Martini, Simone

Enciclopedie on line

Martini, Simone. - Pittore senese (n. prob. tra il 1280 e il 1285 - m. Avignone 1344). La sua personalità appare pienamente formata fin dalla prima opera [...] e cavalleresco, in cui tenue è il confine tra laico e religioso. Nel polittico firmato che Martini, Simone eseguì nel 1319 per la chiesa del convento di S. Caterina a Pisa (ora nel ... Leggi

CECCARELLI, Naddo

Enciclopedia dell' Arte Medievale (1993)

Pittore senese, allievo di Simone Martini, attivo nel secondo quarto del 14° secolo. CECCARELLI, Naddo è documentato esclusivamente da due opere firmate [...] martiniani avignonesi: il 'Maestro degli Angeli Ribelli', i due Ceccarelli ed altro, in Simone Martini, "Atti del Convegno, Siena 1985", Firenze 1988, pp. 225-231.C. De Benedictis ... Leggi

FRANCIA

Enciclopedia Italiana (1932)

(A. T., 30-31, 32-33-34, 35-36). Sommario. - Geografia: Formazione territoriale e situazione mondiale (p. 876); Rilievo (p. 877); Evoluzione geologica [...] Maggiore, avevano lavorato a Poitiers al tempo di Filippo il Bello. Si sa che Simone Martini è morto ad Avignone nel 1344; disgraziatamente l'affresco che egli aveva eseguito nell ... Leggi

PETRARCA, Francesco

Enciclopedia dell' Arte Medievale (1998)

Poeta e scrittore in volgare e in latino, nato ad Arezzo nel 1304, morto ad Arquà nel 1374.PETRARCA, Francesco è, assieme a Giovanni Boccaccio, il massimo [...] Iconography of Petrarch's Triumph of Fame, ArtB 20, 1938, pp. 100-107; A. Peter, Quand Simone Martini est-il venu en Avignon?, GBA, s. VI, 20, 1939, pp. 153-174; R. Longhi, Fatti ... Leggi

Niccolò di Ser Sozzo

Enciclopedie on line

Niccolò di Ser Sozzo. - Pittore e miniatore senese (notizie dal 1334 al 1363), cui è stato attribuito erroneamente il cognome Tegliacci. Firmò, con Luca [...] (Siena, Pinacoteca). La sua personalità, che s'inserisce nella cerchia dei seguaci di Simone Martini e di Lippo Memmi, è stata ricostruita dalla critica con l'attribuzione, tra l ... Leggi

Vanni, Andrea

Enciclopedie on line

Vanni, Andrea. - Pittore (Siena 1330 circa - ivi 1414 circa). Prese parte alla vita politica di Siena, come ambasciatore a Napoli (1354, 1375, 1383, 1384, [...] però tracce sicure. Personalità secondaria del Trecento senese, Vanni, Andrea si riallaccia a Simone Martini, e fu un tramite dello stile senese nell'Italia meridionale. Fra le sue ... Leggi

Luzi, Mario

Enciclopedie on line

Luzi ‹-zzi›, Mario. - Poeta e saggista italiano (Firenze 1914 - ivi 2005); ha insegnato letteratura francese nell'università di Firenze. Fin dall'esordio [...] , 1985; Frasi e incisi di un canto salutare, 1990; Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini, 1994) sono la trilogia di una "luce nascente" ove al replicato "Consummatum. / È ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

Assisi

Enciclopedie on line

Comune della prov. di Perugia (186,8 km2 con 26.720 ab. nel 2007). ● Antica città umbra, Assisi fu in età romana fiorente municipio; presa e distrutta [...] ) ne fanno il massimo monumento della pittura gotica italiana (Cimabue, Giotto, Simone Martini, Pietro Lorenzetti). Altri importanti lavori furono eseguiti nel 15° sec. (chiostro ... Leggi

Taddèo di Bartolo

Enciclopedie on line

Taddèo di Bartolo (o Taddeo Bartoli). - Pittore (Siena 1362 circa - ivi 1422). Attraverso Jacopo di Mino del Pellicciaio guardò a Simone Martini e si mantenne fedele alla sua formazione trecentesca che arricchì con nuovi contatti; in Liguria (1393; 1397) da Barnaba da Modena riprese le arcaiche Leggi

Mèmmi, Lippo

Enciclopedie on line

Mèmmi, Lippo. - Pittore senese (notizie dal 1317 al 1348). Si formò nella bottega del padre, Memmo di Filippuccio (notizie dal 1294 al 1317), probabile [...] San Gimignano (1317, eseguita con il padre), si rivela uno stretto seguace di Simone Martini, del quale poi divenne cognato e collaboratore: nel 1333 firmò con lui l'Annunciazione ... Leggi
pagina 1