Colàcevich, Attilio

Enciclopedie on line

Colàcevich ‹-vič›, Attilio. - Astronomo italiano (Fiume 1906 - Napoli 1953); allievo di G. Abetti, lavorò nell'osservatorio di Arcetri sinché (1948) divenne direttore dell'osservatorio di Capodimonte (Napoli) e prof. di astronomia nell'ateneo napoletano. Cultore di astronomia solare, intraprese ... Leggi
CATEGORIA: BIOGRAFIE

multistabile

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

multistàbile [Comp. di multi- e stabile] Di sistema elettronico dotato di vari stati stabili, in ognuno dei quali esso rimane sinché un apposito segnale non ne determini la transizione in un altro di tali stati: → multivibratore bistabile. ... Leggi
CATEGORIA: ELETTRONICA

spodestarsi

Enciclopedia Dantesca (1970)

. - Vocabolo del Fiore: sì 'l conforto e sì 'l consiglio, / insin che d'ogne ben s'è spodestato (CVIII 13), cioè sinché si è " spogliato " di ogni bene. ... Leggi

EGITTO

Enciclopedia Italiana (1932)

(Αἴγυπτος, Aegyptus). - Fratello di Danao, e signore dell'Egitto. Secondo la leggenda più nota, i due fratelli avrebbero diviso la signoria sul regno del [...] loro padre Belo, sinché tra loro scoppiò una contesa. Danao si costruisce la prima nave a cinquanta remi e fugge con le sue 50 figlie ad Argo, dove l'inseguono però i 50 figli di ... ... Leggi

L'ultima fase della serenissima - Cultura e civilta: LA CULTURA

Storia di Venezia (1998)

capitolo iv La cultura 1. Storiografia ed erudizione All'insegna della continuità, sia pure in discesa, sia pure nella cornice dello scadimento [...] . E lo fanno con dignità, con competenza, ché non si sentono di disertare. E lo fanno sinché il fisico regge come, appunto, Andrea Memmo. C'è un che di strenuo nel non disertare ... ... Leggi
CATEGORIA: DIRITTO CIVILE

VALERIA

Enciclopedia dell' Arte Antica (1966)

(Galeria Valeria). - Figlia di Diocleziano (v.), moglie di Galerio (v.), alla morte di questi (311) vaga per circa due anni con la madre, perseguitata [...] da Licinio e Massimino Daza (v. tetrarchi), sinché è decapitata per loro ordine. Le monete coniate dal 308 al 311 in zecche della Siria, della Tracia e dell'Egitto non solo ... ... Leggi

globo

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

glòbo [Der. del lat. globus] Denomin. generica di un solido sferoidale e della superficie che lo limita. ◆ globo celeste: rappresentazione della volta [...] celeste su una superficie sferica in auge nel lontano passato, sinché, nel 18° sec., non fu completamente sostituita dalla carte celesti. globo celesti furono costruiti da quasi ... ... Leggi

MORETUS

Enciclopedia Italiana (1934)

(fiammingo Moerentorf). - Nome d'una famiglia di stampatori, il primo dei quali, Jean, genero di Chr. Plantin, succedette al celebre tipografo di Anversa; [...] i suoi discendenti seguitarono a dirigere la stamperia del Plantin sinché questa fu trasformata in pubblico museo (1876). I principali rappresentanti della casata, e gli anni in ... ... Leggi

RUSTAM

Enciclopedia Italiana (1936)

. - È il maggiore eroe dell'epopea iranica postavestica, quale appare soprattutto fissata nel Libro dei re di Firdusi. Figlio di Zāl e Rūdābeh, d'invitto [...] valore guerriero, riempie larga parte del poema con le sue gesta, sinché è ucciso a tradimento dal fratellastro Sheghād. È ignoto all'Avestā, come in genere è ad essa estraneo il ... ... Leggi

GALERIO Massimiano

Enciclopedia Italiana (1932)

GALERIO Massimiano (C. Galerius Valerius Maximianus Augustus). - Imperatore romano che governò dal 305 al 311 d. C. Nato di oscura origine nelle provincie [...] Illiriche, si segnalò nelle guerre della seconda metà del sec. III d. C., sinché Diocleziano e Massimiano, decisi a scegliersi dei collaboratori che poi succedessero loro nel trono ... ... Leggi
Pubblicità
pagina 1