una classe dominante, quella dei nebtab (originari del Sudan occidentale), e una di vassalli.... Leggi

    Categoria: Gruppi Etnici E Culture
    Tags:
    beja,
    tigre,
    sudan,
    nomadi
  7. Mauri

    Nome dato dai Romani a una parte degli indigeni dell’Africa settentrionale: in senso stretto a quelli che costituirono il regno di Mauretania, ma in senso largo a tutte le popolazioni della parte occidentale a partire dalla Cirenaica. Nel Medioevo furono chiamati M. (Mori) tutti i musulmani; più tardi (16° sec.) quelli cacciati dalla Spagna e rifugiatisi in Marocco, Algeria e Tunisia. Oggi sono chiamati M. in primo luogo gruppi nomadi sahariani occupanti la Mauritania e il Sahel a S di... Leggi

  8. Africa

    Uno dei continenti, congiunto con l’Eurasia mediante l’istmo di Suez fino all’anno 1869, quando l’istmo fu tagliato per la costruzione del canale omonimo (fig. 1). Originariamente detta Libye (lat. Libya), l’A. cominciò a essere considerata un continente a parte solo a partire dal 4° sec. a.C. Più tardi, per influenza romana, prevalse il nome Africa, usato dai Romani per designare la parte nord-occidentale, con la quale erano in rapporti più frequenti. L’origine del nome è incerta... Leggi

  9. Mauritania

    Repubblica presidenziale, Stato dell'Africa nordoccid. confinante con Algeria, Mali, Senegal e Sahara Occidentale; affaccia a O sull'Atlantico. Il territorio comprende una vasta porzione del Sahara. La zona centrale comprende due tavolati (Tagant e Adrar); il resto è occupato da distese sabbiose che si spingono fino alla piatta fascia costiera. L'idrografia è costituita da uadi, raramente percorsi dall'acqua; nel SO comprende una piccola parte della valle del Senegal. Le temperature medie sono elevate (25÷30 °C) e la piovosità è minima, pur aumentando sulla costa e nelle zone merid... Leggi

    Categoria: Africa
  10. Mali

    Stato dell’Africa nord-occidentale; confina a N con l’Algeria, a E con il Niger, a S con la Repubblica di Guinea, la Costa d’Avorio e il Burkina Faso, a O con la Mauritania, il Senegal e la Repubblica di Guinea. 1. Caratteristiche fisicheI principali caratteri distintivi dell’ambiente fisico consistono nella varietà di zone morfologiche e climatiche, legata alla grande estensione del paese, e nella presenza del corso del fiume Niger, che attraversa il M... Leggi

  11. Mauritania, Repubblica islamica di

    Stato dell’Africa nord-occidentale. I confini, quasi interamente artificiali e rimasti pressoché invariati dall’epoca della dominazione francese, lo dividono a NO e N dal Sahara Occidentale (annesso dal Marocco), a NE dall’Algeria, a E e a S dal Mali, a SO dal Senegal; si affaccia sull’Atlantico dalla foce del Senegal, a S, alla penisola di Capo Blanco (Ras el-Beida), a N. 1... Leggi

  12. Senegal

    Stato dell’Africa occidentale che si affaccia sull’Oceano Atlantico, all’estremità occidentale del continente africano, e confina a N e a NE con la Mauritania, a E con il Mali, a S con la Guinea e la Guinea-Bissau. Nella sezione meridionale la continuità del territorio del S. è parzialmente interrotta per l’interposizione di quello della Gambia, una stretta e lunga striscia che si estende in senso O-E seguendo la valle dell’omonimo fiume. 1. Caratteristiche fisicheNel complesso il territorio si presenta come una vasta pianura che si innalza soltanto, e di poco (non oltre i 500 m s.l.m... Leggi

  13. RISULTATI DALL'ENCICLOPEDIA ITALIANA

    • SAHEL

      SAHELS. è l'adattamento italiano dall'arabo al-Sāḥil, denominazione frequentemente usata in Africa a indicare le aree di contatto fra le zone desertiche e le steppe. In particolare con il termine S. si individua l'orlo meridionale del Sahara, ossia quella lunga banda di transizione climatico-ambientale che dalle coste atlantiche agli altipiani etiopici del Corno d'Africa s'interpone fra le sabbie sahariane e i climi sudanesi meridionali, le grandi foreste guineiane ed equatoriali. Ne consegue che la fascia saheliana non rappresenta un'entità geografica ben individuata e distinta. Leggi

    • SAHEL

      SahelGrande regione naturale dell'Africa settentrionale compresa fra il deserto del Sahara a N e l'ambiente umido-sudanese a S. Tradizionalmente il S. viene ricompreso fra la isoieta di 200 mm e la isoieta di 500 o, in una visione più allargata, di 700 mm a S. Dal punto di vista politico, dopo la lunghissima parentesi coloniale, che dalla metà del Quattrocento si protrasse fino alla fine della Seconda guerra mondiale, e che vide protagoniste Francia, Gran Bretagna e, con assai minore incidenza. Leggi

