pagina 1 di 1 - 10 risultati
Sito archeologico della zona centrale di Giava, nel bacino superiore del fiume Solo, dove è stato rinvenuto un ricco repertorio di resti di Homo erectus del Pleistocene inferiore e medio (Uomo di Giava), comprendente circa 80 frammenti craniali e craniali/mandibolari. Le ipotesi correnti, basate su datazioni all’argon radioattivo dei tufi vulcanici, collocano i fossili più antichi tra 1,8 e 1 milioni di anni fa. La serie giavanese di erectus attesta un processo evolutivo durato più di 1 milione di anni. All’apice della scala evolutiva si pone S... Leggi

L'archeologia del Sud-Est asiatico. Indonesia

INDONESIAdi Peter BellwoodL'arco insulare indonesiano, estendendosi lungo la linea dell'equatore per più di 5000 km, include, da ovest verso est, Sumatra, Giava, il Borneo, Sulawesi, le Piccole Isole della Sonda, le Molucche e la metà occidentale della Nuova Guinea. A nord l'Indonesia è affiancata dalla Malaysia a est e dalle Filippine a ovest, a sud dall'Australia.Questo arcipelago rappresentò la principale rotta seguita dalle pitecantropine che raggiunsero Giava (e forse Flores) circa 1,8 milioni di anni fa, dai primi gruppi che popolarono l'Australia circa 50... Leggi

megantropo

Nome, considerato privo di validità sistematica ma ancora in uso, di una specie (Meganthropus palaeojavanicus; v. fig.) di Mammifero Primate fossile a cui sono attribuiti dei frammenti di mandibola con denti umanoidi trovati a Sangiran (Giava). Fu così chiamato da C.H.R. von Königwald che lo ritenne un ominide, ipotesi esclusa da altri autori.... Leggi

Tags:

PALEOANTROPOLOGIA

Primati affini agli ominidi. - Scoperte recenti nell'Africa del Sud e nell'isola di Giava hanno fatto conoscere nuovi tipi di primati nei quali si trovano insieme commiste caratteristiche morfologiche scimmiesche ed umane in misura differente.Australopitecidi. - Plesiantropi e Parantropi... Leggi

Il Paleolitico. Il primo popolamento dell'Eurasia

È opinione generalmente condivisa che l'iniziale popolamento dell'Eurasia abbia avuto origini africane (Wood - Turner 1995; Tattersall 1997). Diverse e spesso contrastanti sono tuttavia le ipotesi relative ai tempi in cui si verificò questo evento e alle direzioni seguite dagli ominidi che per primi raggiunsero l'Asia e l'Europa. La documentazione paleoantropologica eurasiatica, molto carente e variamente interpretata, è praticamente inesistente per quanto attiene alle primissime fasi del popolamento... Leggi

Evoluzione del genere Homo

* Department of Anthropology Rutgers University New Brunswick, New Jersey, USA ** Department of Biological Anthropology and Anatomy Duke University Durham, Carolina del Nord, USA Evoluzione del genere Homo     La storia del genere Homo è lunga, complessa e di grande rilevanza per la comprensione dell'attuale variabilità umana... Leggi

Uomo: origine ed evoluzione

di Phillip V. Tobias Uomo: origine ed evoluzione sommario: 1. Definizione di uomo. 2. Le caratteristiche di Pongidae. 3. Le caratteristiche di Hominidae: a) caratteristiche morfologiche principali degli Ominidi; b) principali tratti comportamentali degli Ominidi; c) aspetti della biologia molecolare dell'uomo. 4. Strategie adottate nello studio dell'evoluzione umana: a) la strategia impiegata per la fase dell'emergenza degli Ominidi; b) strategie impiegate per la fase dell'evoluzione degli Ominidi; c) strategie impiegate per la fase dell'evoluzione dell'uomo moderno. 5... Leggi

PALEOANTROPOLOGIA

Le numerose scoperte relative a resti ossei appartenenti ad antichissimi Ominidi, che si sono succedute con ritmo crescente in alcune regioni dell'Africa dal 1959 a oggi, hanno portato contributi fondamentali allo studio del problema delle origini umane, la cui storia - fra ipotesi, teorie e polemiche - lentamente ma incessantemente si va facendo più chiara, anche se ancora è ben lontana dall'essere completa... Leggi

Giava

(indonesiano Jawa) Isola dell’Indonesia (129.307 km2 con 130.401.500 ab. nel 2007). Ha forma rettangolare molto allungata, con lunghezza massima, nel senso dei paralleli, di circa 1000 km e con larghezza massima di circa 200 km. Le coste settentrionali sono generalmente basse, invece la costa meridionale, bagnata dall’Oceano Indiano, è prevalentemente alta e importuosa. Antistante a G., in corrispondenza della costa nord-orientale, è l’isola di Madura accompagnata da altre minori (complessivamente 5470 km2)... Leggi

L'ominazione

IL CONCETTO DI UOMO NEGLI STUDI SULL'EVOLUZIONE UMANA di Giacomo Giacobini La pubblicazione del saggio di T.H. Huxley intitolato Evidences as to Man's Place in Nature nel 1863 segna una tappa importante nella storia della ricerca sulle nostre origini. Nell'opera l'autore indica chiaramente le vie da seguire per ricostruire la filogenesi dell'uomo e per chiarirne la posizione sistematica: la ricerca e lo studio dei fossili umani e il confronto con gli altri Primati viventi, in particolare con le scimmie antropomorfe... Leggi