1. Scimmia

    Nome comune della maggior parte dei Mammiferi Primati, riferito a specie di dimensioni variabili da quella di un piccolo scoiattolo a dimensioni superiori a quelle dell’Uomo. Generalmente plantigrade, nei movimenti rapidi anche digitigrade (fig. 1), le s. hanno coda di lunghezza variabile, talvolta prensile (alcuni Platirrini, fig. 2); alcune specie ne sono prive. La pelliccia in genere è poco appariscente, ma non mancano specie con colori vistosi localizzati nei tratti di pelle nuda della faccia, delle natiche o del petto Leggi

    scimmia si trova anche nelle opere:
    Enciclopedia Italiana (1936)

    Genere della famiglia dei Colobi, molto somigliante al Rinopiteco (v.), ma provvisto di coda molto corta e pressoché nuda

  2. Papova

    Gruppo di virus oncogeni a DNA, appartenenti alla famiglia Papovaviridae. I p. sono rappresentati dai virus del papilloma (dell’uomo, del coniglio, dei bovini e dei cani), dai virus del polioma, dal p. 40 della scimmia (SV40; v. fig.) e dai virus SV40-simili dell’uomo. Il genoma dei p. è costituito da DNA circolare a doppia elica superavvolto. L’intera sequenza del DNA di SV40 è nota ed è costituita da 5243 coppie di basi. Il ciclo vitale del virus coinvolge una serie ordinata di eventi... Leggi

    Categoria: Microbiologia
    Tags:
    papilloma,
    forcelle,
    genoma,
    virus,
    bovini
  3. Bertuccia

    Scimmia (Macaca sylvana) Catarrina, di 50 cm circa di altezza, dalla pelliccia piuttosto folta, di colore tra rossastro e olivastro, più chiaro sul ventre; faccia, orecchi, piedi e mani color carne umana; coda assente (v. fig.). Per questi caratteri e la mobilità dei lineamenti è, fra le specie affini, quella d’aspetto più antropomorfo. Vive in regioni aride e pietrose in grandi frotte al comando di un vecchio maschio. È l’unica scimmia selvatica esistente oggi in Europa... Leggi

  4. Pitecantropo

    Genere (dal gr. πίϑηκος «scimmia» e ῎ανϑρωπος «uomo») istituito da M.-E. Dubois sui resti scheletrici da lui scoperti nell’isola di Giava (1891), e successivamente classificato come Homo erectus. Negli anni 1936-41 furono scoperti, nella stessa località, altri resti fossili che da alcuni studiosi furono attribuiti alla medesima specie istituita da Dubois, Pithecanthropus erectus, da altri ad altre specie (Pithecanthropus robustus, Pithecanthropus dubius ecc.)... Leggi

    Categoria: Antropologia Fisica
    Tags:
    ominidi
  5. Reso

    (o macaco r.) Specie (Macaca mulatta) di Mammifero Primate Cercopitecide; scimmia sociale diffusa nelle foreste e nelle città asiatiche, dall’India alla Cina e al Vietnam.Dal vecchio nome scientifico, Rhesus rhesus, di questa scimmia è stato tratto il simbolo Rh, usato in medicina per indicare un sistema di gruppi sanguigni.... Leggi

    Categoria: Sistematica E Zoonimi
    Tags:
    macaco,
    vietnam
  6. Rh

    Simbolo di un sistema di gruppi sanguigni, detto anche fattore Rh, dal nome della scimmia Macacus rhesus, i cui globuli rossi possiedono un agglutinogeno presente anche in quelli di gran parte degli individui della specie umana, detti Rh-positivi (mentre quelli che non lo possiedono sono detti Rh-negativi). Per l’importanza del fattore Rh come causa di incompatibilità (nelle trasfusioni di sangue, tra madre e feto), ➔ gruppo.... Leggi

    Categoria: Citologia
  7. Babbuino

    Scimmia appartenente al genere Papio, che comprende 4 specie, di cui la più nota è Papio cynocephalus. Il b. ha pelame liscio grigio olivastro, muso allungato e bocca provvista di denti forti. Gli arti anteriori sono più lunghi dei posteriori. Vive in branchi e ha vita sociale intensa; è una delle specie più diffuse in gran parte dell'Africa centrale e orientale.... Leggi

  8. Yeti

    Presunto ominide selvatico che vivrebbe nelle foreste e tra le nevi delle regioni himalaiane e del Pamir, di aspetto simile a una scimmia antropomorfa. In particolare, il termine è riferito al tipo che abiterebbe le zone nevose della catena himalaiana (detto perciò anche, con espressione di origine locale, abominevole uomo delle nevi), di statura gigantesca, il quale sarebbe stato avvistato da esploratori e sherpa.... Leggi

    Categoria: Folklore E Tradizioni Popolari
    Tags:
    pamir
  9. Esperopiteco

    Specie (Hesperopithecus haroldcookii o Uomo del Nebraska) non valida, poiché inesistente, di scimmia antropomorfa fossile: fu descritta erroneamente, ma probabilmente senza scopo di frode, sulla base di un unico dente fossile, presumibilmente di un pecari, rinvenuto nel 1917 in Nebraska. L’episodio è spesso citato nel dibattito evoluzionismo-creazionismo.... Leggi

    Categoria: Paleontologia
    Tags:
    frode,
    nebraska
  10. Cercopitèco

    cercopitèco Scimmia di media statura, corporatura e arti snelli, folta pelliccia dal marrone al grigio, mano con 1° dito opposto, coda lunga, che abita le località e le selve umide dell'Africa tropicale ed equatoriale. Il c. è abilissimo saltatore e arrampicatore, ma anche corridore; vive spesso sugli alberi, in gruppi di 20-30 individui.... Leggi

  11. Guereza

    Specie (Colobus polykomos; v. fig.) di agile scimmia arboricola della famiglia Cercopitecidi, presente nelle foreste equatoriali africane fino a 3000 m di quota. A causa della bellissima pelliccia bianca e nera con peli molto lunghi, le g., attualmente protette, sono state attivamente cacciate in tutti i tempi.... Leggi

  12. Eritrocebo

    Genere monospecifico (scimmia rossa, Erythrocebus patas; v.fig.) di Primati Cercopitecidi. Arti anteriori molto lunghi; cuscinetti palmari e plantari. Veloci corridori, vivono nelle savane dell’Africa occidentale.... Leggi

    Categoria: Sistematica E Zoonimi
    Tags:
    cuscinetti,
    palmari
1 | 2 | 3 | 4 | 5