    • TUNISIA

      TUNISIA (A. T., 112). - Stato autonomo dell'Africa settentrionale sottoposto al protettorato della Francia. Il nome di Tunisia cominciò a usarsi verso la metà del sec. XIX per designare quello che già comunemente si diceva il regno o la reggenza di Tunisi, o anche il beylicato, dal nome di bey spettante all'autorità sovrana cui la reggenza obbediva. La Tunisia è compresa tra l'Algeria a ovest e a sud e la Libia a sud-est, mentre a nord e a est si affaccia sul Mediterraneo con uno sviluppo costiero di oltre un migliaio di km. Leggi

    • SAHARA

      SAHARA(XXX, p. 441; App. III, II, p. 645; IV, III, p. 255)La grande regione sahariana, centrata su quello che è il deserto per antonomasia della cultura occidentale, è stata ancora una volta teatro di notevoli cambiamenti. Se negli anni Sessanta e primi anni Settanta l'evento principale era stato la raggiunta indipendenza da parte delle ex colonie, in seguito la politica interna ha avuto in quasi tutti i nuovi stati notevoli vicissitudini, mentre l'ambiente naturale andava incontro a un succedersi di prolungate siccità. Leggi

    • ERITREA, COLONIA

      ERITREA, COLONIA (A. T., 116-117).Sommario: Nome, delimitazione, estensione (p. 220); Suddivisioni regionali storiche (p. 220); Esplorazione (p. 220); Geologia (p. 220); Struttura fisica e configurazione del suolo (p. 221); Clima (p. 222); Idrografia (p. 223); Vegetazione e flora (p. 224); Fauna (p. 225); Popolazioni e linguaggi (p. 225); Dati statistici sulla popolazione (p. 227); Prodotti del suolo, agricoltura, allevamento, pesca e prodotti minerali (p. 227); Commercio (p. 230); Pesi e misure (p. 231); Comunicazioni (p. 231); Centri abitati (p. 232); Ordinamento politico-amministrativo (p. Leggi

    • SAHELIANO

      SAHELIANO. - Piano geologico del periodo Neogenico medio, denominato da Sachel, litorale dell'Algeria e assegnato da A. Pomel nel 1858 a un insieme di rocce d'Orano e di Algeri. A facies marina equivale al Pontico a facies continentale.. Leggi

    • NEOGENICO, PERIODO

      NEOGENICO, PERIODO, o Neogene (dal gr. νέος "nuovo" e νένος "nascita", "età", come a dire età nuova o generazione nuova). - Termine geologico proposto nel 1853 da M. Hoernes per designare una delle partizioni dell'era cenozoica (v.) nella storia della terra. Dei due grandi periodi nei quali si divide l'era cenozoica (Paleogene e Neogene), questo è il più recente e prelude direttamente all'era neozoica, nel corso della quale farà la sua prima comparsa l'uomo. Leggi

    • AFRICA

      AFRICA(I, p. 730; App. I, p. 57; II, I, p. 67; III, I, p. 39; IV, I, p. 50)Evoluzione del quadro politico. La decolonizzazione dell'A. si è praticamente conclusa nel 1975-76 con l'indipendenza raggiunta dalle 5 colonie portoghesi (Guinea-Bissau, Mozambico, Capo Verde, São Tomé e Príncipe, Angola), a seguito del colpo di stato avvenuto in Portogallo il 25 aprile 1974. Leggi

    • SUSA

      SUSA (fr. Sousse; A. T., 112). - Città e porto della Tunisia a 150 km. a sud del Capo Bon nella regione del Sahel della quale si può considerare il capoluogo. Città di antica origine, corrisponde alla fenicia Adrumeto divenuta sotto la dominazione romana capitale della Bizacena; città fiorente per la ricchezza del suo territorio, decadde dopo la conquista araba. La città attuale è costituita di due parti distinte: il quartiere arabo e quello europeo, il cui sviluppo s'iniziò anche prima dell. Leggi

    • KAIROUAN

      KAIROUAN (arabo al-Qairawān; A. T., 112). - Città della Tunisia posta nell'interno, a 50 km. dalla costa orientale del Sahel, a 58 m. s. m., in mezzo a un vasto piano quasi deserto, con una popolazione di 22.000 ab., di cui solo 600 Europei. K., capoluogo di caidato e di controllo civile, ha conservato i suoi caratteri di città essenzialmente araba, costituita da un'agglomerazione urbana circondata da circa 3 km. di bastioni e dal sobborgo beduino di Zlas, che si estende a N. e a NO. Leggi